.
contributo inviato da pierluigi bersani il 20 aprile 2011
Si tratta di una legge assolutamente burocratica che in realtà non muove dal lato del merito, della valutazione; noi siamo impegnati a vedere le correzioni da fare, quando sarà necessario, e a formulare proposte per limitare i danni della prima applicazione. Stiamo già assistendo a dei blocchi molto gravi e molto seri, i nostri gruppi parlamentari stanno già intervenendo, speriamo che ci sia un po' di ascolto da parte del Governo.

TAG:  PD FORUM UNIVERSITÀ  BERSANI SEGRETARIO PD  RIFORMA GELMINI UNIVERSITÀ  PRECARI UNIVERSITÀ 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
commento di sdem inviato il 13 settembre 2011
vorrei meno superficialità. Che cosa è la meritocrazia? non capisco? la concezione
del mondo che ha ispirato i nostri padri costituenti che conoscevano la nostra storia
dice scuole di alto livello diffuse su tutto il territorio nazionale(compresa l'università).
Questo è stato sempre vero in italia da quando è nata l'università(da federico in poi).
Non si studia per fornire quadri a confindustria ma perchè studiare libera l'uomo e di conseguenza lo rende consapevole. Non studiano solo i migliori(se poveri) ma tutti.
Cito Calamandrei e De Nicola (non i pericolosi comunisti che hanno dato un contributo
immenso alla costruzione della democrazia nel nostro paese). Un esempio semplice e chiarificatore: E' necessario che tutti i giovani facciano sport perchè questo contribuisce nell'avere un paese con un popolo fisicamente "sano" e fa anche risparmiare nelle spese sanitarie lo sport è prevenzione. I campioni sono un sottoprodotto marginale e nemmeno necessario anche se di un qualche interesse. Allora che facciamo sport per tutti o solo per i campioni? Un campione (da giovane).
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
27 febbraio 2008
attivita' nel PDnetwork