.
contributo inviato da team_realacci il 20 aprile 2011
Roma, 20 aprile 2011
 
“Il Ministro Romani ora predica bene ma continua a razzolare male. Dopo lo stop al nucleare parla di un futuro legato alle fonti rinnovabili ma propone un provvedimento del tutto insufficiente a riparare i danni della coltellata alle spalle del precedente decreto sulle rinnovabili. La verità è che continuano a pesare troppo i forti interessi legati alle rendite di posizione e alle economie del passato. L’Italia, a maggior ragione dopo lo stop all’atomo, ha invece bisogno di un deciso cambio di rotta, di puntare sull’innovazione, sulla ricerca, sul risparmio energetico, sulle fonti rinnovabili. Oggi alla Camera durante il question time il Partito Democratico presenterà un’interrogazione sulle rinnovabili che sarà illustrata dal segretario Bersani e dal sottoscritto”, lo afferma Ermete Realacci, responsabile green economy del Pd partecipando alla manifestazione che sta avendo luogo davanti al Ministero dello Sviluppo Economico indetta dai lavoratori e dai sindacati del settore.
 
Ufficio stampa On. Realacci
TAG:  ENERGIE  RINNOVABILI  INCENTIVI  TAGLIO  DECRETO ROMANI  ROMANI  ATOMO  RISPARMIO ENERGETICO 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
26 gennaio 2009
attivita' nel PDnetwork