.
contributo inviato da team_realacci il 11 aprile 2011
 E' passato un mese, ma non è cambiato nulla. Perché la terra in Giappone trema ancora. Ad un mese dal fortissimo sisma e dal disastroso tsunami che ne è seguito, il paese del Sol Levante torna ad avere paura. La scossa odierna è avvenuta alle 17.17, locali (le 10.17 in Italia), l'epicentro è stato registrato ancora nel Nord Est, ma anche a Tokyo gli edifici hanno tremato a lungo.

Solo quanche ora prima della nuova scossa il Giappone si era fermato per un minuto di silenzio, per ricordare i morti del sisma di magnitudo 9 sulla scala Richter dell’11 marzo, che ha innescato uno tsunami e una crisi nucleare. Alle 14.46 (ora locale), il momento esatto della devastante scossa, tutti hanno chinato la testa mantenendo un rispettoso silenzio. Intanto i bilancio della catrastofe continua a proporre numeri impressionanti: 13.013 morti accertati e 14.608 dispersi. Sono ancora 151mila le persone costrette a vivere in rifugi di emergenza allestiti in 18 prefetture e molti lamentano mancanza di acqua cibo, carburante e servizi essenziali.

Fonte: Agenzie Dire
www.dire.it
11 aprile 2011
TAG:  NUCLEARE  INCIDENTE  GIAPPONE  FUKUSHIMA  CHERNOBYL  FORUM NUCLEARE  PUBBLICITÀ INGANNEVOLE 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
26 gennaio 2009
attivita' nel PDnetwork