.
contributo inviato da team_realacci il 29 marzo 2011
Roma, 29 marzo 2011
 
“Mentre da Fukushima continuano ad arrivare notizie molto preoccupanti e definite imprevedibili dallo stesso premier giapponese, nel nostro paese l’imbarazzo comunicativo dei promotori del ritorno all’atomo è prossimo alla farsa. Da una parte Enel nel nuovo spot istituzionale per il 2011 leva le centrali nucleari come “sfondo” del suo futuro che invece erano presenti nella versione 2010, dall’altra il Forum sul nucleare cancella un convegno dal retorico titolo “Ci può essere una nuova Chernobyl?” che era stato fissato per metà aprile. Purtroppo ed evidentemente oggi la risposta non è più così scontata come sembrava ai fans del nucleare prima del terremoto giapponese”, lo afferma Ermete Realacci, responsabile green economy del Pd.
 
Ufficio stampa On. Realacci
TAG:  NUCLEARE  FUKUSHIMA  CHERNOBYL 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
26 gennaio 2009
attivita' nel PDnetwork