.
contributo inviato da team_realacci il 22 marzo 2011
Roma, 22 marzo 2011

“Cosa significa la moratoria di un anno sul nucleare proposta dal Governo se la maggioranza al tempo stesso approva la norma che consente di costruire centrali nucleari e impianti di stoccaggio di scorie anche in caso di parere contrario di Regioni e comuni? Il bluff atomico continua. E’ un’altra menzogna che questo Governo racconta agli italiani sul nucleare, insieme a quella che le centrali sono assolutamente sicure, che il nucleare è conveniente e farà abbassare le bollette di cittadini e imprese. Su un tema tanto delicato e importante per il futuro del nostro paese serve serietà e trasparenza e l’unica cosa che il Governo deve fare per essere credibile è quella di azzerare questo indegno provvedimento che, caso unico in tutto l’occidente, con un atto di forza vuole imporre il nucleare a territori e cittadini. La strada del futuro dell'Italia è quella indicata oggi anche dal Presidente Napolitano e va nella direzione della ricerca e dello sviluppo delle fonti alternative rinnovabili”, lo afferma Ermete Realacci, responsabile green economy del Pd, commentando l’annuncio di una moratoria di un anno sul piano nucleare del Governo.
 
Ufficio stampa On. Realacci
TAG:  NUCLEARE  LEGGE  PROVVEDIMENTO  LOCALIZZAZIONI  SITI  IMPIANTI  STOCCAGGIO  SCORIE  BLUFF  ATTO DI FORZA  RINNOVABILI  MOZIONE 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
26 gennaio 2009
attivita' nel PDnetwork