.
contributo inviato da team_realacci il 21 marzo 2011
Roma, 21 marzo 2011
 
“Ogni parola sulla possibilità di una pausa di riflessione sul programma nucleare sarà credibile solo se il governo si deciderà a fermare il provvedimento, approvato alla Camera e ora in esame al Senato, sulla localizzazione e la realizzazione delle centrali nucleari. Se non sarà fatto questo tutte le parole che stiamo ascoltando in questi ultimi giorni sono solo un’enorme menzogna. Non si può da una parte dire che serve un momento di pausa  e che le centrali si realizzeranno solo con il consenso degli enti locali e dall’altra approvare una legge che permetterà l’esatto contrario perché di fatto con questo provvedimento il Governo potrà costruire centrali e siti di stoccaggio delle scorie con un atto di imperio e contro la volontà di regioni, comuni e cittadini. Tremonti spieghi ai suoi colleghi cos’è il “debito atomico” e faccia fare un passo indietro su una scelta sbagliata e antieconomica per l’Italia”, lo afferma Ermete Realacci, responsabile green economy del PD.
 
 
Ufficio stampa On. Realacci
TAG:  NUCLEARE  LEGGE  PROVVEDIMENTO  LOCALIZZAZIONI  IMPIANTI  STOCCAGGIO  SCORIE  ATTO DI FORZA  RINNOVABILI  MOZIONE 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
26 gennaio 2009
attivita' nel PDnetwork