.
contributo inviato da team_realacci il 23 febbraio 2011
Roma, 23 febbraio 2011  

“E’ importante che lo spot del Forum sul nucleare sia stato fermato perché dichiarato pubblicità ingannevole. Purtroppo, come accade in questi casi, la decisione del Giurì dell’Autodisciplina pubblicitaria arriva quando i buoi sono ormai usciti dalla stalla e il messaggio imbroglione della ricchissima campagna di comunicazione su televisioni e stampa ha avuto tutto il tempo per provare a convincere gli italiani della scelta del piano nucleare del Governo”, lo afferma Ermete Realacci, responsabile green economy del PD, commentando la decisione dell’Istituto dell’Autodisciplina pubblicitaria che ha ordinato lo stop alla campagna pubblicitaria del Forum su nucleare.
“La verità è che in un dibatto equilibrato e trasparente  le regioni del ritorno al nucleare non stanno in piedi e non riescono a convincere la maggior parte degli italiani”, conclude Realacci. “Speriamo comunque che questa sentenza, che arriva grazie ai ricorsi presentati dai senatori Ecodem Della Seta e Ferrante e da Greenpeace,  serva a fermare nuovi tentativi di inganno nei confronti dei cittadini”.
 
Ufficio stampa On. Realacci
TAG:  NUCLEARE  CAMPAGNA PUBBICITARIA  FORUM SUL NUCLEARE  PUBBLICITÀ INGANNEVOLE 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
26 gennaio 2009
attivita' nel PDnetwork