.
contributo inviato da team_realacci il 3 febbraio 2011
Non si può costruire una centrale nucleare senza aver prima sentito il parre della Regione interessata. Con questo verdetto la Corte Costituzionale ha dichiarato illegittimo l'articolo 4 del decreto legislativo del 15 febbraio 2010, quello sulla localizzazione degli impianti atomici e dei depositi di scorie radioattive, accogliendo uno dei 26 ricorsi presentati da Toscana, Emilia Romagna e Puglia. Il provvedimento della Consulta, sottoliena l'On. Realacci, elimina quella che era una preoccupante anomalia tutta italiana. 
E' dedicato al tema del nucleare, al verdetto della Corte Costituzionale e all'analisi sul tema nucleare dell'On. Realacci l'articolo di Antonio Cianciullo pubblicato su la Repubblica del 3 febbraio 2011. Per leggere l'articolo nella sua versione integrale seguire il link
TAG:  DECRETO  LOCALIZZAZIONE  LA REPUBBLICA  EMILIA ROMAGNA  TOSCANA  NUCLEARE  PUGLIA  REALACCI  REGIONI  CONSULTA  PARERE  RICORSI  IMPIANTI  IMPIANTI ATOMICI  ANTONIO CIANCIULLO 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
26 gennaio 2009
attivita' nel PDnetwork