.
contributo inviato da team_realacci il 25 gennaio 2011
Un'area agricola di circa 35.000 mq nel comune di Ardea, sulla quale sono stati realizzati 168 manufatti destinati a civili abitazioni ed ulteriori immobili per ristoranti, bar, piscine e campi da calcio, per complessivi 25.000 mc, è stata sequestrata oggi dalla guardia di finanza del comando provinciale di Roma. Il sequestro preventivo è stato eseguito su richiesta della Procura della Repubblica di Velletri.

Le indagini condotte dai finanzieri di Pomezia hanno permesso di accertare che le opere sono state edificate, in difetto delle autorizzazioni previste, su un terreno destinato ad uso agricolo. Il complesso immobiliare sottoposto a sequestro, di un valore di circa 35 milioni di euro, è stato realizzato da una nota società immobiliare che opera ad Ardea.

L'operazione di polizia ha portato alla segnalazione all'autorità giudiziaria del rappresentante legale della società per lottizzazione abusiva. L'attività delle fiamme gialle, che s'inquadra nel più ampio contesto del controllo economico del territorio, è scaturita da un monitoraggio delle imprese operanti nel settore dell'edilizia, finalizzato a far emergere fenomeni evasivi e di lavoro sommerso.

Fonte: La Nuova Ecologia
25 gennaio 2011
TAG:  ABUSIVISMO EDILIZIO  ABUSI  CITTADELLA ABUSIVA  ADREA  CEMENTO 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
26 gennaio 2009
attivita' nel PDnetwork