.
contributo inviato da team_realacci il 24 gennaio 2011
Il disastro ambientale è stato causato dall’incidente allo stabilimento E.On di Porto Torres, lo scorso 11 gennaio. Almeno 15mila litri di olio combustibile finiti in mare, vicinissimi ad alcune fra le più belle spiagge dell’isola. Ma è ancora difficile fare una stima esatta dei danni. Mentre la Gallura chiede lo stato di emergenza nazionale, l'On. Realacci ha presentato un'interrogazione parlamentare al ministro Prestigiacomo chiedendo che intervanga con urgenza per sapere l'esatta entità dei danni e chiede quali azioni risarcitorie saranno avviate nei confronti di E.On. Si parla di tutto questo nell'articolo di Clara Gibellini pubblicato su Il Fatto Quotidiano il 22 gennaio 2011.
Per leggere l'articolo basta seguirequesto link.
TAG:  MAREA NERA  SARDEGNA  PORTO TORRES  ASINARA  GALLURA  E.ON  SVERSAMENTO  IDROCARBURI  REALACCI  INTERROGAZIONE PARLAMENTARE  PRESTIGIACOMO  IL FATTO QUOTIDIANO  CLARA GIBELLINI 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
26 gennaio 2009
attivita' nel PDnetwork