.
contributo inviato da team_realacci il 5 gennaio 2011
Arriva l'ok del ministero dello Sviluppo Economico per la conversione a carbone della centrale termoelettrica di Enel a Porto Tolle.

E' quanto rende noto il ministero, la cui ''direzione generale per l'energia nucleare, le energie rinnovabili e l'efficienza energetica ha autorizzato la conversione a carbone della centrale termoelettrica Enel Spa di Porto Tolle, in provincia di Rovigo. Il provvedimento e' stato emanato a seguito del positivo giudizio di compatibilita' ambientale e dell'intesa con la Regione Veneto''.

Con il nuovo assetto, spiega il comunicato, la centrale potra' operare con tre sezioni alimentate a carbone e, parzialmente, a biomasse (contro le attuali quattro alimentate a olio combustibile denso, da 660 MW elettrici ciascuna), per una potenza elettrica lorda nominale complessiva di 1.980 MW.

Fonte: Ansa
5 gennaio 2011
TAG:  CARBONE  ENEL  CONVERSIONE  CENTRALE  MINISTERO SVILUPPO ECONOMICO  ROVIGO  PORTO TOLLE  TERMOELETTRICA  COKE  COAL 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
26 gennaio 2009
attivita' nel PDnetwork