.
contributo inviato da Ermete Realacci il 16 dicembre 2010
LETTERA

Egregio Realacci, avendo apprezzato sempre il suo impegno notevole a favore dell'ambiente, la cultura ed il paesaggio trovo singolare che non figuri in questo blog il tema 'torri eoliche' che al momento è così ingombrante per quanto lei ha sempre difeso e, anzi, cercato di valorizzare. 
Dubito non lo ritenga lei rilevante, o non è così? La prego di fugare questo mio dubbio.. 

Saluti e buon proseguimento attività
Marino Tar



RISPOSTA

Caro Marino, grazie di avermi scritto e grazie per l'apprezzamento. Tornando alla questione delle torri eoliche bisogna riconoscere che il vento è una delle più promettenti fonti di energia pulita.  L'eolico, infatti, è l’energia e la tecnologia più matura e sostenibile tra le rinnovabili. 
Per quanto riguarda l'impatto ambientale dell'eolico sull'ambiente, invece, va sottolineato che si tratta più che altro di un impatto visivo. Un impatto che va in ogni caso ridotta individuando con cura i siti in cui realizzare parchi eolici, utilizzando pale di dimensioni più contenute e puntando, dove possibile, dell'eolico off-shore.

Cordialmente Ermete
TAG:  ENERGIA  VENTO  TORRI  RINNOVABILI  IMPATTO  ECOLICO  VISIVO 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
commento di franaper inviato il 17 dicembre 2010
Concordo con Realacci. Sulla questione eolico il movimento verde si è spinto su posizioni paradossali: di fatto ha bollato come inquinante una soluzione che ha tutto per essere definita come energia pulita. Qui siamo alle comiche: si è così intransigenti in materia ambientale, che anche l'energia mossa dal vento va demonizzata. Naturalmente solo in Italia assistiamo a prese di posizioni così inconcludenti: altrove in Europa l'eolico raccoglie consensi larghissimi e non certo l'opposizione degli ambientalisti
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
26 gennaio 2009
attivita' nel PDnetwork