.
contributo inviato da team_realacci il 9 dicembre 2010
Roma, 9 dicembre 2010

“La richiesta avanzata nei giorni scorsi da Confindustria e da Rete Imprese Italia al Ministero dell’Ambiente di sospendere per un anno le sanzioni previste dal Sistri, il nuovo sistema di tracciabilità dei rifiuti, è sensata e va presa in seria considerazione. La tracciabilità dei rifiuti è un fronte di grande importanza per combattere l’illegalità e disciplinare il sistema di smaltimento dei rifiuti, ma servono regole chiare e praticabili. Va perciò valutata con grande serietà l’opportunità di prendere il tempo necessario per risolvere i problemi applicativi che attualmente presenta il Sistri in modo da partire finalmente in modo opportuno”, lo afferma Ermete Realacci, responsabile green economy del Pd, commentando la lettera inviata da Emma Marcegaglia e da Carlo Sangalli al Ministro dell’Ambiente.

Ufficio stampa On. Realacci
TAG:  RIFIUTI  SISTRI  CONFINDUSTRIA  RETE IMPRESE ITALIA  SANZIONI  SISTEMA  TRACCIABILITÀ  SMALTIMENTO  ECOMAFIE 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
26 gennaio 2009
attivita' nel PDnetwork