.
contributo inviato da Giovanni Gambaro il 5 dicembre 2010
Il PD Lombardo chiede a gran voce primarie per ogni parlamentare e limite didue mandati

Quando lo proposero Pippo Civati e Matteo Renzi furono coperti di insulti dai vertici del Pd. Ma l’idea si è insinuata nella base, è maturata e adesso da Milano parte la rottamazione: un gruppo di oltre centotrenta tra sindaci e responsabili locali del partito hanno messo nero su bianco la proposta

Purtroppo troppi nostri deputati eccellenti - in primis le grandi star che son li da tre decenni almeno - non mi pare abbiano ottenuto risultati eclatanti (almenon non risultati oggettivi).
Il limite per definizione o è tassativo, o NON è.
E' chiaro che rispetto ad alcuni casi è una forzatura ma non v'e' altro modo per indurre il ricambio. Nessuno è indispensabile. E francamente fra gli indispensabili di oggi, davvero non vedo perdite irrecuperabili.
Detto questo, nessuno propone di 'rottamare' queste persone che spesso sono risorse preziose. Solo non e' indispensabile che stiano in parlamento più di due mandati. Potranno continuare a occuparsi della società in altri ruoli. Non in prima linea.
E comunque questa volta... l'iniziativa non è dei pericolisissimi rottamatori giovanilisti ma da tantissimi sindaci e responsabili locali del PD milanese.
Direi, non son bastate le primarie di Milano per cogliere che - al di la dello specifico - che DOBBIAMO CAMBIARE DAVVERO PAGINA?
O ci accontentiamo di dare una spallata a Berlusconi e consegnare a Fini e Casini l'Italia?
Quando lotteremo per FARLA NOI una ITALIA davvero migliore?
Coraggio, e volare alto!



TAG:  PRIMARIE  RICAMBIO  PD  MILANO  CIVATI  ROTTAMARE  RENZI 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
5 luglio 2009
attivita' nel PDnetwork