.
contributo inviato da salvatore1 il 26 novembre 2010

Potrei fermarmi al titolo, fidandomi dell'intelligenza dei cattolici che frequentano questo sito. Solo poche note comunque. Fazio ha sbagliato ad accogliere la replica di Maroni a Saviano. Ha spalancato la porta ad un contraddittorio permanente. A Benigni, ad Albanese, a Guzzanti, etc., etc. Il CDA della RAI  chiede infatti a Fazio di ospitare la voce dei movimenti per la vita come replica alle storie raccontate da Englaro e da Welby e al conduttore viene un po' difficile spiegare ora il suo rifiuto. Il casiniano Volontè può addirittura pronunciare il peggiore degli insulti attaccando la "coppia milionaria Fazio-Saviano". Naturalmente, considerando il clima che si respira e l'egemonia berlusconiana, sono solo le tesi "laiche" a dover subire un contraddittorio (così come sono solo i berluscones a poter essere.legittimamente milionari). A nessuno passa per la testa che si possano contraddire  tesi del tipo "la famiglia naturale, di un uomo e una donna", "l'immoralità dei gay", "il divieto del preservativo", la divina provvidenza" là dove vengono esaltate: sulla rete 1, sull'Osservatorio Romano o sul balcone di San Pietro. Però però, non sarebbe male se l'UAAR (Unione Atei Agnostici Razionalisti) potesse prendere la parola dopo Benedetto XVI per esaltare le ragioni dell'ateismo. No. Sempre più penso sia preferibile una lottizzazione estrema in cui ogni parte politica e culturale possa esprimere le sue tesi e organizzare i suoi show, libera dall'incubo del contraddittorio, parodia della cosiddetta obiettività. Senza infingimenti e inutili stress per dover sembrare obiettivi, equidistanti e simili facezie, Minzolini sarebbe il direttore del telegiornale di Berlusconi, Paragone dei talk show di Bossi, Floris di Bersani, etc.

TAG:  BERLUSCONI  BERSANI  BOSSI  ENGLARO  FAZIO  FLORIS  MINZOLINI  SAVIANO  WELBY 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
21 gennaio 2009
attivita' nel PDnetwork