.
contributo inviato da team_realacci il 25 novembre 2010
Roma, 25 novembre 2010
 
Sul cinque per mille il Governo deve smettere di parlare con lingua biforcuta. Vanno subito ripristinati i fondi, già esigui, tagliati in modo drastico nella legge di stabilità. La domanda sociale impone di assumere criteri chiari e trasparenti per rendere questo strumento di vera sussidiarietà un diritto permanente del cittadino e un dovere per lo Stato. Quello del non profit è un settore di straordinaria importanza e vitalità per il nostro paese per il quale il 5 per mille si è dimostrata una fondamentale forma di sostentamento. E’ un tema sul quale si è molto impegnato e continuerà a farlo anche l’intergruppo parlamentare per la sussidiarietà perché si ritiene che il terzo settore sia un elemento di forza vitale per il paese e per il suo futuro. Il taglio voluto oggi dal Governo penalizzerà in modo drammatico l’attività delle migliaia di associazioni di volontariato che operano nel nostro paese”, lo afferma Ermete Realacci, responsabile green economy del Pd, in occasione della conferenza stampa organizzata oggi dal Forum del Terzo settore e dal settimanale Vita.

Ufficio stampa On. Realacci
TAG:  FONDI  5X1000  5  MILLE  ONLUS  LEGGE  STABILITÀ  RIPRISTINARE   

diffondi 

commenti a questo articolo 0
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
26 gennaio 2009
attivita' nel PDnetwork