.
contributo inviato da Circolo di Cingoli il 19 novembre 2010
Vale la pena di rileggere quello che scrive oggi Francesca Fornario, la rubrica si chiama "Duemiladieci battute", ma qui si va ben oltre le battute.

Trentasei anni di scoperte sensazionali. Tranne una

L’uomo, quando ci si mette, fa delle scoperte straordinarie.
Negli ultimi 36 anni, per dire, abbiamo mappato il genoma umano, spedito una sonda sulla superficie di Titano, brevettato la prima bottiglia di plastica, fatto nascere migliaia di bambini in provetta.
Abbiamo scoperto che si poteva trasmettere in tv a colori e visto Goldrake, abbiamo inventato i videogame, poi il walkman, i cd e l’iPad.Abbiamo anche scoperto un centinaio di pianeti esterni al sistema solare. Abbiamo scoperto che il più piccolo ha una massa 5 volte inferiore a quella di Plutone e ruota intorno a una stella superdensa di neutroni. L’abbiamo scoperto come abbiamo scoperto il computer, la liposuzione, la risonanza magnetica, i post-it, il punk, la disco-music, il grunge, l’heavy metal, l’hard rock, il post hardcore e l’elettronica.
Negli ultimi 36 anni ci siamo proprio dati da fare.
Abbiamo scoperto il telefono cellulare, il vaccino per l’epatite b, internet, la ru-486, il prozac e il viagra. Abbiamo scoperto che si poteva impiantare un cuore artificiale negli esseri umani e parlare al telefono in vivavoce.
L’unica cosa che non abbiamo scoperto, in questi 36 anni, sono i colpevoli della strage di Piazza della Loggia.Abbiamo trovato indizi sufficienti per rintracciare e fotografare il più grande pianeta esterno al sistema solare, che se ne stava nascosto vicino alla costellazione dell’Hidra, a 200 anni luce dalla Terra, ma non abbiamo trovato prove a sufficienza per inchiodare alle loro responsabilità i neofascisti che quella mattina, a Brescia, hanno piazzato una bomba in un cestino dei rifiuti e i mandanti di quella strage costata la vita otto persone.
Otto persone che non hanno mai potuto bere guardare la tv a colori, ascoltare i Sex Pistols, mandare un sms. Il processo per la strage di Piazza della Loggia si è concluso
dopo 36 anni. Gli imputati sono stati tutti assolti. È che in Italia vige l’immunità per le più alte cariche esplosive dello Stato.

TAG:  STRAGE  BRESCIA  PIAZZA DELLA LOGGIA 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
13 dicembre 2009
attivita' nel PDnetwork