.
contributo inviato da Idolo il 24 ottobre 2010

 Appena ieri, due grandi personalità politiche che tengono banco da una vita e perciò siamo ridotti come siamo ridotti si sono rifatti alla Costituzione matreriale, continuando ad ammettere che in Italia le Costituzioni sono due. Basta quindi mettersi a capolista in tutti i seggi elettorali per poter affermare e riptere poi  con un'insistenza ossessiva che il popolo ha così votato non per un partito ma per quel capolista che presentava una lista di suoi dipendenti ed un suo programma.ed eccoti.la Costituzione materiale. Essa impedisce così al Capo dello Stato di reperire una personalità diversa da quella uscita dalle urne.non solo,ma  conferirsce a questa personalità un potere che si contrappone al Presidente della Reppubblica che è stato solo votato dal Parlamento, mentre lui è l'eletto del popolo sovrano che lo pone al di fuori e al di sopra della legge e del Presiedente della Repubblica stesso che non  gode della stessa investitura.Ed eccoci alla Repubblica Presidenziale senza dover necessariamente ricorrere ad una legge costituzionale..
Poi avviene che l'investitura popolare si costituisce in lavacro dell'unto del signore per tutto quello che può aver fatto di lecito e di illecito in passato presentre e futuro per quanto la legge non possa mai avere effetto retroattivo, perché il lavacro popolare lo assolve e gli fornisce una perenne immunità fino alla fine dei suoi giorni. Non sono un giurista. Se proprio non è così qialcuno mi corregga. Ora avviene che per un documentario televisivo che non piace al padrone delle ferriere questi chiami in giudizio dinnanzi a giudici non politicizzati naturalmente,l'autrice del misfatto. Ma può? A mio modedto parere non può perché l'immunità di cui gode lo mette al riparo dai giudici comunisti,ma non può consentirgli di invocarli contro nessuno perché nessuno,nemmeno lei può essere distolta dal suo giuduce naturale. E se questi è un comunista? La Signora cui va tutto il mio rispetto per la sua professionalità lamenta che la sua non è una partita ad armi pari perché a lei non è consentito citarlo per danni per via della suddetta impunità che poi  gli è stata conferita senza che lui ne sapesse nulla. Mai sentito parlare di lodo ed alla quale potrebbe e farebbe bene a rinunciare. Tutti i cittadini sono uguali davanti alla legge, non lo dice  solo la Costituzione italiana, ma sia la Carta dell'O.N.U sla la Costituzioned europea Titolo VI Giustizia."Eventuali limitazioni dell'esercizio dei diritti e delle libertà riconosciuti dalla presente carta devono essere previste dalla legge e rispettare il contenuto essenziale di detti diritti e libertà. Nel rispetto del principio di proporzionalità.possono essere apportate limitazioni solo laddove siano necessarie e rispondano effettivamente a finalità di interessee generale riconosciute dall'Unione o all'esigenza di proteggere i diritti e le libertà altrui.". .
.. .

TAG:   
Leggi questo post nel blog dell'autore Monaud
http://Monaud.ilcannocchiale.it/post/2554644.html


diffondi 

commenti a questo articolo 0
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
19 marzo 2009
attivita' nel PDnetwork