.
contributo inviato da Achille_Passoni il 11 ottobre 2010


Due giorni di assemblea per il Pd a Varese. Un appuntamento importante, che segue quello di Roma a maggio che ebbe al suo centro il tema lavoro e precede la prossima riunione a Napoli dedicata al grande tema del Mezzogiorno.

Ogni volta che apertamente si discute di merito e magari si confrontano posizioni anche un po’ diverse, come nel caso dell’immigrazione; quando, in generale, ci si impegna per dotare il Partito di una linea politica chiara, innovativa, attrattiva; quando le “alchimie” ossessive sulle alleanze non rappresentano l’unico centro della nostra discussione, si compie un passo decisivo verso la definizione di un profilo autenticamente riformista del partito stesso, in grado di rappresentare quel fulcro decisivo di un’alternativa davvero credibile di governo. E si compiono anche concreti e solidi passi in avanti sul terreno della nostra unità.

Dopo sabato abbiamo posizioni più chiare e importanti sul fisco, sul federalismo, sulla scuola, sull’agricoltura – tema che da anni non alberga con la dovuta attenzione al nostro interno – sui trasporti e mobilità e sulla riforma dello Stato e delle Autonomie, su piccola e media impresa, oltreché sull’immigrazione come ho detto in precedenza. Avremo modo di tornare su alcuni di questi temi, ma fin d’ora posso dire che siamo usciti dall’assemblea molto meglio di come ci siamo entrati.
TAG:  PD  VARESE  ASSEMBLEA NAZIONALE  DOCUMENTI 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
4 marzo 2010
attivita' nel PDnetwork