.
contributo inviato da pierluigi bersani il 28 settembre 2010
"È in corso un'operazione che prelude all'ipotesi del governo Berlusconi-Bossi-Cuffaro. Ma poi sono in corso altre manovre, già successe in passato e che si ripetono: se uno promette la rinomina o comunque uno stipendio è corruzione, roba da magistratura". Così il segretario Pd Pier Luigi Bersani attacca contro la "compravendita" di parlamentari da parte del Pdl.
"Se uno promette una rinonima, e nel caso di mancata rinomina, uno stipendio, compie un atto illegale" dice ils egretario PD riferendosi allo stipendio da 10.000 euro che secondo la Repubblica sarebbe stato promesso ai transfughi.



Anche Filippo Penati, attacca: "Il solo sospetto che anche in quest’occasione il premier abbia fatto ricorso ad argomenti non propriamente politici mina alla base la credibilità del governo. Come può un governo su cui s’allunga un’ombra del genere suscitare nei cittadini la fiducia necessaria a fare le riforme che Berlusconi annuncerà domani?".
Michele Ventura, vicepresidente vicario dei deputati, chiede, intima uno stop al premier: "Venga in aula e si dimetta, ha fallito. Dai rifiuti nel napoletano, ai lavoratori dipendenti impoveriti, dalla rivolta delle imprese, ai vergognosi insulti di Bossi è ormai chiaro che questo governo ha fallito. Ma forse sopravviverà ancora qualche mese per assicurare l’impunità al premier con una losca compravendita di seggi o di contratti a progetto per parlamentari compiacenti”.
Roberto Della Seta attacca il voltafaccia di Massimo Calearo: "La politica italiana non gode di buona fama tra i cittadini, per ragioni in parte più che fondate. La scelta di Calearo di aderire al centrodestra, cioè alla parte per battere la quale l'avevano votato centinaia di migliaia di elettori veneti, ingrossa queste ragioni: il comportamento di Calearo, come di tutti quelli che eletti con uno schieramento passano a quello opposto, è eticamente vergognoso". Il senatore aggiunge: "La 'transumanza' di Calearo, che nelle elezioni del 2008 era capolista del Pd in Veneto, è un monumento alla cattiva politica e un insulto al principio stesso della sovranità popolare. Non so se la sua scelta nasca da promesse di posti o di altro, certamente denota un vuoto totale di qualunque senso dell'etica pubblica".
TAG:  CORRUZIONE  PD  GOVERNO  BELUSCONI  PENATI  CALEARO  DELLA SETA 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
commento di Anpo inviato il 1 ottobre 2010
X scompala.
Allora che aspetti? Bersani non ha leggitimazioni diverse dalla tua per segnalare la cosa alla magistratura.
commento di galfra inviato il 30 settembre 2010
Caro segretario,
tutto giusto, tuttavia non capisco la mozione di sfiducia a Bossi. Non sarebbe stato meglio lasciare il problema al Pdl e Fli?. Così si toglie la castagna dalfuoco a loro.
Inoltre in questo modo si trasforma Bossi in un eroe, presso il suo elettorato, elettorato che invece andrebbe avvicinato e recuperato attraverso una politica precisa per il nord. Cacciari in primis, Illy ed altri hanno avanzato delle proposte che non solo non sono state esaminate con la dovuta attenzione, ed inoltre i suddetti non sono neppure stati trattenuti nel partito.
Con la Lega che alle prox elezioni prenderà ancora più voti al nord esteso all'Emila e forse alla Toscana, diventa impossibile per il Pd vincere le elezioni con qualsivoglia coalizione.
Ciò nonostante che la prima parziale riforma federale sia passata durante un governo Prodi!
Beffa o errore strategico?
commento di scompala inviato il 29 settembre 2010
LA CORRUZIONE SI DENUNCIA !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
ALLA MAGISTRATURA NON SUI GIORNALI !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
commento di scompala inviato il 29 settembre 2010
CONTINUATE A DARE SEGNI DI GRANDE DEBOLEZZA !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
TI PICCHIANO A SANGUE E TU DICI APPENA ahi !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
siete senza palle !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
commento di beppe65 inviato il 28 settembre 2010
Allora domani in parlamento torniamo a tarallucci e vino?Quanto durera,fino al panettone.........
commento di delega inviato il 28 settembre 2010
Caro " Bersani" ( chissà chi veramente sei, tu che scrivi), leggiti che cosa dice ferros a proposito di veltroni e di altri. Questo è il sentimento di chi sta a sinistra, comunque sinistra; non credi che sia giunto il momento di rivolgerti a loro, tralasciando tutti i " ma anche" che hai ereditato da altri e che ci hanno portato dove siamo?
commento di Anpo inviato il 28 settembre 2010
Bravo segretario. Chiamiamo el cose con il loro nome.

L'unica cosa che mi preoccupa è che l'uscita di Cuffaro dall'UDC rafforzerebbe chi vuole un'allenza con il partito di Casini. Che rimane comunque un errore.
commento di turdillo inviato il 28 settembre 2010
Caro Bersani,devo ancora decidere se la prossima volta voterò ancora questo Partito che,voglio essere franco,non ho veramente mai sentito mio.Eppure la mia militanza a cominciare dal PCI è stata lunga.Sono tra quelli che hanno creduto che il mondo potesse cambiare e mi ritrovo a fare i conti con il trasformismo e la corruzione che sono ormai diventate il cancro della politica italiana e da cui non è indenne neanche questo partito che doveva essere,e non è stato,il volano del cambiamento.Cerco di individuare i motivi di questa decadenza dell'agire politico e capisco che molte sono state le cause(il degrado etico del berlusconismo,la mancanza di leggi e regolamenti contro il trasformismo,il pensare la politica come una occasione per "sistemarsi",i candidati scelti da una oligarchia ecc.)che tutti noi conosciamo bene perchè ne abbiamo discusso più volte.Ma la conoscenza se non si fanno proposte rimane fine a se stessa e non è in grado di smuovere le acque.Cerchiamo allora di smuoverle noi e vorrei che tu dessi il tuo parere su alcune piccole ma significative proposte che potremmo ascrivere alla sobrietà di cui,in questo momento,la politica ne è assente.Immaginare uno stipendio equo più una somma per le spese per i parlamentari ed i rappresentati delle Istituzioni è una proposta indecente?Quale differenza sociale ed economica può esistere per esempio tra un professionista(un fisico delle particelle,un ingegnere nucleare,un neurochirurgo ecc.)ed un parlamentare o in consigliere regionale,per non parlare degli stipendi nella scuola e nella produzione?Pensi che 5000 euro al mese per chi ha cariche istituzionali di un certo livello sia una bazzecola?Così come rivedere le pensioni e i meccanismi perversi del pensionamento dei parlamentari è ancora una proposta indecente?Non credo,a sentire i pensionati.Proporre una legge nei confronti del trasformismo (chi cambia casacca va a casa perchè tradisce gli elettori)farebbe male alla politica?Non penso.L'importante è crederci e far
commento di versoest inviato il 28 settembre 2010
Caro Segretario almeno per quanto riguarda Calearo la responsabilità di averlo messo in parlamento non è tua. Certo lo spettacolo del mercato delle vacche è indegno, ma è un film già visto.

Rimane il fatto politico: non è più ammissibile coprire con l'inazione lo sfascio nel quale ci stanno trascinando, paura delle elezioni anticipate o meno è necessario richiedere subito la sfiducia personale per il senatore Bossi indegno di rimanere al Senato, di seguito richiedere la sfiducia per un esecutivo in procinto, dopo averli comprati, di ottenere i voti necessari a grantire l'impunità a un Primo Ministro che in un'altro Paese non avrebbe potuto nemmeno entrare in politica.

Nella melma immonda in cui sguazziamo trovare le ragioni e la coerenza di una coalizione di opposizione appena decente sarà molto, molto difficile. Le eminenze grige con baffetti o pancia che ti tirano per la giacca con le loro strategie sempre perdenti, non credono, non hanno mai creduto nel PD.

Segretario! è ora di assumersi le responsabilità di una proposta politica che sacrifichi le rendite e le poltrone e i voti conseguenti, abbatta il gigantismo burocratico e utilizzi quelle risorse per il rilancio e la crescita, tutte le componenti del lavoro, responsabili, sono pronte a dare il loro contributo, è necessario isolare i conservatori dei privilegi, non ce li possiamo permettere. Il futuro dei giovani passa attraverso la scuola pubblica o privata, ma efficente e efficace, rigorosa e premiante il merito degli studenti e dei docenti.

Il rigore nel pretendere il rispetto delle Leggi dve essere dichiarato con convinzione senza lasciare dubbi di irresponsabilità permissiva a cominciare dai massimi livelli di potere.

Il mondo è cambiato, dobbiamo convicercene, viviamo e abbiamo vissuto al disopra delle nostre possibilità perchè così ci hanno abituato, è finita non ce nè per nessuno, nemmeno però per Voi che vivete di politca e di privilegi, sono costretto a generalizza
commento di maxo7533 inviato il 28 settembre 2010
Veltroni, con quel "ma anche" l'operaio, ma nche l'industriale, certo che Rutelli, ha scelto i suoi collaboratori persone fidate, Calearo, personaggio che riteneva Visco un vampiro e appoggiava lo sciopero fiscale, brave persone questi del Nord, ma il portafaglio resta a destra.

Mentre i quelli del Sud, pronti a vendersi per una manciata di riso, appena capita l'occasione, infondo Bossi non ha tutti i torti, può offendere chi vuole, tanto queste persone per il denaro chiudono gli occhi e aprono tutto, la dignità non esiste, tutto a un prezzo, anche l'onore.
commento di partigiano49 inviato il 28 settembre 2010
Certo che sprecare i nostri voti , già pochi, per far eleggere Calearo (e Binetii, Rutelli &C ) ..........
Loro saranno anche vergognosi, ma chi li ha messi in lista è un deficiente.
commento di seamusbl inviato il 28 settembre 2010
Nel capitalismo tutto ha un prezzo. Money talks.
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
27 febbraio 2008
attivita' nel PDnetwork