.
contributo inviato da nanni1978 il 19 settembre 2010

Credo siano tutti contenti che i "Big" del PD abbiano deciso di scendere in campo. Cosa da non trascurare è il modo ed il motivo per il quale si scende in campo...

L'ex Segretario Veltroni, in questo momento di confusione all'interno del PDL, a mio avviso sbaglia chiedendo un PD più coraggioso. Credo che Bersani, come chiunque altro si fosse trovato ad eridatare un partito di cui si potevano recuperare solo macerie, ha già dimostrato di avere coraggio!

Tornano così lo spettro che ha sempre accompagnato il centro sinistra, quello della prima donna. Si perchè è questo quello che la gente percepisce: nel centro sinistra tutti vogliono essere leader... ma nessuno pensa realmente ad un partito unico forte. Il PD, da quando è nato, è stato sempre un èpartito di correnti, quelle maledetti correnti che dividono e continueranno a dividere. Nessuno fa un passo indietro e nesuno vuole per un attimo mettere da parte la propria appartenenza politica. Dopo anni dalla nascita del PD ancora parliamo di PCI, SDI, DS, DC e chi più ne ha più ne metta. Nessuno, potrà mai offuscare o rinnegare la nostra appartenenza, la nostra provenienza, le nostre radfici, ma se abbiamo deciso di aderire al PD lavoriamo per il PD e per salvare il Paese, il nostro Paese dal declino e dalla catastrofe che incombe.

Veltroni, rispettabilissimo, ha deciso di dimettersi mostrando a tutti di non avere quel coraggio e quel carisma che oggi chiede. Se ha decisco di scendere in campo, lo faccia per dare una mano al PD e a Bersani eletto dalla maggioranza di tutti noi del popolo de PARTITO DEMOCRATICO. Oggi non servone le nuove scissioni, oggi servono i fatti attraverso quell'unità che dalla nascita del PD ben poco si è vista.

Sono il Segretario della Sezione del PD di Albano di Lucania, un piccolo centro della provincia di Potenza che conta appena 1500 anime e Dio solo sa come lavoriamo in questi piccoli comuni per far capire alla gente che le correnti logorano pian piano quello che è costruito, figuriamoci quello che è in cantiere...

Ma noi lo abbiamo capito e lavoriamo affinchè esca una voce unica dalla nostra Sezione e come noi anche tutti coloro che fanno parte di quei circoli come il nostro che ogni giorno devono spiegare agli iscritti e ai simpatizzanti del PD il perchè di queste continue diatribe. Il PD siamo anche noi e per tale motivo rispettate i nostri sforzi e la nostra voglia di essere uniti perchè è l'inica arma che abbiamo per difenderci dallo scempio che da anni ha colpito il Bel Paese, la nostra cara Patria, la nostra amata Italia!!!

Giovanni D'Anzi, Partito Democratico di Albano di Lucania

TAG:  UNITÀ  CORRENTI  CORAGGIO  PACCO DONO A BERLUSCONI 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
19 settembre 2010
attivita' nel PDnetwork