.
contributo inviato da Antonio Armenante il 12 settembre 2010

Ieri sera, nella splendida cornice della Villa Comunale di Vietri sul Mare, si è tenuto un incontro organizzato dall' Associazione Giornalisti Cava Costiera ed il Comune di Vietri. Ospite d'eccezione il conduttore di "Anno Zero" Michele Santoro. ll giornalista salernitano è stato insignito di un premio dedicato a chi combatte per la libertà d'informazione e riesce a farlo nonostante la dittatura mediatica operata da Berlusconi e personaggi come Gasparri, che proprio recentemente con una leggina ad hoc ha inferto un altro colpo alla democrazia pluralista concedendo al premier la possibilità di acquistare altri giornali. Santoro non ha risparmiato invettive ed attacchi diretti a personalità del calibro di Ciriaco De Mita  

e Clemente Mastella ed ha sottolineato come una cattiva informazione abbia contribuito alla loro permanenza alla guida di organismi di rilievo nella vita democratica della Regione Campania o addirittura della nazione. Frecciatine a tema al governo, dopo la nomina di Martusciello all' Authority per le Comunicazioni. L'organismo, che dovrebbe essere indipendente e tutelare la libera stampa, non può essere occupato stabilmente da ex sottosegretari del governo. E' un paradosso.

A fine serata, Santoro si è intrattenuto per pochi minuti in sala stampa; nella ressa sono riuscito a porgli una domandina sull'attuale scenario politico italiano e sulle sue proiezioni a medio termine. Chiedo venia a chi legge per la pessima qualità del filmato, ma il tutto è stato improvvisato ed un'occasione così non potevo certo lasciarmela sfuggire. Vi lascio al video della mini-intervista.  
TAG:  GIORNALISMO  POLITICA  BERLUSCONI  SINISTRA  PD  FUTURO  ANNO ZERO  PARTITI  MICHELE SANTORO  LEADER  PRIMA REPUBBLICA  SECONDA REPUBBLICA 

diffondi 

commenti a questo articolo 2
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
26 maggio 2010
attivita' nel PDnetwork