.
contributo inviato da team_realacci il 8 settembre 2010
Una scia di liquido lunga due chilometri, la cui natura non è stata ancora accertata, è stato scoperta dai carabinieri nello specchio d’acqua antistante l’abitato di Lazzaro di Motta San Giovanni. Il denso liquido scuro è stato trasportato dalle onde fino alla battigia. La zona è stata interdetta all’accesso dopo l'intervento dei vigili del fuoco. L'Arpacal si occuperà di analizzare il liquido prelevato.

Fonte: il Quotidiano della Calabria
8 settembre 2010

TAG:  INQUINAMENTO  CALABRIA  MARINO  ARPACAL  MOTTA SAN GIOVANNI 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
26 gennaio 2009
attivita' nel PDnetwork