.
contributo inviato da pmarmonti il 1 agosto 2010

Sono contrario ad elezioni anticipate, prima che si sia cambiata le legge elettorale e fatta la legge sul conflitto di interessi.

Per me chi chiede di andare a votare in questo momento non vuole il bene degli italiani,andare ancora con questa legge sarebbe veramente una cosa vergognosa.

TAG:  ELEZIONI  ITALIA  PD  CONFLITTO DI INTERESSE 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
commento di pmarmonti inviato il 2 agosto 2010
Bender, se la legge è vergognosa, è sempre vergognosa, a me piace vincere avendo la maggioranza, e non averla mi sembr ameschino, che facciamo ci comportiamo come lui.
Conflitto di interessi, si il PD ha sbagliato, cosa facciamo continiuamo a dire perchè non l'abbiamo fatto, io dico basta, penso che nel PD si siano accorti dell'errore, posso contestare che nessuno ancora ha detto abbiamo fatto una stronzata,e specialmente sai di chi parlo, di una persona che io ho sempre apprezzato, Massimo D'Alema. Deve dire io HO FATTO UN'ERRORE.
Però adesso basta, si cresce con gli errori, altri come ad esempio Rizzo, Bertinotti, Ferrero, etc. etc.. dovrebbero chiedere scusa a tutti noi per averci, tanto peggio tanto meglio, sperando in una rivulozione.
commento di bender inviato il 2 agosto 2010
andare con questa legge sarebbe una cosa vergognosa? Beh, potremmo vincere. A me non farebbe schifo, vincere. Se dici vergognoso perchè il partitino, che ne so, quello di Rizzo che se non sbaglio ha generato una una filiazione molecolare dal PDCI non sarebbe rappresentato, meglio! Quando avrà il consenso necessario per ottenere la rappresentanza, allora l'avrà, così come Die Linke in Germania ha fatto.

Cmq sì: andare alle elezioni anticipate non va bene neanche a me, meglio che ci abituiamo a maggioranze che governino una legislatura e nel frattempo si prepara l'alternativa

Conflitto d'interessi: perchè non l'abbiamo fatto quando eravamo nella stanza dei bottoni? I supplementari sono finiti e pure i rigori (e abbiamo perso).
commento di CondizioniAlContorno inviato il 2 agosto 2010
Da fare appena possibile un governo "come volete chiamarlo".
Il PD se necessario si sacrifichi per ottenere questo risultato.
Lasci perdere tutto il chiacchiericcio e le critiche.
(E speriamo che Di Pietro rinsavisca. Mi pare proprio che non ci capisca nulla di politica o, forse, ha paura che B. scompaia dalla vita politica italiana. In questo caso perderebbe la sua ragion d'essere e i voti).

Quindi: da fare appena possibile un governo "come volete chiamarlo"!
commento di Anpo inviato il 1 agosto 2010
al cosa buffa è che all'inizio del mese Di Pietro propose proprio questa formula d governo tecnico da Mineo. Poi ha preso a fare trottola apssando dal governo tecnico alle elezioni.

Mentre ora più che mai servono azione e idee chiare.
commento di pmarmonti inviato il 1 agosto 2010
Bisogna far cambiare idea, Vendola lo hanno fatto governatore della Puglia, cerchi di governarla se non vuole deludere i suoi elettori.
Di Pietro se insiste a nuove elezione senza un governo tecnico che faccia almeno le due riforme dette, è meglio che se ne vada, perchè una persona che fa piccoli calcoli, per me non è affidabile, questo vale anche per Vendola se non capisce questo.
commento di Anpo inviato il 1 agosto 2010
Sarebbe l'ideale per ridare un pò di dginità democratica al Paese. Ma purtroppo non ci sono i numeri.
Temo che ormai l'alternativa da quella "Governo tecnico o elezioni" sia passata a quella "Berlusconi o elezioni". Il Pd si prepari di conseguenza, perchè temo che la corsa sfrenata di Vendola e di Pietro verso le urne rischia di essere disastrosa
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
10 febbraio 2008
attivita' nel PDnetwork