.
contributo inviato da pmarmonti il 28 luglio 2010

Perchè non chiedere Cacciari di fare il leder di centrosinistra alle prossime elezioni?

Anzichè cercare cercare.

TAG:  PD  CENTROSINSTRA  CACCIARI  LEADER 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
commento di pmnuragus@gmail.com inviato il 16 agosto 2010
NON DOBBIAMO CERCARE. DOBBIAMO SOSTENERE BERSANI.
commento di Anpo inviato il 1 agosto 2010
Ci vuole poco a venire a criticare caro mauryrevolution ma, fermo restando che Ichino e Marini oggi si sono sfidati a chi sparava la fesseria più grossa e non so chi abbia vinto, tu che proposte hai?
commento di car me lo inviato il 1 agosto 2010
Bossi ha il solo interesse di realizzare il federsecessionismo del Nord rispetto al resto dell'Italia. E' alleato con la cricca è lancia messaggi come se fosse il personaggio più candido e come se rappresentasse con tutto il suo movimento il bene contro ogni male ha assolto anche un'esercito per combatterlo. Mentre rimane attaccato al sistema più oscuro attraverso uno dei personaggi più discussi della politica mondiale.
Dice: stiamo con Berlusconi perchè solo con lui possiamo realizzare il federalismo. Niente di più falso perchè in 20 anni hanno realizzato tutto fuorchè il federalismo, ma intanto ha votato tutte le leggi vergogna.
Ora non, farmelo dire Cilloider, che tali personaggi che inneggiano il nord non hanno fatto altro che fare favori anche ai mafiosi attraverso tutte le leggi vergogna. Contro ogni civiltà giuridica di uguaglianza e democrazia.
A quale democrazia inneggia il signor Bossi?
La speranza e che ci si svegli e che il PD si svegli e trovi la giusta via.
commento di car me lo inviato il 1 agosto 2010
x Cillo
.....Ma se inizi un discorso con "individualismo ed egoismo del Nord" sappi assumerti le responsabilità.
Che vuoi dire? Spiegati meglio.

...Giusto per chiarire la mia posizione...e poi la chiudo qui...prima di avere la tessera Pd (che ora però ho stracciato...ma tengo aperta la via) ero tesserato LA RETE di Leoluca Orlando.(è abbastanza "terrone" per voi...ho fatto abbastanza "terronismo"??

Come mai devi chiarire la tua posizione, e solo una mia curiosità.
commento di mauryrevolution inviato il 1 agosto 2010
Ecco la vergogna che siete!!! Popolo del PD (partito demenziale) SVEGLIA! non sono di sinistra!!!
Il PD è all'offensiva, anzichè costruire l'opposizione su quanto avviene a Pomigliano è in competizione con la destra per chi la spara più grossa contro il contratto nazionale del lavoro. Stamattina Marini esalta Marchionne, mentre oggi arrivano le dichiarazioni di Ichino che vede il contratto nazionale del lavoro come un ostacolo al progresso economico. Ecco l'alternativa a Berlusconi.
Roma, 30 lug. (Adnkronos/Labitalia) - «Il contratto collettivo nazionale di lavoro svolge una funzione utile se è una rete di sicurezza: cioè se pone la disciplina dei rapporti individuali applicabile quando manchi un contratto aziendale più vicino alle esigenze specifiche delle imprese . Se invece impedisce l'accordo tra imprese e sindacato su di un piano industriale innovativo, allora il contratto collettivo diventa un ostacolo al progresso economico e al miglioramento dei trattamenti dei lavoratori». Così Pietro Ichino, giuslavorista e componente della Commissione Lavoro del Senato, commenta, con LABITALIA, la possibilità che la Fiat esca da Confindustria e dal contratto collettivo di lavoro, al momento 'congelatà dall'azienda. «In questo caso -aggiunge Ichino- si comprende perchè le imprese più dinamiche tendano a sottrarsi dall'applicazione del contratto collettivo nazionale di lavoro puntando soltanto su contratto aziendale. La riforma della struttura della contrattazione collettiva, compiuta con l'accordo interconfederale dello scorso anno, va in questa direzione ma ancora in modo troppo timido e limitativo. Tanto è vero -conclude- che quell' accordo deve essere già modificato per rendere più applicabile il contratto aziendale di Pomigliano».
commento di viola16 inviato il 1 agosto 2010
sebbene tutto cio' che viene detto su questo net,mi interessi molto,perche' mi consente di uscire da una realta' estremamente provinciale,nella quale le priorita' locali non sempre hanno la statura di quelle nazionali(vedi lavoro,prospettive...qui a pochi interessa di pomigliano),mi accorgo che i post piu' commentati sono quelli in cui si possono fare congetture,supposizioni,voli pindarici, valutazioni sulle percentuali che consentirebbero o meno alleanze..insomma mi pare di assistere ad una di quelle trasmissioni sportive in cui tutti sono allenatori.
probabilmente manca la materia prima...i diretti interessati:precari, disoccupati,operai,artigiani,piccoli imprenditori
ragazzi che, come Marianna sostiene, subiscono gli stages,insomma tutti coloro che scendono in campo giorno e notte,e non sul campo di s.siro,ma su quelli fangosi o duri delle periferie..
che senso ha,tutto questo parlare..senza di loro?
commento di cilloider inviato il 1 agosto 2010
"Perchè ritieni doveroso qualificarti e farci sapere che hai stracciato la tessera e poi sei passato alla rete di Orlando?"

Car me lo....riprova...questa frase non ha un senso cronologico!
commento di cilloider inviato il 1 agosto 2010
Maestro io?
Ma se son matto!

Car me lo ....ti ho bocciato...
ma questo non lo metto mica un dubbio:
"Perchè oltre alla immigrazione, riempimento delle aree periferiche di città e centri industriali noi al sud siamo rimasti fermi nello sviluppo e forzatamente inermi durante la fase di sviluppo economico perchè serbatoio di forza lavoro per lo sviluppo industriale delle regioni più ricche. Negli anni 70' con il pacchetto Colombo l'industria pesante, per lo più in disarmo, è scesa al Sud con la chimerica promessa di sviluppo. Di questo abbiamo ancora i rottami di migliaia di tonnellate di acciaio, cemento silos mai utilizzati, sulla costa Ionica vicino a Reggio Calabria "Liquirchimica di Saline Joniche.
E allora Il sud è anche il nord, solo che del nord noi abbiamo ricevuto solo i rifiuti per lo più anche tossici.
Per il resto a questa tua fatidica domanda Cacciari ti risponderebbe meglio."

io non sono nessuno per bocciarti...e mai vorrrei essere qualcuno!
Ma se inizi un discorso con "individualismo ed egoismo del Nord" sappi assumerti le responsabilità.

Perchè è vero che il Sud è solo il sud, anche a causa del nord!
IO questo non lo metto mica in dubbio!



commento di car me lo inviato il 1 agosto 2010
Sono pronti in 20 milioni.
"Di fronte all'ipotesi di un governo tecnico la Lega è pronta a mobilitare "venti milioni di uomini pronti a battersi fino alla fine".

"Se non c'è la democrazia nel paese - ha continuato - la riportiamo noi". Il ministro ha concluso dicendo che il proprio partito ha dalla sua parte "la forza popolare".

"Bisogna vedere cosa avviene a settembre - ha continuato - quando cercheranno di dare la sfiducia a Berlusconi. Non staranno fermi e cercheranno di puntare su un governo tecnico per cercare di fare leggi che interessano non a tutti, ma alla sinistra".

Quale democrazia intende il ministro della repubblica Bossi?








commento di car me lo inviato il 31 luglio 2010
Da ora in avanti Cilloider, visto i voti e i giudizi elargiti, ti chiameremo il gran maestro anzi senza per non fare riferimenti a logge o altro Gran professore del PDNETWORK.
1. il nord è anche il sud mentre il sud è solo il sud.
Perchè oltre alla immigrazione, riempimento delle aree periferiche di città e centri industriali noi al sud siamo rimasti fermi nello sviluppo e forzatamente inermi durante la fase di sviluppo economico perchè serbatoio di forza lavoro per lo sviluppo industriale delle regioni più ricche. Negli anni 70' con il pacchetto Colombo l'industria pesante, per lo più in disarmo, è scesa al Sud con la chimerica promessa di sviluppo. Di questo abbiamo ancora i rottami di migliaia di tonnellate di acciaio, cemento silos mai utilizzati, sulla costa Ionica vicino a Reggio Calabria "Liquirchimica di Saline Joniche.
E allora Il sud è anche il nord, solo che del nord noi abbiamo ricevuto solo i rifiuti per lo più anche tossici.
Per il resto a questa tua fatidica domanda Cacciari ti risponderebbe meglio.


2. .......tu Car me lo cosa senti di dover imparare dal Nord.

Quando c'è da imparare ti assicuro io sono sempre disponibile. Il docente di cui mi vanterò sempre di essere stato allievo e che mi ha dato di più, viene proprio dal nord.

Perchè ritieni doveroso qualificarti e farci sapere che hai stracciato la tessera e poi sei passato alla rete di Orlando?
commento di cilloider inviato il 31 luglio 2010
Giusto per chiarire la mia posizione...e poi la chiudo qui...prima di avere la tessera Pd (che ora però ho stracciato...ma tengo aperta la via) ero tesserato LA RETE di Leoluca Orlando.(è abbastanza "terrone" per voi...ho fatto abbastanza "terronismo"??

Ciao ...ma riflettete...i problemi sono DENTRO di noi...
Se la sinistra fosse stata rappresentata da un partito serio e capace...non avremmo avuto B.
Spero concordiate come !

Ciao
commento di cilloider inviato il 31 luglio 2010
"Grandmere probabilmente si riferisce ad un minor senso della comunità, a minore socialità (che non vuol dire socievolezza).

Correzione: vuol dire civismo!

Parliamo correttamente per favore!




commento di cilloider inviato il 31 luglio 2010
(segue da sotto)

Quindi ...voglio riassumere anche io
La Lega è un problema al Nord, i "sentimenti" alla base delle proposizioni leghiste ESISTONO, chiamarli "qualunquismo" significa solo incrementarli "...ho chiesto un'autocritica a Colapesce, questa non c'è stata...ma non importa, mi dispiace ...ma perchè nessuno mai si mette in gioco?
Io ho posto MALAMENTE e devo confessarVi STRUMENTALMENTE una questione....ma tutti hanno cercato di difendersi...perchè?

Perchè quando cerco ragioni culturali, mi si risponde
"Mi preoccupo quando si parla di meridionali e settentrionali attribiendo a queste categorie meriti o demeriti, pregi o difetti, in quanto MERIDIONALI o SETTENTRIONALI. Questo caro Cilloider forse non è il tuo pensiero ma se lo fosse sarebbe razzismo."

io non ho parlato di settentrionali o meridionali! Ho parlato di Nord e Sud.
Ho parlato di reali difficoltà di integrazione...io non dimentico le mie origini so chi sono, MA SO ANCHE A CHI STO PARLANDO o perlomeno mi impegno!
Domanda :
c'è stato questo impegno?
Nessuno di Voi e me ne dispiace assai....ha discusso la mia tesi:
il Nord è anche il Sud, mentre il sud è solo il sud.

Male perchè era a mio avviso un punto focale....

Sia chiaro che dovete darmi ragione perchè son matto!

Un saluto a tutti ....credo comunque di aver fatto capire che Vendola al Nord non funzionerebbe, mentre un Cacciari al Sud forse sarebbe una rivoluzione!

Grazie e buona domenica...(anche ai meridionali trapiantati come me tra l'altro) io vado a funghi sulle Dolomiti!
:)




commento di cilloider inviato il 31 luglio 2010
:)

Scusate, sono stato un po "stronzo"...ma noto ne è valsa la pena.

"Mi sono convinto che tu non sei mai stato al sud, e che non conosci nessun meridionale."

:)

Colapesce ...bravino, ma mi aspettavo di meglio, speravo in una autocritica costruttiva, mente mi porti sta roba :
"l'uso eccessivo del passato remoto deriva del latino me solo quando si parla in dfialetto e riguarda solo i siciliani. Potrei ricordarti che la lingua italiana è nata in Sicilia, presso la Scuola Siciliana, per impulso di un grande siculo.normannoi-tedesco, re di Sicilia ed imperatore del Sacro Romano Impero, che si chiamava Federico II Hohenstaufen ed era il nipote di Federico Barbarossa."

Tutta da rivedere poi...dato che affermare "che la lingua italiana è nata in Sicilia, presso la Scuola Siciliana" è SBAGLIATO!...dire invece che la Scuola Siciliana ha contribuito molto ...è corretto.

io non ho criticato l'uso o il dominio della lingua italiana da parte dei siciliani come te, ma credo che dovresti usare il "mica" se vivi da più di 20 anni in un posto al nord!
Non dirai mica che non ti piace?
:)

Spero di essermi spiegato...caro e gentile Colapesce....di meridionali ne ho conosciuti più di te anche se ho metà degli anni tuoi...io ho lavorato per un'azienda che seguiva solo Notai (in percentuale da dove verranno???!!!!) e ho girato tutta Italia...dalla Pantelleria ad Aosta e da Torino a Trieste.

Car me lo : bocciato! in pieno !
Hai iniziato tu la polemica...credendo di rispondere alle "dotte" motivazioni di Cacciari...io ti ho detto salutami tutti gli "adamo" che è un cognome tipico di Cirò (cs) mentre tu mi parli del vino tipico!

Grandmere ha riassunto efficacemente la polemica : complimenti!

Quindi ...voglio riassumere anche io
La Lega è un problema al Nord, i "sentimenti" alla base delle proposizioni leghiste ESISTONO, chiamarli "qualunquismo" significa solo incrementarli "...ho chiesto un'autocritica a Col
commento di car me lo inviato il 31 luglio 2010
Colapesce eravamo, partento da due ragionamenti differenti, arrivati più o meno alle stesse conclusioni. Detto questo preciso che ho capito benissimo il significato che grandmere ha dato alla parola individualismo però quello che volevo fare capire io, era che una parola a mille sfacettature e se ci etichettiamo come popolo, che non era nell'intento di grandmere, non arrivviamo da nessuna parte. Se ci dobbiamo mettere a discutere invece da cittadini allora il discorso cambia. Da cittadini abbiamo le nostre responsabilità i nostri diritti e i nostri doveri.
commento di torquemada58 inviato il 31 luglio 2010


Solo una breve nota sul federalismo fiscale a argomenti simili :

Il federalismo fiscale è semplicemente una bufala colossale se non si risolve PRIMA il problema del controllo dei politici e degli amministratori con una buona legge anti-corruzione.

P.S. Oggi B. all’ora di pranzo ha incontrato il Guardasigilli Angelino Alfano, a B. interessa solo il Lodo, al punto in cui siamo potrebbe decidere di rovesciare il tavolo subito per andare alle elezioni in autunno.

Casini ha ribadito «Mai con questo esecutivo» . Secondo la Repubblica Casini non nega la differenza con il governo finalizzato alla sola legge elettorale prospettato da Massimo D’Alema, ma sottolinea che si tratta di proposte nello stesso solco. «La proposta di D’Alema può anche andare bene. La differenza è che io penso che il nuovo governo debba però affrontare anche scelte che potranno essere molto impopolari. In ogni caso, come diceva un celebre santo, "è meglio zoppicare sulla strada giusta che correre su quella sbagliata" e purtroppo in questo momento stiamo correndo su quella sbagliata».

commento di colapesce inviato il 31 luglio 2010
@car me lo
"---- Grandmere dice sono più individualisti ma il 95% che visita il sud affermano che siamo più ospitali come me lo spieghi se sei ospitale non puoi essere più individualista."

Grandmere probabilmente si riferisce ad un minor senso della comunità, a minore socialità (che non vuol dire socievolezza).
L'essere ospitali invece attiene alla socievolezza.
Individualismo, nel senso che intende grandmere, è per esempio non preoccuparsi troppo di fare la raccolta differenziata.
Ma il punto è, se queste partolarità, in gran parte determinate dall'ambiente e gonfiate dal pregiudizio e dalla approssimativa conoscenza della realtà e da mille leggende metropolitane anzi provinciali, possono costituire la base di un discorso sulla riforma federale dello stato.
E se un paese con forze politiche di governo che alimentano questo sciocchezzaio sarà in grado di gestire una società multietnica.
Su questa base si può fare solo lo spezzatino dell'Italia.
commento di CondizioniAlContorno inviato il 31 luglio 2010
@car me lo
Si, è vero...

... ma non basta più.

D'altra parte la Lega non è riuscita a "fare ancora nulla" (e sarebbe bello che gli elettori se ne rendessero conto!) perché Bossi-Berlusconi si tirano la fune a vicenda: Bossi ha dato a B. le leggi ad personam perché B. "promette" che si farà il federalismo, mentre Bossi minaccia B. di non "aiutarlo" più sulla giustizia se non si fa il "federalismo". Diciamo che finora il B. è sempre riuscito a "fargliela" all'astuto Bossi (che tanto astuto evidentemente non è)... anteponendo prima se stesso al federalismo. All'inizio della legislatura, se ricordate, Bossi tentò di effettuare un'inversione delle priorità... ma sappiamo come è andata e sta andando. A suo modo anche Bossi è uno dei tanti portatori di acqua a B., senza avere mai ottenuto nulla di reale in cambio. B., infatti, il suo potere lo esercita soprattutto sventolando sotto il naso dei vari "malcapitati" il "bocconcino" che desiderano... raramente mollandolo veramente. Sa che in quel caso "li potrebbe perdere", invece in questo modo può esercitare più a lungo il potere (mutuato dalla logica aziendale).
commento di car me lo inviato il 31 luglio 2010
Ho letto il blog suggerito da Condizioni interessante.
La polemica con cilloider è nata anche sulle difese ai fatti della truffa delle quote latte e gli allevatori.
commento di car me lo inviato il 31 luglio 2010
L'intenzione federalista il Pd c'è l'ha e come, infatti si è molto parlato di federalismo solidale e si è, nella precedente legislatura, dato maggiore potere anche alle regioni. Da quanti anni è che la lega parla di federalismo. Gli unici provvedimenti che vanno verso il decentramento leggi--federalismo li ha fatti il centrosinistra o sbaglio.
commento di CondizioniAlContorno inviato il 31 luglio 2010
Scusate se insisto... ma avete letto vero?

http://oddo.blog.ilsole24ore.com/finanza_e_potere/2010/07/lega-nord-gli-allevatori-ricorrevano-alla-banca-credieuronord-per-non-pagare-le-multe-sulle-quote-la.html
commento di CondizioniAlContorno inviato il 31 luglio 2010
Se invece dovessi aggiungere qualcosa, sarebbe quanto segue.

A mio avviso il "leghismo" è figlio dell'abbandono delle masse popolari del nord da parte della sinistra. Non è che voglio scaricare sempre la "colpa" alla sinistra, ma in questi anni di trasformazione i significati della sinistra sono andati "perduti" e su questo "vuoto" lasciato si sono inserite "ideologie" anziché idee. Il leghismo cerca di rispondere con "false soluzioni" a "veri problemi", facendo leva su paure irrazionali (e non fondate) e su egoismi realmente presenti negli animi di tutte le persone (al nord, come al sud). Si sarebbe potuto evitare che le "parole d'ordine" della Lega si diffondessero in questo modo al nord (ormai la maggioranza delle persone al nord la pensa così, sfumature a parte), ma la sinistra italiana (ancora D'Alema, ricordate) avrebbe dovuto fare un federalismo vero durante il primo governo Prodi (ma Bertinotti non sarebbe stato d'accordo... siamo sempre lì, gira e rigira)... Ora è tardi... e nessuno qui al nord vuole più rinunciare al federalismo. Se il cs lo capisce in fretta avrà qualche possibilità... altrimenti...

commento di car me lo inviato il 31 luglio 2010
La polemica l'hai seguita quasi tutta e concettualmente i nostri ultimi interventi hanno in qualche modo, anche se sviluppati uno al Nord l'altro a Sud, portato alla stessa conclusione. Aggiungo inoltre che se nel nostro piccolo troviamo un minimo di unione d'intenti e di idee forse faremmo una buona cosa sia a noi stessi che a gli altri ovunque essi vivano.
Siamo all'interno di PDnetwork ed il nostro partito di riferimento non è un partito che deve dividere o dividersi in regionalismi in localismi di maniera ma al contrario d'altronde è sempre stato così. Le migliori occasioni sono state quando in occasioni di riunioni, feste dell'unità etc ci si ritrovava gente di ogni parte si discuteva semprte trovando un punto d'incontro.
La nostra differenza sarà anche la nostra grande forza.
commento di CondizioniAlContorno inviato il 31 luglio 2010
... beh, "ospitale" e "individualista" in effetti non sono la stessa cosa. :-)

Ma io non entro in questa vostra discussione, in ogni caso non la trovo né realistica né interessante.
commento di car me lo inviato il 31 luglio 2010
Torqurmada assolutamente non mi sono e perchè mai mi dovevo offendere.
Ho sottolienato il poverino solo per iniziare il discorso. Si capisce che il poverino era messo lì per il fatto che stare dietro a Cilloider è un'impresa, mentre capisco meno quello che scrive lo stesso Cilloider.
Parlare dei problemi del nord e del sud se lo vogliamo fare veramente innanzitutto dobbiamo svestirci dal pensare Leghista. Da quel punto di vista è difficile pure cominciarlo un discorso.
Nemmeno etichettare è buona cosa Grandmere dice sono più individualisti ma il 95% che visita il sud affermano che siamo più ospitali come me lo spieghi se sei ospitale non puoi essere più individualista. Ora non voglio polemizzare o controbilanciare assolutamente niente, e non mi riferisco a Grandemre, ma e che sui luoghi comuni sugli slogan bossiani su quell'humus artatamente creato c'è poco da discutere ma solo da arrabbiarsi e molto spesso da vergognarsi.

commento di colapesce inviato il 31 luglio 2010
Infatti cilloider dice dei meridionali le stesse cose che i tedeschi (per esempio) dicono degli italiani in generale, lombardi e veneti inclusi. Che poi è quanto lucani e pugliesi dicono dei siciliani e i messinesi dei palermitani e forse gli emiliani dei romagnoli.
Soltanto mi chiedo se in un forum politico nazionale, all'interno del maggior partito attualmente di opposizione, dove si ragiona del futuro di questo paese si possa indulgere in simili sciocchezze e soprattutto se simili sciocchezze possono costituire la base ideologica di un partito che ha responsabilità di governo e che pretenderebbe di realizzare la riforma dello Stato (mi riferisco alla Lega).

Si era partiti comunque da Cacciari. Tornando a Cacciari credo di poter dire a Cilloider, e con questo chiudo, che se venisse candidato sindaco a Messina dal CS non verrebbe eletto (ammesso che il CS possa vincere), ma non perché è Veneto. Molte chances invece avrebbero personalità come Marino e la Bonino.
Ne approfitto per ricordare anche che non si possono fare confronti tra sindaci di piccole medie città meridionali ma residenti da tempo in quelle città con possibili candidature in grandi città di personalità politiche che non vi risiedono.
Ricordo anche Vittorio Sgarbi, emiliano, è (o è stato) sindaco di Salemi (prov. di Trapani)
commento di Anpo inviato il 31 luglio 2010
A Roma da qualche tempo sono scesi in campo movimenti di varia ispirazione politica e perfino calcistica come il "Movimento Per Roma" o come "Il Popolo di Roma" che si proprongonod i "rispodnere ai Padani".
E certo che a livello istintivo senti un brivido di soddisfazione per queste iniziative, specie di frotne ad Umberto Bossi che ormai si esprime a gesti (non certo edificanti).
Però a mente fredda contrastare le Lega e la sua immaginifica idea di Padania alimentando questi "regionalismi" alla lunga ottiene l'effetto contrario di rafforzarla.
Credo che più che guardare l'essere del sud o del Nord di PAlermo o di Milano dovremmo più spesso guardare che siamo tutti Italiani.
In USA che i nsotri politici prendono a modello per il federalismo questo il fatto di essere tutti Americani se lo ricordano.
commento di grandmere inviato il 31 luglio 2010
Io che vengo dal centro , essendo emiliana, appoggio in pieno colapesce!!!
Anche se i meridionali hanno più accentuata la tendenza all' individualismo e al non rispetto delle regole, che sono comunque caratteristiche comuni a tutti gli Italiani
commento di torquemada58 inviato il 31 luglio 2010


@ car me lo

Scusa car me lo, non volevo certo offenderti, volevo solo calcare sul fatto che è impossibile stare dietro alle inutili scorribande di cilloider e quindo ho ritenuto che ti fossi stancato, tutto qui.

commento di CondizioniAlContorno inviato il 31 luglio 2010
Azzardo l'ipotesi che se vogliamo salvare l'Italia (se un giorno ci saremo liberati dal Nuovo Duce) comunque il "federalismo" lo dovremo fare. Il problema è che ognuno di noi ha un'idea (o forse non ce l'ha) diversa di federalismo. Prendiamo quindi a riferimento un federalismo abbastanza vicino alle "idee leghiste". Se ho capito bene (ma non è detto che tra di loro abbiano le idee chiare), più o meno, una razionalizzazione delle spese e una tassazione abbastanza "locale", con le risorse che per (diciamo) circa il 70-80% restano nel territorio, ...
Tutti gli altri discorsi su chi sia "migliore" semplicemente non hanno senso.
Cordialità
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
10 febbraio 2008
attivita' nel PDnetwork