.
contributo inviato da Fabio1987 il 3 luglio 2010
Per approvare la legge-bavaglio entro l'estate, Berlusconi costringe il Parlamento a turni così massacranti che l'unico favorevole è Marchionne. Questa mattina la Guardia di Finanza ha fatto irruzione a Montecitorio: in un sottoscala ha sorpreso un centinaio di parlamentari cinesi che votavano gli emendamenti sulle intercettazioni. Gianfranco Fini era così indignato che non ha fatto niente. Il presidente della Camera si è piegato alla volontà di Berlusconi e ha accettato di calendarizzare la discussione della legge entro luglio. Ma, per protesta, ha scritto il calendario delle sedute su un post-it. Per il Pdl è fondamentale approvare la legge sulle intercettazioni entro l'estate perché Dell'Utri ha attivato la Summer Card Vodafone. Il senatore è stato condannato per aver favorito la mafia fino al 1992. Dopo, gli è spuntata la gobba. Tra le prove, il fatto che ha piazzato il mafioso Mangano a Arcore (Berlusconi si è scagionato: «Io credevo che fosse maggiorenne!» ma dopo un colpo di tosse di Ghedini, si è accorto di aver sbagliato foglietto). Il primo commento di Dell'Utri è stato: «Mangano resta il mio eroe: non so se io, trovandomi al suo posto in carcere, riuscirei a resistere senza fare nomi». La frase conteneva così tanti messaggi in codice che nella versione sottotitolata del Tg3 per non udenti l'annunciatrice mimava un'esplosione e si accasciava a terra. Migliaia di cittadini hanno manifestato ieri a Piazza Navona contro il bavaglio. O, come ha riferito il Tg1, «Gli esperti lanciano l'allarme: l'anguria fa fare tanta pipì». La legge favorisce la criminalità organizzata con norme insensate, tipo quella che autorizza le intercettazioni ambientali nei luoghi privati solo se si dimostra che in quel posto si sta commettendo un reato. E se ci sono tracce di sangue. E se fuori c'è la targa: «In questo luogo ha risieduto Al Capone». Scenderanno in piazza anche i ricercatori. Protestano perché il governo ha bloccato i concorsi. Soprattutto il concorso esterno in associazione mafiosa.

Di Francesca Fornario (www.unita.it)

TAG:  SATIRA 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
14 maggio 2008
attivita' nel PDnetwork