.
contributo inviato da Achille_Passoni il 22 giugno 2010
Vediamo se adesso il Governo si darà una mossa. Assieme ad un centinaio di altri parlamentari del Partito Democratico, abbiamo aderito a uno sciopero della fame a sostegno dei lavoratori Eutelia per chiedere a Palazzo Chigi di mantenere le promesse e occuparsi finalmente della vertenza.

In una conferenza stampa di fronte a Montecitorio, abbiamo annunciato la nostra solidarietà con lavoratori e sindacati e in particolare con Sergio Palermo, un signore di 57 anni che per 33 ha lavorato all’Eutelia e che da una settimana non mangia più. “Ho capito che bisogna mettere a rischio qualcosa di noi per potersi fare sentire”, ha dichiarato ieri Sergio, costretto ad un gesto estremo per superare la barriera d’indifferenza costruita dal Governo e purtroppo anche dai media.

La vertenza Eutelia è bloccata da tempo, i lavoratori chiedono la convocazione immediata di un tavolo negoziale per discutere del futuro dell’azienda, ma il Governo continua a ignorarli. Ora che l’azienda è commissariata e la proprietà è stata estromessa, è il momento di rinnovare le commesse pubbliche per dare nuova vita a Eutelia e nuove speranze ai lavoratori.

E invece niente: Berlusconi continua a ignorare la vicenda - d’altra parte si permette di affermare che siamo il Paese più ricco d’Europa…dunque che problemi potremmo mai avere? La verità è che basterebbe un po’ di buona volontà politica per avviare una trattativa e consentire ai lavoratori di guardare al futuro con serenità. Ma se il Governo non intende intervenire, noi continueremo a farci sentire: oltre allo sciopero della fame, abbiamo in programma una serie di interventi in Aula per costringere Berlusconi a darci una risposta. Io stesso ho già presentato un’interrogazione al Senato: dobbiamo far capire a Sergio e a tutti i suoi compagni che non sono soli in questa battaglia per la loro dignità, per il loro lavoro, per il loro futuro.
TAG:  EUTELIA  DISOCCUPAZIONE  LAVORO  CRISI  PD 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
4 marzo 2010
attivita' nel PDnetwork