.
contributo inviato da pierluigi bersani il 19 giugno 2010
"Noi, il mondo della politica, dobbiamo affezionarci di più alla Rete, dobbiamo esserci di più". Così Pier Luigi Bersani, segretario del Partito Democratico, nel corso dell'intervista di Giovanni Floris, conduttore e giornalista Rai, a PDigitale, evento sull'innovazione web e hi-tech che si è tenuto a Roma il 19 giugno 2010.

TAG:  BERSANI  FLORIS  WEB  HI-TECH  PDIGITALE 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
commento di laurazavy inviato il 24 giugno 2010
vi voglio dire che se qualcuno legge la serie di risposte casuali e fuorvianti che avete inserito quasi tutti voi (a parte un paio) come commento a questo articolo, dove si dovrebbe parlare seriamente dei servizi legati alla banda larga e ai vantaggi che potremmo avere noi come cittadini e come paese, viene fuori un'immagine molto 'generalista' e 'povera di idee' di coloro che propongono i loro commenti su questo blog. Invece dovremmo parlare di come migliorare la qualità della vita delle persone attraverso la rete e di come riprenderci un settore industriale che i promotori della TV digitale hanno cercato di distruggere.
commento di no-rating inviato il 23 giugno 2010
Da utente di questo network anch'io apprezzerei molto una maggiore attenzione. Siamo un centinaio (non di piu') gli utenti abituali e percio' forse non meritiamo il tempo del segretario. Di una sua persona di fiducia invece si :quello che posta i messaggi a suo nome non credo sia un politico. Tante volte ci lasciamo trasportare dai massimi sistemi, ma le discussioni mi sembra rispecchino molto gli umori dentro e fuori il PD e qualche buon spunto in termini di strategie comunicative sono sicuro potra' venir fuori.
commento di colapesce inviato il 22 giugno 2010
Caro segretario
bisogna utilizzare la Rete ma non come se fosse una TV o un giornale sul computer o un mezzo per fare più velocemente ed economicamente ciò che si può fare anche senza la Rete o per fare affari. O almeno non basta questo, e spesso non serve.
Bisogna utilizzarla secondo la sua logica. E la logica della Rete è principalmente la condivisione. Condivisione di conoscenza, informazioni, cultura, emozioni. Condivisione e partecipazione attiva. Chi viene nella Rete non lo fa per guardare o leggere; non c'è nessun vantaggio a guardare la Rete al posto della TV o a leggere sulla Rete invece che su libri e giornali cartacei.
Chi viene nella Rete vuole dare e prendere, partecipare e condividere. Non solo consumare ma anche creare.
commento di cristinasemino inviato il 22 giugno 2010
Caro segretario, il futuro è la rete. I giovani la utilizzano per comunicare e per informarsi. TV e media ci sarammo sempre, ma la loro importanza scenderà nel tempo, perchè saranno sostituite dai giornali on line e dai social network. Dobbiamo puntare su questo, perchè per ora b. sulla rete non esiste e il suo sito, fatto di confezionati elogi di tre righe, è ridicolo.
La dirigenza del PD deve dunque utilizzare meglio questo mezzo ed essere presente sul suo net con interlocutori credibili, cioè dirigenti che vogliano ascoltare e replicare a tutte le proposte che arrivano dalla base. Partiamo da qui per comunicare e diciamolo in TV: anche solo per curiosità i giovani verranno a leggere quello che dite qui sopra e forse lo troveranno interessante, specialmente se li riguarderà da vicino!!
Un altro appello che la base sta facendo da mesi riguarda la riduzione dei costi della politica: date voi l'esempio e dimostrate agli italiani che stanno tirando la cinghia, che il PD partecipa in prima linea ai sacrifici che la politica chiede invece sempre agli stessi. Credo che una mossa così spiazzerebbe la destra e darebbe un segnale che non è vero che "tutti sono uguali", come invece ci viene ripetuto quotidianamente da tutti i media: puntiamo sulle differenze, che, per fortuna, ci sono.
Buon lavoro.
commento di italopelizzola inviato il 21 giugno 2010
Quando si parla della carenza di adattabilità ad internet ci si scontra subito nei limiti di un sistema che non ha ancora accettato pienamente la RETE. E infatti mi ha tagliato l'ultima riga...proprio questa

"Politici del PD on line a discutere e decidere col suo popolo"
commento di italopelizzola inviato il 21 giugno 2010
Io Bersani lo stimo e poi c'è molta gente brava nel PD. Però sono tutti lontani anni luce dalla gente. Mi spiego meglio se dico che con la rivoluzione di internet, paragonata da qualcuno -azzeccandoci- all'invenzione della stampa, il mondo sta cambiando. Andrà scomparendo l'utente che ascolta la radio, la tv, che legge un giornale, che si trova davanti a se delle parole, dei suoni o delle immagini con cui non può dialogare. I partiti funzionano ancora come la stampa o la televisione, offrono parole con cui non puoi interloquire, e se ti concedono di fare una domandina passano anni luce prima che ti rispondano, se ti rispondono. Oggi, con un Blog su internet, dai e raccogli più notizie di un quotidiano, sei in presa diretta con la gente, con i tuoi elettori. Il berlusca ha successo perchè troppi italiani sono analfabeti di internet e dipendono dalle parole e dalle immagini a senso unico provenienti dai quotidiani, radio e tv. Il PD non potrà mai farcela contro un berlusca miliardario e con le tv. Il popolo ha la testa china di fronte allo strapotere del berlusca e l'estraneità da internet. Il PD deve mobilitare tutta la potenza che può dare internet prima di tutto cambiando radicalmente il loro sito che è complicatissimo, elefantiaco e per nulla agile ne immediato.
Il sito del PD è la fotocopia di un partito burocratizzato, con tante segreterie, uffici vari, portieri e roba simile e non si riesce mai a trovare ne la stanza ne l'iterlocutore giusto. Bersani e tanti altri come lui, ripeto, sono bravissimi, ma il nostro paese sta andando indietro rispetto gli altri paesi che che corrono, perchè non hanno perso i dieci anni della nostra paralisi politica-culturale. E ormai non c'è che rimboccarsi le maniche e sfruttare la potenza, la velocità e l'immediatezza di un Blog su internet se vogliamo che gli italiani recuperino qualcosa.
Ridurre il sito del PD a un qualcosa più simile al Blog.
Internet in tutti i circoli del PD.
Politici del PD on line a discute
commento di marcelobranko inviato il 21 giugno 2010
Chiedo scusa se riprendo l’ importante OT di Cilloider. Concordo con la sua proposta di riconoscere la totale immunita’ a Berlusconi per tutti I reati finora eventualmente commessi. Aggiungerei pero’ l’ articolo 2 ,che accetta le immediate dimissioni di Berlusconi da tutte le cariche pubbliche (elettive e non). In questo modo, tutti avrebbero raggiunto il loro obbiettivo : Berlusconi, finalmente libero dalle ossessioni delle toghe rosse, potra’ godersi il meritato riposo degli ozi a Villa Certosa. I Berluscones saranno finalmente liberi del dovere di votare per un Capo Carismatico, sceso in campo solo per difendersi dale toghe rosse. I pochi Italiani (tra I quali noi) che non lo votavano, potranno finalmente ricominciare a parlare di Politica.
commento di cilloider inviato il 21 giugno 2010
Bahhh !!!

Io non so davvero cosa vuole Berlusconi! Cosa voglia ancora!

Se proponessimo un referendum per dargli l'immunità totale ...io sarei il primo a votare per il SI.(solo alla sua persona fisica!!)

Sarebbe più tranquillo forse...se ne andrebbe dalla politica...dato che non avrebbe più la sua funzione...

Proponiamo questo referendum...una riforma costituzionale dell' Art.3 ...Tutti i cittadini TRANNE S.Berlusconi....etc etc ..
Saremmo ridicoli...ma per lo meno lo saremmo per un breve periodo.
commento di galfra inviato il 21 giugno 2010
L'Italia sulla tassazione alle banche è d'accordo ma B no, per forza B è proprietario di Mediolanum ed altre iniziative finanziarie perciò sarebbe parte lesa. E' vero è anche premier, ma innanzitutto del suo business.
Continua a concedersi concessioni dal ministero ex Scajola e da lì fa stalking alla rai per favorire Mediaset!
commento di versoest inviato il 21 giugno 2010
Mi aggiungo al coro anche se, a differenza di altri, io ti ho votato alle primarie per le doti che molti ti riconoscono.

Per quanto concerne, invece, ciò che non ti appartiene: l'istinto comunicativo trascinante e identificante, bè c'è poco da fare, ognuno è così come si è formato attraverso la sua personalità.

Per dimostrare coerenza e dare seguito alle lodi verso la rete e le forme di comunicazione alternative alle tradizionali, sarebbe opportuno farlo potenziando questo network, come instancabilmente richiesto da moltissimi, fino a farlo diventare la sede di un incontro diretto tra elettori e Segreteria del PD.

Personalmente non pretendo che tu, direttamente, vi partecipi distogliendo tempo e energie ai tuoi compiti complicati, ma molti membri della segreteria e esponenti delle anime del Partito non hanno gli imepgni che hai tu e potrebbero utilmente partecipare!

Facebook ha il difetto di essere veicolo di comunicazione personale e conseguentemente più di immagine del personaggio interessato che di discussione generale.
commento di delega inviato il 21 giugno 2010
Guardate che bersani ha detto più di qualcosa circa i costi della politica.Ha ribadito con forza la richiesta del pd di limitare a 300 i parlamentari e soprattutto, chiaramente, ha precisato che occorre allinearsi con la media europea per quanto riguarda le retribuzioni dei politici.Poteva aggiungere, semmai, anche dei menargers e dirigenti di stato, sarebbe stato un discorso più completo e giusto, ma insomma, più di qualcosa è stato detto.
commento di marcelobranko inviato il 20 giugno 2010
Caro Segretario, in primo luogo, rischio il linciaggio generale e ti dico che ho apprezzato il discorso al palalottomatica. Penso addirittura che chi ti critica non lo abbia visto per intero. Io non ti ho votato alle primarie, ma ne sono rimasto abbastanza soddisfatto (mancava forse qualche proposta che avevo qui proposto, ma non posso pretendere che tutto il PD la pensi esattamente come me). Per quanto riguarda l' utilizzo della Rete da parte del PD, devo però rinnovare la mia completa insoddisfazione, che si aggiunge a quella già ripetutamente espressa da molti altri. In primo luogo, non concordo con ANPO (scusami Andrea, ma hai capito che non ce l' ho con te), che ti assolve magnanimamente per la tua età; ebbene, io ho 5 anni più di te ed uso questo forum per confrontare le mie ininfluenti idee con quelle di altri democratici; mi aspetto che, se non tu, almeno qualche dirigente si degni di farsi vivo ogni tanto con iscritti e simpatizzanti e dire la sua in qualcuno dei tanti dibattiti che qui si svolgono. Ci eviterebbe la sgradevole impressione di parlare al muro !
commento di protoni inviato il 20 giugno 2010
CIAO...sembra che si stia muovendo qualcosa sulla considerazione che viene riservata al sito......ma attenzione ....non si puo' considerare il sito e i blogger il centro del mondo...dare per scontato che cio che viene dai contributi (anche se numerosi....e forniti da persone spesso illuminate)sia vangelo.....anche se oggi appare facile individuare le necessita' della nazione le scelte(progetto per l'ITALIA) debbono essere fatte vivere dalla nazione....dal popolo...PARTECIPAZIONE .....SENTIRSI PROTAGONISTI DELLA NASCITA E LA CRESCITA della costruzione responsabile di un futuro migliore per la nazione.....di questo pero'...dovranno essere assi portanti I CIRCOLI (che ancora oggi debbono essere potenziati e non ABBANDONATI AL SOLO VOLONTARIATO...O PEGGIO VITTIME DEL MALESSERE DEL CORRENTISMO...DEBBONO ESSERE FORNITI DI POSTAZIONE INTERNET.......)CHE INSIEME A UNA MIGLIORE COMUNICAZIONE....ai blogger.....alla struttura del partito..ad una piu' efficace comunicazione in T.V.....porteranno certamente alla crescita del P.D.....non bisogna pero' nascondersi (ma non le elenchero'qui')che altre operazioni si debbono aggiungere (DA DIVERSO TEMPO E' SCOMPARSA DALL'AGENDA LA LEGGE CHE IMPEDIVA AI POLITICI CORROTTI...CORRUTTORI...MAFIOSI E ALTRO...DI STARE IN PARLAMENTO ....DOBBIAMO RIPROPORLA CON FORZA...)...sobrieta'...durezza.....pragmatismo......obiettivi....risultati ottenuti.... saranno parole importanti da tenere in considerazione nel futuro........BUON LAVORO SEGRETARIO......A DIMENTICAVO ...IO ALLE PRIMARIE NON TI HO VOTATO......NON TI VOTERO' FORSE NEANCHE ALLE PROSSIME...PERCHE' DA UNO COME TE' PRETENDO DI PIU''....CIAO......PROTONI....
commento di colapesce inviato il 20 giugno 2010
Difendiamo blog, web radio, web TV e social network. Creiamo un network democratico di blog e web radio. Potenziamo la YouDem TV e RED TV. Integriamo tra loro e con questo PD Network i blog democratici. Creiamo un network di web radio democratiche.
commento di maxo7533 inviato il 20 giugno 2010
Bersani, cosa vuol dire l'ultima uscita di Catelli? Federalismo o secessione.

Si stà spaccando veramente la destra?

La Lega non aveva mai avuto negli ultimi tempi, i nervi così scoperti, stanno cercando di gettare giù dalla torre Berlusconi e Loro si sentono il fianco scoperto.
Un Formigoni così incazzato, non l'avevo mai visto, un Bossi che è costretto a Salvare Berlusconi, nominando Brancher Ministro per il Federalismo, infatti oggi a detto c'è un solo Ministro per il Federalismo e sono IO, ma allora Brancher a cosa serve?

Berlusconi deve essere messo proprio male con la Giustizia, sè è costretto a mettere al sicuro Brancher (cosa può dire ai giudici).

Ma chi soffia sul collo al Premier, non sono solo i Giudici, la fronda Finiana si stà allargando, in Sicilia Lombardo è perso (anche sè Tremonti a promesso molti soldi, quali?) Cota vuole premiare le Regioni virtuose, allora quali sono quelle spendaccione (Lazio,Campania,Sicilia,Calabria,Sardegna,Abruzzo) come faranno i suoi Amministratori a Governare queste Regioni?

Formigoni come può chiedere soldi ai cittadini Lombardi, senza dare la colpa ai suoi? penso sia difficile, ed allora l'uscita di Castelli è un pò più comprensibile, il Nord non si tocca e Berlusconi impoverito non può garantire più quei vantaggi che la Lega ha potuto godere fino adesso. La minaccia della secessione ritorna.
commento di NicolasWoods inviato il 20 giugno 2010
Quindi ci dobbiamo aspettare che i vertici del PD useranno di più strumenti come il PDNetwork?
commento di cilloider inviato il 20 giugno 2010
Insomma Pier ...sei andato a fare una figura barbina a San Remo....cerca di farti vedere nei posti che contano o meglio che dovrebbero contare.
No Pier ...non ti chiedo di andare a Pomigliano....Ma ti chiedo di avanzare una proposta che obblighi la Fiat a dividersi per ragioni di antitrust..di cedere a terzi Lancia e Alfaromeo.
Sai ho scoperto che gli operatori di call centre stanno meglio di qualche anno fa....e sai perchè? mica per grandi lotte sindacali (inesistenti), ma perchè in Italia ci sono Wind, Tim, vodafone, Tre e altri che malgrado facciano "cartello" sono comunque in concorrenza.
Se esiste Mediaset come monopolista forse è giustificata dall'esistenza di Fiat, e di Telecom...
Il termine "Liberalizzazioni" significa (ma correggimi se sbaglio) togliere una risorsa gestita in maniera monopolistica e distribuirla a più soggetti.

Grazie e alla prossima Pier...
commento di cilloider inviato il 20 giugno 2010
Si bravo Pier!

Sei migliorato molto comunicativamente parlando....ma le mie domande sono sempre quelle e non hanno avuto risposta, ma solo un accenno.

Qual'è il mondo "diverso" che il Pd ha in testa?
Qual'è l'Italia del PD?

E' vero mesi difficili ci sono innanzi...ma se la destra è incapace di prospettive...quali sono le prospettive della sinistra?
Se mi son chiesti sacrifici..bene...ma per cosa?

Un partito di governo provvisoriamente all'apposizione, dovrebbe dare risposte più concrete...
Ok proporre 1000 emendamenti...ok sull'impossibilità di confronto politico con la controparte...ma che si fa? Si abbandona l'aula indignati?
Cosa si fa per l'art.41 ? Chiediamo magari alla prossima riunione di Confindustria se è un ostacolo alla libera impresa...o lo chiediamo in qualche talk show televisivo.
Ce la facciamo ad essere applauditi di più che da 12.000 persone (scarse)?

Pier Bravo! ....ma perchè non ti fai aiutare?
Perchè non dai davvero l'immagine di un partito plurale?
Non basta inquadrare il sorrisetto di Franceschini e gli occhi lucidi di Rosy Bindi...
Se è la cultura democratica la pietanza da servire agli italiani...bisogna prima approvvigionarsene!
Guarda Piera.! ...pochi giorni fa ho fatto un contributo fantasticando sulle tue dimissioni, non biasimo la redazione di questo Net se non me lo ha pubblicato...
Sai che ti dico Pier???!!!
Fai qualche cazzata ...qualche cavolatona mediatica ...se Calderoli si mette a fare un falò che ha aumentato la temperatura del pianeta....Pier perchè non ti metti a potare una siepe a forma 41...perchè non presenzi qualche fiera sul fotovoltaioco...o sull' ICT ?
(segue)
commento di maxo7533 inviato il 20 giugno 2010
Ho letto il Suo intervento su Repubblica.

Quando dice bisogna far pagare ai ricchi la crisi, aggiunga una parola, a cominciare da Noi, gli stipendi dei nostri Parlamentari saranno dati 30-50% in favore delle famiglie disagiate.

Fate un proclama del genere, sono al massimo 2.500 euro sulla busta paga, un gesto che vi metterebbe fuori dalla mangiatoia e vi farebbe vedere interessati al bene dei più poveri. Questo salto di qualità, dovrebbe permettervi di riguadagnare quei voti di sinistra che sono andati antipolitica (astenuti).

Provateci, la credibilità a volte a bisogno di gesti concreti e l'unico che potete dare e subito, è questo, fare opposizione in Parlamento con 100 parlamentari in meno, moltissime volte si perde e le promesse non sono mantenute, fate vedere cosa fareste una volta al Governo, con un gesto che anche dall'opposizione si può fare.
commento di salvatore1 inviato il 20 giugno 2010
Caro segretario,neanch'io ti ho votato (ho votato Marino e prima Bindi)e però ho stima della tua serietà e intelligenza. Ti chiedo allora, a proposito di rete, perché non provi a rispondere ai temi e alle proposte che provengono dal Pdnetwork? O almeno, perché non abiliti o solleciti la redazione a rispondere?
commento di Anpo inviato il 20 giugno 2010
Caro segretario io non l'ho votata e francamente non se si rivotasse confermerei al mai scelta ma sono d'accordo cona maxo: bene le proposte di ieri ma per essere credibili nella costruzione di un'alternativa bisogna da subito fare qualcosa per ridurre i costi della politica.

Ieri un articolo sul blog de "Il Fatt" cercava di emttere in burletta l'iniziativa di PDigitale citando un paio di suoi strafalcioni sulle nuove tecnologie. Vabbè non pretendo che un signore di 59 anni di colpo diventi un'esperto di web ma è un segnale importante ceh il Pd capisca el potenzialistà della rete sia per il futuro anche culturale del PAese e come emzzo per raggiungere i cittadini in un momento in cui i mass media vengono tenuti al guinzaglio o sotto scacco dal premier.
commento di maxo7533 inviato il 20 giugno 2010
Caro Bersani, sei una persona inteligente e competente, per questo ti ho votato alle primarie, parlo con molte persone e il malcontento di Berlusconi aumenta, però devo dirti che molti ci mettono nel calderone dicendo sono tutti uguali.

Questa leggenda metropolitana va fatta dimenticare agli italiani, perciò la prego di fare qualcosa in proposito:

Potremo per esempio, togliere il maggior numero di auto blu ai nostri amministratori? facendo un proclama alla Berlusconi o Tremonti.

Potremmo dimiuire gli stipendi e darli in beneficenza a famiglie disagiate?

Questi sono due esempi, ma molti altri, gli possono suggerire gli altri partecipanti, ma qualcosa dobbiamo fare per non essere paragonati agli altri, non posso sentirmi dire: "sono tutti alla mangiatoia e sè ne fregano di noi", queste parole mi fanno male e non posso controbattere, perchè c'è molto di vero in questa frase, fate qualcosa perchè questa frase non sia più vera.
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
27 febbraio 2008
attivita' nel PDnetwork