.
contributo inviato da gmat il 13 giugno 2010

Trovo immorale che il nostro partito accetti, nell'ambito della manovra economica, come misura equa l'ennesimo spostamento delle finestre di uscita anche per chi ha perduto o sta perdendo il lavoro (disoccupato, cassintegrato o in mobilità) e si sta faticosamente trascinando alla pensione in condizione di grandissima difficoltà quando non di disperazione.

Evidentemente i nostri dirigenti (ed il sindacato) non hanno alcuna percezione della realtà vera del mondo del lavoro: se noi sappiamo difendere solo i garantiti (cosa peraltro giusta) non meravigliamoci che gli altri si rivolgano, magari, alla lega.  

TAG:  EQUITÀ  FINESTRE  DISOCCUPATI 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
13 giugno 2010
attivita' nel PDnetwork