.
contributo inviato da gdlombardia il 10 giugno 2010
I Giovani Democratici della Lombardia aderiscono al Gay Pride del 12 Giugno a Milano, in continuità con l'impegno dimostrato a portare avanti le tematiche relative ai Diritti Civili nel nostro Paese. In Italia stiamo assistendo all'aumentare delle violenze a sfondo omofobo: ogni giorno offese, insulti e prevaricazioni sono una realtà quotidiana per molti omosessuali e transessuali. Devono essere messe a punto al più presto azioni di lotta contro le discriminazioni sul lavoro, che spesso costringono donne e uomini a fingere un'esistenza diversa per poter avere maggiori garanzie di inserimento o di mantenimento del posto: è gravissimo che in un Paese che si proclama civile si costringano persone a scegliere tra la sopravvivenza e la propria dignità. Oltre a non essere tutelate a sufficienza queste persone non possono nemmeno veder riconosciute le loro unioni: i Giovani Democratici si sono sempre impegnati affinché si creassero spazi di dibattito sulle unioni civili, perché finalmente in Parlamento si legiferi in merito. Per tutte queste motivazioni aderiamo alla manifestazione di Milano e ci impegniamo a continuare il nostro percorso politico su questi temi.


TAG:  MANIFESTAZIONE  MILANO  DIRITTI CIVILI  UNIONI CIVILI  DISCRIMINAZIONI  GAYPRIDE  GIOVANI DEMOCRATICI LOMBARDIA 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
7 ottobre 2008
attivita' nel PDnetwork