.
contributo inviato da econoliberal il 26 maggio 2010

Anche Corrado Passera, amministratore delegato di IntesaSanPaolo, scopre che il mercato non funziona come in molti credono.

Meglio tardi che mai!

ROMA (MF-DJ)--"Alcuni assunti culturali macroeconomici non erano veri", come ad esempio l'assunto secondo cui "il mercato si autoregola". Proprio da quegli assunti "sono discese norme sbagliate" che hanno condotto alla crisi economica. "Le ideologie sono scorciatoie al senso critico. Ci sono sistemi concettuali totalizzanti. Adesso possiamo costruire il futuro senza vincoli di ideologie. Noi, per la prima volta, possiamo costruire il futuro senza vincolo di destinazione".

Lo ha spiegato il consigliere delegato di Intesa Sanpaolo, Corrado Passera, nel corso del suo intervento al Career Day organizzato dall'universita' Luiss Guido Carli a Roma, aggiungendo che "alcuni Paesi che hanno adottato regole giuste, come l'Italia, non hanno avuto problemi, ma in altri Paesi i controlli sono saltati. In questi Paesi, gli Stati hanno dovuto salvare le banche con un'enormita' di soldi. Intesa Sanpaolo non ha invece aggravato il debito pubblico italiano". ste stefania.spezzati@mfdowjones.it

(END) Dow Jones Newswires

TAG:  ASSUNZIONI  ECONOMIA  INTESA  INTESASANPAOLO  LUISS  MACROECONOMIA  PASSERA  SAN PAOLO 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
1 marzo 2008
attivita' nel PDnetwork