.
contributo inviato da team_realacci il 22 maggio 2010
Roma, 22 maggio 2010
 
“Il lupo perde il pelo ma non il vizio. E a pagare saranno sempre gli italiani onesti. Il mega condono edilizio inserito nella manovra di Tremonti è una vergogna, che come accaduto nelle precedenti sanatorie varate dai Governi Berlusconi darà un devastante segnale di tana libera tutti al paese, alimenterà gli appetiti illegali e regalerà al nostro fragile territorio altre colate di cemento illegale. Il solo “effetto” condono nelle precedenti sanatorie edilizie di Berlusconi generò nel 2003 40mila nuove case illegali, con un incremento della produzione abusiva superiore al 41% tra 2003 e 2001. Lo stesso accadde nel 1994 grazie al condono Berlusconi-Radice: durante i mesi di discussione delle legge furono costruite 83mila abitazioni fuorilegge, cifra record per l’ultimo decennio e considerando che l’anno prima erano state 58mila, l’anno successivo scesero a 59mila. L’Italia ha pagato all’abusivismo edilizio un tributo troppo alto in termini di vite umane e di scempio del territorio. Cercheremo di fermare in tutti i modi questa assurda ipotesi di fare cassa a danno  dei comuni e dei cittadini corretti.” E’ quanto afferma Ermete Realacci, (PD) commentando la proposta di un nuovo condono edilizio inserito nella manovra del Ministro Tremonti.
 
Ufficio stampa On. Realacci
TAG:  MANOVRA  CONDONO  EDILIZIO  TREMONTI  SANATORIE  TANA  LIBERA  TUTTI  CASE ILLEGALI  ABUSI  ABUSIVISMO EDIZILIO 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
26 gennaio 2009
attivita' nel PDnetwork