.
contributo inviato da econoliberal il 18 maggio 2010
Come si combatte l'evasione?

Ci sono naturalmente tanti modi, ma uno usato -pare- all'estero è la legge di Benford.

Per capire di cosa si tratta immaginate di possedere 1000 euro e di avere la possibilità di investirli incassando, dopo un certo periodo di tempo, il 5%.
Il 5% di 1000 euro è pari a 50 euro. Avete 1050 euro. Segnate questa cifra su un foglio, poi immaginate di investire 1050 euro, cioè il capitale a vostra disposizione, guadagnando ancora il 5%, vale a dire 52,50 euro. Il capitale diventa 1102,5. Segnate questa cifra e, ma ormai l'avrete capito, immaginare di investire tutti i soldi (1102,5) ad un tasso di rendimento del 5% (per chi volesse cimentarsi nei conti basta moltiplicare 1000 per 1,05, prendere il risultato e moltiplicarlo per 1,05 e così via).

Fermatevi dopo un pò, diciamo quando si supera la soglia di 10.000.

A questo punto contate quante delle cifre che avete segnato sul foglio iniziano per 1, quante pr 2, quante per 3 e così via.

Vi renderete conto che le cifre che iniziano per 1 sono più di quelle che iniziano per 2 che a loro volta sono più di quelle che iniziano per 3 e così via.

Il signor Benford si accorse di ciò e propose un metodo per scoprire i dati falsi: se qualcuno si inventa un bilancio falso scriverà, se non conosce la legge di Benford, più o meno tante cifre che iniziano per 8 quante cifre che iniziano per 1 o per 2, mentre in un bilancio vero le cifre che iniziano per 1 dovrebbero essere più di quelle che iniziano per 2 che a loro volta... vabbè avete capito.

Si potrebbe usare anche in Italia, se solo si volessero scoprire bilanci e dichiarazioni false. Ma ho il sospetto che non succederà mai.
TAG:  BENFORD  BILANCIO  EVASIONE  FALSO  FISCO  LEGGE 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
1 marzo 2008
attivita' nel PDnetwork