.
contributo inviato da giampiero55 il 24 aprile 2010

 

DIAMO I NUMERI

6.822; 100.000; 60.000; 1.000.000.000; 3.400.000,00.

No non sono i numeri della smorfia per il lotto ne per il superenalotto però potete sempre giocarli.

6.822 sono gli efficentamenti che TELECOM ITALIA spa ha presentato ai sindacati qualche giorno fa. Per i non addetti gli efficentamenti sono il personale in esubero, in altre parole LICENZIAMENTI.

100.000 erano i dipendenti ai tempi dell’opa di COLANINNO.

60.00 circa sono gli attuali dipendenti in TELECOMITALIA

1.000.000.000,00 semplicemente 1 miliardo di euro è quello che gli azionisti di TELECOM ITALIA si sono equidivisi, dati di bilancio 2009, su un utile di 1.581 milioni di euro di utile nonostante il calo rispetto al 2008 di 600 milioni di euro. Poveracci.

3.400.000,00 ovvero 3,4 milioni è il compenso che FRANCO BERNABE’ Amministratore Delegato di TELECOM ITALIA SPA, ha percepito per il 2009, che è pari al 75% di aumento rispetto all’anno precedente.

Mentre scrivevo la somma in cifre del compenso di BERNABE’ ho avuto il dubbio sulla correttezza di quanti zeri avrei dovuto mettere perché il dubbio onestamente ti assale, soprattutto quando nei ricordi di gioventù si scherzava dicendo che gli zeri non contavano. Cosa faccia e cosa ha di extraterrestre l’Amministratore Delegato di TELECOM ITALIA per percepire un compenso di quella portata francamente non mi è noto. Nonostante i miei 34 anni di azienda mi stupisco ancora che succedono queste cose. Molto è cambiato in TELECOM ITALIA, un’azienda per certi versi irriconoscibile quando giovane e baldanzoso ragazzo fui assunto dalla SIP. Ma non è un AMARCORD il mio bensì una constatazione che oggi si chiede sacrifici, anche di lacrime e sangue, cioè quello di perdere no il lavoro ma l’unico posto di lavoro che hai, perché di questo si tratta e a chiedertelo è uno che guadagna 9.315,00 euro al giorno ossia quello che tu prendi di lordo in 4 mesi di lavoro quindi in 120 giorni. BERNABE’ ha un compenso giornaliero pari a quattro mie mensilità lorde. Questa è la sostanza delle cose quindi per efficentare l’azienda facciamo un po’ di macelleria sociale.

Conclusioni finali

L’amministratore delegato di FIAT AUTO SERGIO MARCHIONNE ha già risposto per TERMINI IMERESE e POMIGLIANO D’ARCO e le risposte non mi sono sembrate ambigue anzi di una chiarezza cristallina. Caro PIERLUIGI BERSANI non è ora che incominciamo a dire la nostra? Siamo in grado di aprire la bocca e dire qualcosa? O non abbiamo nulla da dire?

Bersani se ci sei, batti un colpo

Giorgi Giampiero

pubblicato anche su http://giampierogiorgi.ilcannocchiale.it

TAG:  DISOCCUPATI  CASSAINTEGRATI  MOBILITÀ LAVORO 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
commento di alessandroruditus inviato il 2 maggio 2010
la scivolata di telecom inizia con le privatizzazioni, prodi, dalema, colaninno padre, sindacato troppo potente in (allora) sip e piuttosto assente dopo, immensa speculazione immobiliare dei soliti noti e magistratura assente, forse le persone alle quali lei chiede di dire la loro non hanno molto interesse a rispondere,
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
19 gennaio 2009
attivita' nel PDnetwork