.
contributo inviato da team_realacci il 22 aprile 2010
Nel 2008 per la prima volta si riducono le emissioni da trasporto su strada passando da 120,1 milioni di tonnellate nel 2007 a 115,3 nel 2008. A segnalarlo l'Inventario nazionale dei gas serra - edizione 2010 - presentato oggi dall'Ispra (Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale). In ogni caso dal 1990 a oggi, il settore dei trasporti registra l'incremento piu' elevato pari a +20%, seguito soltanto da quello della produzione di energia, al +16%.

Le emissioni di gas serra sono in calo anche tra il 2008 e il 2009, pur rimanendo lontano l'obiettivo del protocollo di Kyoto. In Italia per il 2008 il decremento rispetto al 2007 e' stato del 2% mentre i dati preliminari relativi al 2009 indicano una forte accelerazione di questo trend che giunge al 9%, anche va associato alla crisi economica. E' questo il dato che emerge dall'Inventario nazionale sui gas serra - edizione 2010 - per l'Italia presentato, oggi a Roma, dall'Ispra (Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale). Il nostro paese mostra dei ritardi per il settore residenziale e dei servizi, dove tra il 1990 e il 2008 c'e' stato un incremento del 10,5% di emissioni. Va male anche per quanto riguarda la gestione e il trattamento dei rifiuti dove a fronte di una riduzione del 39% di emissione nei paesi Ue l'Italia taglia soltanto il 7,4%.

Fonte: Ansa
22 aprile 2010

TAG:  GAS  SERRA  CO2  EMISSIONI  CALO  CRISI  TRASPORTO  STRADA  INVENTARIO NAZIONALE GAS SERRA  ISPRA  OBIETTIVO  KYOTO 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
26 gennaio 2009
attivita' nel PDnetwork