.
contributo inviato da jerikoone il 11 aprile 2010

 È evidente anche ai più sprovveduti che "riforme" per Berlusconi significa una serie infinita di porcherie istituzionali che trasfiguerebbero definitivamente la nostra già malconcia democrazia.

Basta con questo insensato dialogo sulle riforme!! Come si fa a parlare di riforme con il più eversivo presidente del consiglio della nostra Repubblica? Svegliatevi! Non vi abbiamo votato per dialogare con questi cialtroni, filo-criminali, populisti, razzisti, piduisti, totalitaristi all'amatriciana!!!

Noi elettori del PD vogliamo opposizione dura e resistenza a oltranza sui valori costituzionali! Come fate ancora a prendere per buoni questi personaggi??? O siete fessi o in malafede... In entrambi i casi continuereste a perdere elettori a rotta di collo. E ve lo dice uno che di elettori di sinistra ne frequenta un bel po'...

TAG:  RIFORME 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
commento di partigiano49 inviato il 12 aprile 2010
Io non mi metterei a discutere di riforme con questi.
Le uniche riforme che vogliono fare sono quelle che fanno comodo a loro, visto che non hanno ancora il 75%, lasciamogliele fare da soli (bossi e fini permettendo)poi vedremo cosa fare per il referendum, ci siamo già fatti infinocchiare con la bicamerale e il Veltronismo ora basta.
Per quanto riguarda il risultato di Mantova era prevedibile visto l'andazzo, ci poteva pure andare molto peggio visto che in due capoluoghi abbiamo vinto con un risicato 0,5 % di differenza, a dimostrazione del fatto che l'astensionismo ha colpito più il centrosinistra, tutte persone che non hanno cambiato idea votando il Berlusca ma però non se la sono sentita di votare l'attuale PD.
commento di ilbrusco inviato il 12 aprile 2010
Basta! Dirigenti del PD,col vostro fare ondivago avete consegnato anche Mantova al centrodestra.
Siete dei geni! Bersani, per favore, se ne vada e dia il suo posto ad un altro: appurato che con Lei si perde, ci ridia Franceschini.
Chiederei Matteo Renzi, ma per voi sarebbe troppo: un passo alla volta, ma andate in pensione, ché è ora.
Vediamo se amate più il PD e l'Italia o la sedia sotto il culo.
Propendo per la seconda ipotesi.
commento di Anpo inviato il 12 aprile 2010
Berlusconi le riforme non le vuole. O meglio vuole farsele su misura. Ma vi apre una riforma il semipresindezialismo basato sull'idea di Calderoli che nel 2013 ci sarà un premier leghista e Berlusconi al Quirinale? A me sembra una spartizione di poltrone che coinvolge anche quella superpartes del Capo dello Stato.
Al PDL è bastato che il Pd difendesse Napolitano e subito sono pariti a dire chela sinistra non vuole le riforme. Capisco l'atteggiamento di attesa di Bersani che vuole evitare di dare scuse al governo per fare da solo ma se fosse per me come pre-condizione porrei l'approvazione del ddl Veltroni sul conflitto di interessi
commento di F.Rosso inviato il 12 aprile 2010
Se abboccheranno all'amo del Cavaliere, alle prossime elezioni resteranno sotto al 4%. E siccome i vari Dalemi & co. notoriamente sono considerati dei geni della politica, credo che abboccheranno...
commento di foc inviato il 12 aprile 2010
Bisogna fermarlo! Non è possibile fare riforme con chi vede le regole democratiche un impiccio! Organiziamo una manifestazione di tutti i difensori della Costituzione. Che il paese unito manifesti contro la modifica della Carta. Tutti senza distinzione di parte o ceto! Fate capire al popolo tutto che è a rischio la democrazia! Mostrate le vostre capacita politche. Non fatevi ingabbiare in sterili discussioni, questo vi farà solo perdere tempo e vi farà apparire come responsabili del fallimento.
commento di fabio1963 inviato il 12 aprile 2010
messaggio a Violante: "fidarsi è bene, ma non fidarsi è meglio!!!"
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
11 febbraio 2008
attivita' nel PDnetwork