.
contributo inviato da cristina1950 il 7 aprile 2010

Prendendo spunto da un bel contributo di seamusbi, vi propongo un nuovo tema.

Vi prego di essere il più possibile concisi e rimandare ad altri post eventuali battibecchi.

Grazie a tutti e continuiamo a lavorare. Anche questo, se pur modesto, è un piccolo contributo per il cambiamento del nostro paese (soprattutto di noi stessi).

Buon lavoro.

Cristina

TAG:  PD  MESSAGGIO  PAESE  LAVORO DEL GRUPPO. 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
commento di cristinasemino inviato il 10 aprile 2010
FACCIAMO IL PUNTO.

Abbiamo discusso e vi ringrazio per questa intensa partecipazione: qualche contraddizione, qualche divergenza di opinione, ma il popolo della sinistra è...bello... proprio nella sua variegata rappresentanza. E' la nostra ricchezza da non disperdere assolutamente. Noi non siamo omologati!
Ora forse è il momento di scendere un pò più nel particolare.
Fra poco invierò un post e vi pregherei di "scatenarvi" su quello, perchè il tema è, secondo me, di primaria importanza.
Grazie a tutti e.....buon lavoro!
commento di Anzalone.Michele inviato il 10 aprile 2010
Anche io vorrei che questo fosse un partito capace di rispondere ai bisogni di tutti e a fare a meno di altre posizioni parziali. Ma Bersani ha rinunciato a questa "vocazione maggioritaria". Personalmente credo che questo tipo di competizione per tutta la sinistra premi il piu' carismatico e l'offerta politica migliore fra quelle proposte dai diversi partiti. E il partito democratico non ha né un leader carismatico (vendola puo' avere molte chance) né un progetto per l'Italia per questo la vedo dura.

Ad ogni modo è ancora presto, mancano 3 anni. Vorrei che questo partito pensasse realisticamente al presente. Ripeto l'unica cosa che dovrebbe fare il segretario è "aprire porte e finestre e rendere questo partito una casa accogliente per quelli che verranno". E' l'unica cosa che puo' fare in questi tre anni, "governare" un ricambio generazionale inevitabile.
commento di seamusbl inviato il 10 aprile 2010
"Senza parlare che il partito, quello vero, se ne frega della nostra presenza."

Debbo dire che delle cazzate che scrivo qui se ne sono sempre altamente fregati e non che io nutrissi delle particolari illusioni.
Poi quando hanno messo la Bonino candidata ho capito che razza di grulli fossero.

"Altra cosa. Io ho detto che è probabile che bersani non diventi capo del governo fra 3 anni: nel senso che se la sinistra fa le primarie (modello elezione di prodi non di veltroni, cioe' per tutta la sinistra, non solo per il pd) non è detto che vinca bersani."

A me sto assemblearismo che mette insieme tutti i citrulli di ogni provenienza e si fa beffe della serieta' di un partito mui fa un po' ridere.
Spero che non accada.
commento di Anpo inviato il 10 aprile 2010
seam, dal basso delle mie schiocchezze stai sicuro di due cose: una non mi atteggio per il fatto di consoscere due parole di inglese o per fare il copia/incolal delle canzoni di Elvis (provaci pure tu ogni tanto) e due non svicolo le domande a cui non so rispondere.

Se poi vuoi iluderti che il conflitto di interessi non esista o giustificare il fatto che le parole di Cicchitto sono state nascoste attraverso un generico e poco convincente "così fan tutti" buona fortuna.

A me sembra che perfino in un Paese che tu ritieni corrotto e decadente come gli Usa Hillary Clinton è stata costretta a scusarsi per un riferimento all'omicidio di Robert Kennedy durante le primarie del 2008.
Mentre, stai sicuro, nè Cicchitto nè il suo capo si scuseranno mai con la Bresso.
Dopotutto abbiamo un ministro come Scajola che è ancora lì malgrado abbia pesantemente insultato una vittima del terrorismo a poche ora dalla sua morte, quindi....
commento di seamusbl inviato il 10 aprile 2010
"seam...
" il contrario della sinistra,,,," quell'ultima frase del commento non l'ho proprio capita....forse, se evitasse tutta quella serie di parolacce...."


Gentile Viola, mi rammarico che non ne abbia colto il senso e mi dispiace di avere infranto le norme dello scrivere secondo la morale comune nella sua percezione. Purtroppo oltre ad essere un sexual addict ritengo che l'uso della grammatica e sintassi abbiano un senso solo se personalizzati, ovviamente a seconda del contesto e sempre per non cadere troppo vittime dei giochi altrui e della convenzione dominante nell'accezione di don Milani. Come diceva lui occorre dotarsi di una propria grammatica e lingua per non farselo mettere in quel posto, in senso figurato e reale.
I grandi democristiani, come per esempio Antonio Gava, quando si trovavano di fronte un citrullo magari della televisione a fare domende del cazzo, lo prendevano per il culo. Gli altri invece lo prendevano e prendono sul serio, e leccano una testa di cazzo qualunque.

Sarei pero' curioso di sapere se la sua incompresione della frase nasca (sorprendentemente) solo dalle "parolacce" come lei scrive, in tal caso forse deriverebbe precipuamente da una una sua prevenzione o blocco psicologico, peraltro rispetttabile. E la mia ellittica frase finale funzionerebbe meglio di quanto mi avveda.

commento di fabio1963 inviato il 10 aprile 2010
x parola mia
"Come, con quali provvedimenti specifici, recuperare le risorse sottratte dall'evasione fiscale, dalla corruzione, dall'inefficienza, dalla burocrazia fine a se stessa, dal crimine organizzato"

1) http://fabiomarinelli.ilcannocchiale.it/?id_blogdoc=2466483
2) http://partitodemocratico.gruppi.ilcannocchiale.it/?t=post&pid=2425556
3) http://partitodemocratico.gruppi.ilcannocchiale.it/?t=post&pid=2467600

Avevo già affrontato questo tema al punto 2, ma per capire bene devi leggere anche l'1 e il 3.

L'impiego che suggerisco per i fondi recuperati è questo:
1) metà per abbattere il debito pubblico che è la più grande tassa che paghiamo;
2) metà per diminuire la differenza tra le classi più povere e quelle più ricche: dalla scuola, alla sanità, al lavoro!
commento di Anzalone.Michele inviato il 10 aprile 2010
Fabio come al solito la buona volontà qualcuno cel'ha, ma è il sistema che se ne frega. Questo ti sembra un sito progettato bene? Che favorisce il dialogo e l'incontro fra le persone? Fra di noi o fra la base e il vertice? a me sembra uno spazio senza forma, una cosa inutile senza nessuna idea. Fatto tanto per fare, che alimenta conflitti fra di noi e disperde energie preziose. Senza parlare che il partito, quello vero, se ne frega della nostra presenza.

Altra cosa. Io ho detto che è probabile che bersani non diventi capo del governo fra 3 anni: nel senso che se la sinistra fa le primarie (modello elezione di prodi non di veltroni, cioe' per tutta la sinistra, non solo per il pd) non è detto che vinca bersani.
commento di viola16 inviato il 10 aprile 2010
seam...
" il contrario della sinistra,,,," quell'ultima frase del commento non l'ho proprio capita....forse, se evitasse tutta quella serie di parolacce....


frapem grazie per la mail, mio figlio mi ha promesso che domani sistemera'tutto in modo che io riesca a riaccedervi
commento di fabio1963 inviato il 10 aprile 2010
x Anzalone e seamusbl:
non è vero che non ci stiamo impegnando su internet: lo testimonia il fatto stesso che siamo qui, poi io mi sono impegnato molto su FACEBOOK x i miei amici della E. Romagna e Marche (anche se da noi è ancora un'isola felice, purtroppo si sentono alcuni discorsi razzisti leghisti e sono stati eletti 2 seggi leghisti), ho aperto un blog qui sul canocchiale (http://fabiomarinelli.ilcannocchiale.it) dove ho messo tutti i temi che mi stanno a cuore (con un lavoro che mi ha impegnato per settimane).
Questo sito non è un gioco: è una grande possibilità che ci viene offerta per farci sentire.
L'unica cosa che mi preme, come dicevo nei miei post è cambiare linguaggio, cambiare tattiche e non bisogna essere perdenti: "Lui non farà cadere Berlusconi e non so se riuscirà a diventare capo del governo fra 3 anni."
Non è psicologicamente educativo dire certe frasi, bisogna essere convinti della vittoria e reclutare anche i migliori psicologi di massa per cercare di vincere le prossime elezioni impegnandosi al massimo. Se perdiamo le elezioni fra 3 anni c'è il rischio che non ci saranno più elezioni! Bisogna dirlo alla gente!
commento di seamusbl inviato il 10 aprile 2010
"Allora il nostro programma futuro dovrà essere brevissimo e chiaro su temi sui quali noi e i nostri alleati siamo...
Quali temi? Anzitutto riforme, e insieme, redistribuzione della ricchezza a favore del lavoro, e delle famiglie."

E' importante che il partito si presenti con pochi punti ma concreti e credibili con cui farsi riconoscere (e non invece essere giocato dagli altri).

Ora parlare astrattamente di riforme e redistribuzione serve pero' solo a giocare qui nel blog, nella pratica le cose sono complesse e i conflitti di interessi asssai pesanti.
Il dramma e' che senza crescita economica anche a fare le cose piu' intelligenti al mondo si rishia di essere schiantati.
Il populismo parolaio della Lega puo' essere piu' utile a condurre la massa alla tosatura e inculatura con il sorriso sulla bocca. Questa e' sempre stata la funzione dei populisti che infatti si chiamano cosi' e non popolari.
E in tal modo populista venne anche usata la sinistra (contro la DC).
commento di Anzalone.Michele inviato il 10 aprile 2010
Fabio una parte di quello che hai detto è vero, ma mia nonna cresciuta nel fascismo ha sempre disprezzato il fascismo. Non erano tutti così: i valori nella società rurale c'erano. Si era ignoranti ma si aveva l'umiltà di ammetterlo e si riconosceva il valore dell'istruzione. Oggi invece molti sono ignoranti e pensano che tutto sia dovuto nei loro confronti. Nelle persone temo di più il vuoto che l'indottrinamento perché almeno se parli ad un indottrinato di cose "schifosamente di buon senso" come le chiamo io, magari ti danno ragione. Ed è il motivo percui ho un rapporto migliore con quelli di destra che con i berlusconiani. ma cmq non sono d'accordo con il fatto che internet sposti solo il 3%. Vero è che questo paese ha un grande digital divide, ma
1. le ultime elezioni hanno visto il movimento cinque stelle al 7% in emilia, 7% solo con internet
2. non vedo alternative visto che le televisioni sono di proprietà di altri. Che facciamo ci piangiamo addosso o troviamo altre strade?
3. Questo partito con franceschini e bersani è inchiodato al 26%. Secondo me riuscire a coinvolgere anche la metà di questo 26% per migliorare la qualità dell'offerta politica sarebbe già un ottimo risultato. Non devi cercare di arrivare con internet al 51% degli italiani.

Ma vabé... non mi va di fare una discussione "se ne vale la pena o no lavorare su internet" C'è chi lo sta facendo e ottiene risultati. Noi neanche ci proviamo.
commento di seamusbl inviato il 10 aprile 2010
"Il che la dice lunga visto di come il conflitto di interessi influenzi le nostre vite visto che all'estero i politici per meno vengono contestati duramente dalla stampa e, coneguentemente, dall'opinione pubblica."

Anpo un'altra sciocchezza delle tue e adesso fai anche il provincialotto nonostante il tuo bell'inglese.
Ma cosa vuoi guardare all'estero dove e' pieno di teste di cazzo e ipocrisie.
I grandi giornali di disinformazione di massa hanno una propria agenda non bisogna essere naif come sei.

Poi e' patetico e irritante questo sentimento da cani sottomessi, sono fortemente convinto invece che gli italiani siano la o una delle popolazioni piu' intelligente al mondo.
La risorsa primaria dell'Italia e' proprio l'intelligenza degli italiani che va valorizzata, per cui educazione e sistema sanitario efficiente sono punti cardine di un partito popolare serio.

Il contrario della sinistra che si mise a promuovere teste di cazzo e delle grandi famiglie italiane replete di teste di cazzo, per cui la politica da bollettino delle troie e' stata promuovere idioti e teste di cazzo non competitivi e affossare l'italia,dato che solo l'elite conta per quei cialtroni

commento di Anzalone.Michele inviato il 10 aprile 2010
Altri temi mi sembra inutile affrontarli. Usiamo questi 3 anni per aprire porte e finestre di questa casa: rendiamola accogliente per quelli che verranno.

attualmente questo partito sta vegetando
commento di fabio1963 inviato il 10 aprile 2010
x Anzalone.Michele

Ricordiamoci anche che tutti gli italiani che adesso hanno dai 90 ai 70 anni hanno fatto quei pochi anni di scuola elementare sotto il fascio, dove, pur lasciandoli semi-analfabeti, gli è stato fatto un lavaggio del cervello. Quindi ci troviamo diversi milioni di anziani che hanno fatto una scuola all'incontrario (ed è l'unica scuola che hanno fatto), gli hanno insegnato la superiorità della razza, l'orgoglio dell'Impero, l'autarchia e tutte quelle cazzate che si insegnavano alle elementari dal 1922 al 1943.
Quindi ci troviamo di fronte ai giovani che gli hanno lavato il cervello con la TV e ai vecchi con la scuola. E si parla di una grossa fetta della popolazione!

Attualmente INTERNET può spostare il 3% del voto! La TV anche il 30%
commento di Anzalone.Michele inviato il 10 aprile 2010
non ho letto tutto, ormai non frequento più questo sito. Faccio una rapida entrata e uscita giusto per vedere qual'è la "temperatura dell'acqua"..

Secondo me il tema principale dovrebbe essere quello della modernità. Lo so ora tutti mi daranno addosso dicendo "nuovismo! Partito liquido! e le nostre radici! e l'identità! Veltronismo!". Ma la verità è che l'Italia deve cambiare e per farlo anche il partito deve cambiare. "Sii il cambiamento che vuoi vedere nel mondo" diceva Gandhi e questo vale anche per noi. Bisogna cambiare, questo partito così com'è non ha più credibilità da spendere. Bersani non mi sembra che abbia capito qual'è il suo ruolo in questa storia. Lui non farà cadere Berlusconi e non so se riuscirà a diventare capo del governo fra 3 anni. La sua missione è un'altra: lui è l'ultimo portatore di una tradizione e di una cultura che si sta estinguendo. Dopo di lui arriverà una nuova generazione (nuova non solo per età biologica, ma per valori, per stimoli, per strumenti, una generazione che si è nutrita di un humus che non è quello del 900 ma possibilmente quello di internet, della cultura contemporanea, di massa, che ha nutrito valori come condivisione e partecipazione... vedi la bellissima esperienza del movimento 5 stelle)... Il compito di Bersani è tramandare questi valori, "governare" l'apertura del partito, coerentemente con i valori della tradizione di sinistra.

Bisogna fare capire agli italiani che siamo cambiati... e per buttarla un po' sul ridere parafrasando Rocky, se noi possiamo cambiare, anche l'Italia può cambiare : )
commento di seamusbl inviato il 10 aprile 2010
"ErlKoniG
La riverenza ai furfanti e la loro intelligenza non rientra nella mia etica. Questa cosa la lascio a chi opera o vorrebbe operare come l'oggetto della riverenza. Siamo a posto, con ragionamenti del genere per forza Mangano diventa un eroe."


ErlKoniG take it easy. Non ti scaldare non ne vale la pena e qui piu' o meno tutti siamo d'accordo sulle cose principali, poi si cazzeggia sulle differenze proprio per la natura del blog e della discussione.

io credo per esempio che Lucky Luciano fosse intelligente.
Vi sono poi dei criminali quelli della finanza degli ultimi trent'anni e che ancora non sono riconosciuti come i maggiori criminali e imprigionati, che erano e sono pure intelligenti a giocare con le stock option, le siv, e altri trucchi.
E negli ultimi mesi come e' emerso continuano ad abusare del repo 105.
Mi rifiuto invece di pensare che quello del bacio ad Andreotti possa avere del cervello, probabilmente solo scenografia per il popolino.

In ogni modo tanto per citare anche il grande Mao, deve valere la regola d'oro, di saper discernere quando si critica.
commento di frapem inviato il 10 aprile 2010
Ciao Viola, ti do il mio indirizzo e-mail, frapem@hotmail.com.
Così se ti va possiamo parlarci in privato.
Capisco che la posizione di Fabio ti lascia perpplessa, ma in fondo non ha tutti i torti visto l'uso mediatico e violento che fanno dei temi etici quelli di destra, e visto che la cosa è per loro molto fruttuosa.
Del resto a noi preme tornare al governo e sicuramente questi temi, se ci portano i voti degli interessati, ce ne tolgono molti altri.
Allora il nostro programma futuro dovrà essere brevissimo e chiaro su temi sui quali noi e i nostri alleati siamo non d'accordo ma d'accordissimo, in modo da non ripresentarci sfillacciati e conflittuali.
Quali temi? Anzitutto riforme, e insieme, redistribuzione della ricchezza a favore del lavoro, e delle famiglie.
commento di Anpo inviato il 10 aprile 2010
Prego ErlKoniG :)
La vera disgrazia è che queste cose, sia la frase da troglodita, altro che Di Pietro, di Cicchitto che le risposte, le puoi conoscere solo se hai internet.

Il che la dice lunga visto di come il conflitto di interessi influenzi le nostre vite visto che all'estero i politici per meno vengono contestati duramente dalla stampa e, coneguentemente, dall'opinione pubblica.
commento di fabio1963 inviato il 10 aprile 2010
x parola mia:
dato che finora si è sempre caduti nei trabocchetti della destra urge sapere di cosa non parlare.

Anche i bambini o gli adulti quando imparano una nuova lingua, le prime cose che dicono sono le parolacce!

Qui bisogna suggerire una nuova lingua comprese le parolacce: per non dirle quando non bisogna dirle!!!
commento di seamusbl inviato il 10 aprile 2010
"x seamusbl: cosa ne pensi di quest'altra biografia? "

eh Fabio questo e' un bell'esemplare.
Forse e' piu' furbo che intelligente, ma e' pure intelligente ed ha una buona dialettica. Ma non e' di certo statista.
Cmq i piu' coglioni democristiani e radicali vengono nel PD quelli piu' intelligenti sono andati verso Berlusocni.
Questa non l'ho mai capita.;) Forse neppure gli italiani.
commento di ErlKoniG inviato il 10 aprile 2010
Grazie Anpo, queste sono vere boccate di ossigeno! Peccato che bisogna aspettare i giovani svizzeri per sentire qualcosa (perchè me lo hai segnalato tu, tra l'altro) che dovrebbe portare avanti il PD in modo forte. Questo è fare e dire qualcosa di importante agli Italiani, va ripetuto, urlato, scritto e disegnato, stampato e portato ovunque. Questo manca, vedere la forza di imporre queste e altre convinzioni e farne una battaglia visibile, tangibile e NON negoziabile. Sono princìpi su cui non si deve nemmeno discutere e vanno difesi con ogni mezzo. C'è un 37% di elettori che aspettano.
commento di Anpo inviato il 10 aprile 2010
Mah a parte che, a riprova della confusione mentale in cui vive Cicchitto, il capogruppo PDL nella frase in questione (riportata di sfuggita dai giornali) ha parlato di "vittoria di Torino" e di "La caduta della città dell’intellighentia azionista e comunista" malgrado la Bresso in città abbia preso molti più voti di Cota, mi è piaciuta soprattutto la risposta data a Cicchitto I giovani del Partito democratico di Zurigo (rispsota ovviamente ignorata dai media come lo sono state quelle delle onorevoli Concia e Rossomado)
Posto qui il link per chi fosse interessato a leggerla http://www.laltraitalia.eu/?p=4674
commento di Parola Mia inviato il 10 aprile 2010
Sono dozzine di interventi che si discute su cosa NON si dovrebbe discutere, tra l'altro con toni ormai scivolati nella polemica fine a se stessa.

Ricordo il tema principale: QUALE MESSAGGIO IL PD DEVE DARE AL PAESE

Suggerisco (di nuovo) alcuni temi su cui, forse, si potrebbe trovare una base di discussione comune un poco piú mirata e concreta:

Come, con quali provvedimenti specifici, recuperare le risorse sottratte dall'evasione fiscale, dalla corruzione, dall'inefficienza, dalla burocrazia fine a se stessa, dal crimine organizzato.

Come utilizzare tali risorse.

commento di ErlKoniG inviato il 10 aprile 2010
La riverenza ai furfanti e la loro intelligenza non rientra nella mia etica. Questa cosa la lascio a chi opera o vorrebbe operare come l'oggetto della riverenza. Siamo a posto, con ragionamenti del genere per forza Mangano diventa un eroe.

La questione è un'altra: il PD si pone come il partito che ascolta e rispetta le donne, ha (non si capisce bene in realtà, è un po' a seconda del vento) tra i propri temi la legalità, NON PUO' esimersi dal dare battaglia a questo imbarbarimento machista progressivo, con tutte le forze a disposizione. Chiedere la testa di Cicchitto sulla base di queste dichiarazioni sarebbe FARE quella poltica volta alla donna e alla legalità. Se non lo fa per la gente significa che condivide la visione della donna di questa squadra di stupratori politici.

Dallo "stupro" politico a quello reale il passo è breve, ricordatevi di Franca Rame, ad esempio.

Se il PD non ne fa una lotta politica ALMENO su questo tema è da prendere e mettere direttamente in discarica.
commento di fabio1963 inviato il 10 aprile 2010
x seamusbl: cosa ne pensi di quest'altra biografia? A parte il discorso Homo Sapiens Sapiens (specie a cui xxxxxxxx dovrebbe appartenere), pensi che anche questo essere vivente qui sia intelligente? (ovviamente non vale aiutarsi con Google!)

xxxxxxxx 1993 prende la tessera radicale. Nel 1997 svolge il servizio civile a Roma presso Legambiente.
Il 1º gennaio 1998 partecipa alla sua prima manifestazione organizzata dai Radicali, dove conosce Marco Pannella.[1] Inizia a frequentare assiduamente la sede radicale, diventando responsabile per l'informazione dei radicali.[2]
Il 15 luglio 2001 viene eletto segretario del neo-costituito movimento dei Radicali Italiani.[3]
Dall'estate del 2001 fino a giugno 2007, ha curato per Radio Radicale la puntata domenicale della rassegna stampa Stampa e regime, oltre a vari spazi di approfondimento e di "Filo diretto" (intervista-conversazione) con gli ascoltatori.[4] Ha spesso collaborato con o firmato editoriali per testate giornalistiche italiane ed estere (fra cui Libero[5] ed il The Washington Times[6]).
Fra il 2002 e il 2004, Capezzone intraprende assieme a Marco Pannella, Rita Bernardini e Sergio D'Elia vari scioperi della fame per sollecitare l'approvazione di un provvedimento che risolva la situazione di sovraffollamento carcerario[7].
Nel 2003 pubblica il suo primo libro, Uno shock radicale per il XXI secolo, che viene anche tradotto in inglese e presentato presso l'American Enterprise Institute di Washington nel marzo 2004.[8]
È apparso nelle vesti di commentatore satirico a Markette (trasmissione televisiva condotta da Piero Chiambretti su LA7) dal 2004 al 2007.[9] Tra le occasioni che hanno contribuito ad accrescere la sua notorietà, la caricatura-imitazione di Neri Marcorè a SuperCiro andata in onda su Italia 1 nel novembre 2004 e riproposta quattro anni dopo nella trasmissione Parla con me, in onda su Rai Tre).[10]
Nel 2004 pubblica il suo secondo libro, Euroghost - Un fantasma s'aggira per l'
commento di maxo7533 inviato il 10 aprile 2010
Cicchitto, inteligente? a fare cosa? andare al family day, Lui che è Ateo.
Ha ancora il trauma dellla caduta del PSI, tutte le volte che parla, vede Di Pietro come fumo agli occhi e il suo ricordo và al 92, vive nel passato, perchè, il suo trauma non è stato superato e consideriamo un politico inteligente un traumatizzato?
Era un socialista e nessuno lo conosceva, finchè non si è imbarcato con Berlusconi. I politici veri non vengono dalle terze file, della prima Repubblica, escono fuori subito, come Bossi.

La Democrazia Cristiana insieme ai Socialisti hanno prodotto un debito pubblico 120% del PIL, costringendo qualsiasi Governo, ha pagare 70-100 miliardi l'anno di interessi, togliendo risorse alla produttività e qualcuno sente ancora la mancanza della DC?

commento di Anpo inviato il 10 aprile 2010
Scusa seam ma in concreto Cicchitto e Latorre che hanno fatto di intelligente? Tu dici che sono buoni mestieranti e per carità è la tua rispettabile opinione, però cerchiamo dessere concreti sulle cose sennò....
commento di Anpo inviato il 10 aprile 2010
Cavolo. E pensare che ho chiesto solo di sapere quali mosse intelligenti avesse fatto Cicchitto e la fonte delle percentuali citate.
Scusate il disturbo :)

commento di viola16 inviato il 10 aprile 2010
che brutta giornata!!!!!!!! aiuto!!! cristina,cilloider.frapem.amph.ugorizz. dove siete??????????????
commento di seamusbl inviato il 10 aprile 2010


Anpo, non conosco bene i fatti, ma credo che cacciare la Rocchetti che si e' espressa forse con troppo sarcasmo sia segno di ipocrisia e limiti mentali. Magari era pure l'unica intellettualmente brillante.
Comunque gli attacchi che la Chiesa sta subendo sono spesso assai pretestuosi (con altri fini) e pure io sono contro l'aborto, non necessariamete contro la legge di uno stato non confessionale.

Cicchitto e La Torre sono buoni mestieranti della politica, hanno il senso della politica, e vi e' bisogno di politici cosi', non apprendisti stregoni o incapaci, o pupazzetti idioti. Per istinto sanno che cosa significhi essere un partito popolare invece che dei lacche'. Purtroppo la maggioranza oggi sono deboli di cervello,o incompetenti, o puttanieri, ruffiani e opportunisti. Il convento passa quello e i due sopra possono eccellere facilmente.
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
22 febbraio 2008
attivita' nel PDnetwork