.
contributo inviato da ermanno.l il 3 aprile 2010

E cosi' da una parte la Bresso accusa il Movimento 5 Stelle di aver rubato voti utili a mantenere il posto, dall'altro la lista civetta creata da Renzo Rabellino "Grilli No Euro" e' stata presentata senza raccogliere firme grazie ad un consigliere regionale del PD che l'ha candidata.

Tale lista ha rubato a sua volta quasi un 1% alla lista Movimento 5 Stelle.

Se è vero che questo giochetto è permesso ed è legale, chi di spada colpisce di spada perisce.

 

TAG:  BASTARDATE  PD  BRESSO  RABELLINO  GRILLO  MOVIMENTO 5 STELLE  GIUSTIZIA  LEALTÀ  CONFRONTO ELETTORALE LEALE  PUBBLICA UTILITÀ 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
14 gennaio 2010
attivita' nel PDnetwork