.
contributo inviato da Altra Scuola di Francesca Puglisi il 1 aprile 2010
Sarà una Pasqua di lacrime e sangue per la scuola: l’annunciato taglio di 25.600 posti per l’anno scolastico 2010-2011 è il segno del fallimento delle politiche della coppia Gelmini-Tremonti.

Sarà un dramma non solo per i giovani insegnanti che non troveranno o perderanno il lavoro, ma anche per alunni e genitori perché tutti sanno che i ragazzi aumentano e le classi sono sovraffollate, le domande di tempo pieno restano inevase. Eppure basterebbe evitare le spese di consulenza e fattibilità per i berlusconiani progetti faraonici che non saranno mai realizzati, per evitare il taglio anche di un solo euro alla scuola pubblica.

Francesca Puglisi
TAG:  SCUOLA  INSEGNANTI  GELMINI  TAGLI  ORGANICI  PUGLISI 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
5 febbraio 2010
attivita' nel PDnetwork