.
contributo inviato da Anpo il 18 marzo 2010

Comizio flop per Berlusconi giunto a Napoli, alla mostra di Oltrenmare per lanciare la candidatura di Stefano Caldoro alla poltrona di governatore.  Secondo il Corriere delle Sera delle 10.000 persone attes ne sono state effettivamente presenti circa 3-4000. Nel corso nel comzio il Premier si è esibito nel suo solito show contro i giudici, contro la siinistra, sui successi del governo e ci ha tenuto ad informare la platea che Mara Carfagna (ministro ma candidata come capolista a Napoli) è "una donna con le palle". Nessuna proposta per i problemi della Città e della Regione (molti visto chi ha governato finora e visto chi i due schieramenti hanno candidato per i prossimi 5 anni) ma la solenne promessa che "In tre anni sconfiggeremo la mafia, la camorra e la 'ndrangheta" (non si sa ancora a che ora).

Presenti vicino al premier i dirigenti locali Italo Bocchino (indagato nell'ambito dell'inchiesta global service per associazione a delinquere e concorso in turbativa d'asta), Nicola Cosentino (indagato per concorso esterno in associazione camorristica e a salvato dalla galera dal voto della maggioranza di destra alla Camera), Luigi Cesaro (indagarto pure lui nelel indagini sullo scandalo rifiuti) e Marcello Tagliatela (forse un pò a disagio in  quanto unico non indagato del parterre)

 

 

 

 

TAG:  BERLUSOCNI  NAPOLI  COMIZIO  REGIONALI  PD  PDL  POLITICA 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
commento di NicolasWoods inviato il 22 marzo 2010
E' vero che Berlusconi sta crollando, ma se non è ancora crollato lo si deve all'opposizione.

L'opposizione è inconsistente e impresentabile. Basta vedere le scelte in Campania e le dichiarazioni di alcuni "autorevoli" rappresentanti.

Che orrore!
commento di Anpo inviato il 22 marzo 2010
Cara gabriella,
Ok Saviano non vuole entrare in politica. Ma la scelta di De Luca è fuori dal mondo: i processi, il fatto che ancora non si sa, malgrado le garanzie di Di Pietro, se accetterà o meno la prescrizione nel processo di appello per la discarica di Ostaglio, i suoi aprpezzamenti su Berlusconi, il fatto che non si è dimesso da sindaco prima di candidarsi (voglio vederlo fare il sindaco a Salerno e l'opposzione in regione).
Mi dispiace, ma dopo aver "rifilato" ai Campani il pessimo duo bisognva fare una scelta più coraggiosa e nuova.
Almeno Loiero si è fatto processare con rito abbreviato ed è stato assolto prima delle regionali e ha avuto l'investitura delle primarie. De Luca è stato scelto ex officio dalla segreteria per motivi oscuri Di Pietro lo ha ssostenuto e negato il suo appoggio a Loiero

Ametto che se dovessi votare in Campania non saprei proprio cosa fare.
commento di gabriella65 inviato il 21 marzo 2010
Riguardo a Roberto Saviano, un paio di mesi fa, intervistato su Repubblica TV affermò chiaramente che non si sarebbe per nessun motivo candidato mai a nessun incarico politico, dato che il suo lavoro è un altro, credendo, inoltre, che come giornalista e scrittore possa dare ugualmente un reale contributo politico, nel senso più alto del termine, ossia quello di aiutare anche le persone a ragionare sui fatti, a crearsi proprie opinioni e non opinioni precostituite da altri. Ossia l'autocoscioenza pe rdefinizione.
Io apprezzai le sue parole, anche perchè credo che la politica non sia nè facile, nè comunque un mondo bianco o nero, ma che si debbano avere le capacità e gli strumenti per saper vivere e muoversi anche nelle "zone grige".
Saviano è un uomo troppo intelligente per non sapere questo e per non sapere che senza esperienza e senza la capacità "politica" in senso stretto anche il migliore degli uomini possa alla fine non riuscire come e quanto dovrebbe. Basti vedere il primo anno di Presidenza Obama: non certo rose e fiori e non certo, ovviamente, con i risultati alla pari delle aspettative. Pur con un potere forte come quello presidenziale americano, come è difficile ottenere i risultati sperati senza incappare nelle lobby e negli interessi contrastanti ed influenti anche del proprio partito...
Figuriamoci in Italia, anzi in Campania...
Per finire, ieri sera in Piazza io ho visto tanti tanti giovani ed anche tantissime famiglie con bambini. Ci saranno stati anche i vecchi Dc PSI, etc, etc, ma la speranza me l'hanno data quelle persone che erano lì senza bisogno della tessera di partito e senza un tornaconto personale!
commento di gabriella65 inviato il 21 marzo 2010
ieri sera, a Napoli, in Piazza del Plebiscito, davvero stracolma di gente, lì solo per la volontà di esserci, senza bisogni di inviti pressanti, di metrò gratis etc, etc, riecheggiava il vecchio detto "piazze piene e urne vuote" ed anche "il PD è come il Napoli: riempe lo stadio ma non vince lo scudetto"...
Non so se erano parole di autoironia o di scaramanzia. vero è che se stavolta non vinciamo, la mia Regione conoscerà il fondo del baratro...
... per il momento il pomeriggio di ieri mi ha riscaldato il cuore e dato un pò di speranza.
Sono riuscita, al ritorno a casa, a guardare con occhi meno colmi di rabbia e disgusto i tanti troppi tg e simil dedicati all'ennesimo show del "premier".
In quella pochezza ho visto lo spiraglio di speranza: non può essere che le parole vincano sempre sui fatti, che il mal governo venga coperto dagli slogan e dalle mille promesse non mantenute.
Due anni fa, insiedandosi a Palazzo Chigi disse di voler lavorare per essere ricordato quale STATISTA. Cosa è rimasto di quelle vuote parole? Nulla! A questo punto sarebbe lecito aspettarsi che almeno una decima parte degli elettori di allora abbia aperto gli occhi...basterebbe, almeno per ora, questo...
Infine, a volte, anzi spesso penso che le fughe di notizie su sue intecettazioni telefoniche e su suoi "guai" giudiziari li faccia uscire a una \ due settimane dal voto proprio lui per poter, poi, riattaccare con la tiritera della povera vittima delle toghe rosse e dei comunisti anti liberali...
Purtroppo è provato che il suo vittimismo lo ha sempre aiutato e che molte persone credino nella storiella della sinistra distruttiva, piena d'odio e solo capace di complottare...
commento di dollaro07 inviato il 21 marzo 2010


meno male anpo una volta tanto......

Il rinnovamento doveva arrivare da noi non da loro.Ieri in piazza
plebiscito a Napoli c'erano certi avanzi della politica.Certo non avevano il
bollino DOC rilasciato dalla camorra come molti candidati della destra ma
sempre dei lestofanti sono.

Ora se ne riparlerà tra ulterioni 5 anni quando i territori della Campania
saranno ancora più martoriati dalla delinquenza politica e dalle guerre di
camorra.I raggazzi di 20 anni continueranno a morire con le pallottole
nella pancia o con un ago nella vena.

La sanità campana continuerà ad essere la più costosa del mondo ed i
napoletani continueranno a scappare al nord per farsi curare.

Peccato.Candidando Saviano e proponendo 15 Assesori campani scelti tra
lavoratori che dirigono aziende di livello mondiale si poteva svoltare.

Invece si è preferito continuare con i professionisti della politica.

Si poteva dimostrare all'Italia che da sinistra iniziava un rinnovamento

reale e si poteva proporre lo stesso Saviano nella sfida alla destra per

il 2013 al Governo nazionale.Cosi la Gente poteva scegliere direttamente tra

GUARDIE e LADRI, senza l'intermediazione dei lestofanti allevati nelle

segreterie dei partiti.
commento di Anpo inviato il 21 marzo 2010
Un volta tanto sono d'accordo con dollaro sull'idea di candidare Saviano. In camapania le scelte di PD e PDL sono state fatto al ribasso
commento di dollaro07 inviato il 21 marzo 2010

Ieri sono stato alla manifestazione di piazza plebiscito a Napoli di De luca
candidato per la sinistra.
E' stato davvero piacevole anche se era fastidiosissima la musica di maikol jakson sparata dalle casse (che ciazzecca?).Questa cosa mi ha dato fastidio perchè il metodo delle musichette sparate a palla ricordano le manifestazioni di forza italia dove la musica sparata a palla serve solo per confondere.

Passiamo al sodo.Ho rivisto tanti amici (e compagni quelli veri) che non rivedevo da anni.Gente che ancora crede nei valori della solidarietà, nella giustizia sociale,nel recupero dei condannati,nel recupero dei tossodipendenti,nel lavoro,nella famiglia.Gente con le palle che, essendo fuori dalle segreterie dei partiti, non ha fatto carriera.

C'era molta passione e De Luca si è dimostrato anche un buon comunicatore.Alcuni passaggi sulle ASL sono stati interessanti come sono stati interessanti i passaggi sugli assessorati.Ha detto che decide lui senza compromessi con i partiti.

Certo dopo essersi liberato di De Mita e Mastella dovrebbe essere un po più facile ma ho visto nella piazza troppi ex DC,PCI,PSI,PSDI,PRI che stanno nelle fila di De Luca, armati di forchette coltelli pronti per sedersi a tavola.Vedremo.

Vedremo la popolazione della Campania come reagirà all'offesa che ha ricevuto dopo che le foto delle città sommerse dai rifiuti hanno fatto il giro del mondo.

Io avrei candidato Saviano a Governatore della Campania affiancato da 15 nomi

di Campani che nel mondo dirigono importanti aziende.E' TROPPO?
commento di matteo.g.k. inviato il 21 marzo 2010
il Capo, ha aperto a Roma con una specie di lapsus:

"Evviva, evviva, evviva, una grande, grande grande... abbraccio a tutti!"

Come se stesse per dire "una grande manifestazione", ma la parola gli e' morta sulle labbra e si e' corretto....
Lui sa che e' finito, il suo tempo e' scaduto, il crollo e' vicino, e' all'ultima spiaggia.

E' proprio questo e' il pericolo.
Il suo colpo di coda, sara' formidabile. Qualunque porcata ora puo' avvenire.
Deve vincere. Deve fare le leggi che gli possano garantire ben oltre l'impunita',cioe' l'elezione diretta come Capo dello Stato, allora sara' come Mussolini, senza piu' freni.

Bisogna quindi vigilare e prepararsi al momento piu' duro della lotta.
commento di Anpo inviato il 20 marzo 2010
Tornando un attimo sulla lettere di Verdini, sulla quale ho scritto un post, vorrei infomare che il testo è disponibile sul sito de "La Repubblica".
Purtroppo l'ho visto solo dopo aver scritto il post.
commento di no-rating inviato il 20 marzo 2010
Io in genere mi fido delle stime della questura: sia per i cortei dei sindacati e popolo viola sia per quelli di forza italia.
La piazza fa impressione, ma ha un significato puramente propagandistico (tutte le dittature se ne sono servite lungamente).
Sono inoltre convinto che a destra la partecipazione sia meno sentita e piu' interessata, ma non credo al pettegolezzo dei 100 euro: il tornaconto lo immagino di altro tipo.
Qualunque cosa venga detto suggerirei di non mettersi sullo stesso piano e per quanto possibile di ignorare i proclami "simil bolscevichi" che verranno fatti. Utilizzerei lo scarso spazio che i TG dedicheranno agli esponenti del PD per qualche attacco nel merito dell'azione del governo: ponte di messina vs expo 2015; eliminazione dell'unica tassa federalista (l'ICI) vs le farneticazioni della Lega.
commento di cilloider inviato il 20 marzo 2010
"La seconda è che il Consiglio Regionale abruzzese (all'unanimità) si è autoattribuito 42 giorni di ferie e che non si riunirà prima del 10 Aprile."

Bellissima questa notizia!

Grazie Anpo!

Dal mio punto di vista è stato un gesto encomiabile...dal chiaro messaggio:
NON STRUMENTALIZZATECI PER SCOPI ELETTORALISTICI
commento di Anpo inviato il 20 marzo 2010
L'organizzazione della manifestazione a S. Giovanni, mi sembra stia assumendo toni sempre più grotteschi. Ieri Verdini ha scritto al presidente della Regione Abruzzo, Gianni Chiodi, bacchettandolo perchè ha difficoltà a trovare gente che venga a Roma per la manifestazione.
"Gli abbiamo dato le case" scrive Verdini "non posso credere che gli abruzzesi beneficiati non vengano in piazza a San Giovanni.Un gruppo così folto di deputati, senatori e consiglieri regionali" deve quantomeno andare "nei quartieri ricostruiti dove sono state consegnate le case a 40 mila persone, con un semplice megafono, reclamizzando la manifestazione romana e sollecitando quelle persone a ringraziare Berlusconi venendo in piazza San Giovanni", perché il governo ha fatto per l'Abruzzo "qualcosa che non è mai stato fatto nella storia del Paese".

Mi sembra che Verdini ignori due cose.
La prima è che, al di là del fatto che il governo ha fatto il suo dovere e non dovrebbe pretendere in cambio qualcosa degli abbruzzesi, se questi ultimi fossero soddisfatti non ci sarebbe bisogno di strilloni in piazza per invitarli a venire a Roma.
La seconda è che il Consiglio Regionale abruzzese (all'unanimità) si è autoattribuito 42 giorni di ferie e che non si riunirà prima del 10 Aprile.
commento di amphioxus inviato il 20 marzo 2010
cmq una cosa è certa oggi non guardo nessun tg altrimenti mi innervosisco
commento di amphioxus inviato il 20 marzo 2010
sono trapelate voci sicure sul fatto che berlusconi ai suoi abbia detto che cmq vada la manifestazione lui dichiarerà 1 milione di partecipanti.
commento di cilloider inviato il 20 marzo 2010
No Grandmere.......
" Il comunismo è stato sconfitto dalla storia: ovunque sia stato realizzato ha creato disastri umani ed economici, ma non è stato sconfitto il desiderio di giustizia sociale e il bisogno di essere rispettati."

Seguire "un'idea" per quanto non "sufficiente" è sempre più dignitoso che sottostare ai principi di forza naturali.
E' vero che il socialismo reale non esiste più.........è vero che gli errori sono stati tanti, è vero che la corruzione, la prepotenza, fenomeni UMANI NORMALI...come la ruggine corrodono qualsiasi "perfetta sovrastruttura"..

Ma io sono il primo a soffrire di una così grande sconfitta.
Ma sarebbe sciocco non prenderne atto!
Sarebbe sciocco non pensare di andare avanti!

e non sono mai stato "comunista".

Asta la victoria siempre!
commento di cilloider inviato il 20 marzo 2010
sia chiaro che non voglio incolpare nessuno.

E' un dato di fatto però che "il banana" anche se un giorno dovesse andare fuori di scena sta creando il deserto civile attorno a se!

Un deserto dove sarà poi molto difficile reimpiantare anche solo un germoglio di social-democrazia.

100 Euro sono tanti...............possono RISOLVERE una settimana.
Ma è uno scambio equo?
E' uno scambio equo vestirsi da "pagliacci" e seguire il "direttore" dei cori?

Ho passato molte notti insonni tra un pacchetto di sigarette e un altro...per vagliare il prezzo della mia dignità..
Ora dormo tranquillo, e ho smesso di fumare!
commento di grandmere inviato il 20 marzo 2010
Sono d' accordo con te, cilloider! Il comunismo è stato sconfitto dalla storia: ovunque sia stato realizzato ha creato disastri umani ed economici, ma non è stato sconfitto il desiderio di giustizia sociale e il bisogno di essere rispettati.
commento di cilloider inviato il 20 marzo 2010
Il "comunismo" è stato definitivamente sconfitto!
Inutile che proviate a convincermi del contrario...........
E sono certo che la strada del Pd e della sinistra italiana sia ancora in salita.

Credo che il "precario" sia la "cosa" più vicina al concetto che aveva Marx del sottoproletariato.

"Termine tradotto impropriamente dal tedesco Lumpenproletariat che significa «proletariato straccione»: Marx e Engels lo usarono per indicare quella parte del proletariato che aveva perso la sua connotazione di classe. Era composto in primo luogo da coloro che a causa dell'eccedenza di mano d'opera erano disoccupati cronici o occupati irregolarmente, e si caratterizzava come una massa di persone che vivevano costantemente al di sotto delle condizioni medie della classe operaia, escluse dal processo produttivo e perciò stesso ai margini dei consueti rapporti sociali a ciò relativi. "
Il concetto di sottoproletariato è quindi abbastanza fluido e si riferisce oltre che a un gruppo sociale anche a una mentalità, secondo Marx rilevabile perfino a livello dell'aristocrazia finanziaria dove le inclinazioni sono la «riproduzione del sottoproletariato alla sommità della società borghese». In opposizione al proletariato si può dire che il sottoproletariato esiste al di fuori del lavoro sociale, è parassitario e possiede una mentalità antisociale, individualista, debole e pronta a ogni compromesso;ESSO COSTITUISCE UNO STRATO SUL QUALE LA BORGHESIA HA POTUTO CONTARE NEI MOMENTI DECISIVI DELLA LOTTA DI CLASSE."
commento di amphioxus inviato il 20 marzo 2010
cliccate qui per andare all'articolo di grandmere
relativo ai 100 euro dati da berlusconi affinchè partecipino in piazza
commento di amphioxus inviato il 20 marzo 2010
due persone, i miei futuri suoceri, assidue frequentatrici del tg1, sono talmente convinti che tale tg dica la verità, che convincerli del contrario è impossibile. dire che io ci ho provato più di una volta...
l'ultima disputa è stata sul nucleare...loro sostenevano che il nucleare non inquina mentre i pannelli solari deturpavano il paesaggio..
e io ho detto loro: dovete scegliere da inquinamento di scorie o inquinamento semplicemente estetico del paesaggio..ho perso la speranza di convincerli...
adesso uso strategia nuova ogni tanto faccio finta di dimenticarmi a casa loro giornali o fascicoli o fogli con su scritto qualcosa nella speranza che prendano l'occhiali e incuriositi li leggano..vedremo come andrà a finire
commento di Anpo inviato il 20 marzo 2010
In effetti avrei dovuto scrivere "un premier" :)
commento di grandmere inviato il 19 marzo 2010
Caro, Anpo; dissento: non è che il premier si è ridotto a questo, secondo me è stato sempre il suo metodo
commento di Anpo inviato il 19 marzo 2010
Ribadisco: che cosa triste. Soprattutto per il premier che si è ridotto a fare queste cose.
commento di grandmere inviato il 19 marzo 2010
Allora non era solo una voce....io l' ho trovata anche qui
http://www.julienews.it/notizia/politica/offerti-100-euro-ai-disoccupati-che-il-203-andranno-col-pdl/43715_politica_0_1.html

Non sarà una gran notizia, cilloider, ma pare proprio vera!!!
commento di amphioxus inviato il 19 marzo 2010
Disoccupati ingaggiati a 100 euro per partecipare alla manifestazione del Pdl a Roma: è quanto afferma sul proprio blog Gianfranco Mascia, uno dei leader del «Popolo viola». «100 euro per andare alla manifestazione di Roma - inizia il 'post' di Mascia - con la maglietta con la scritta 'Meno male che Silvio c'e». «Agenzie interinali specializzate - prosegue Mascia - stanno
facendo chiamate a tappeto ai disoccupati offrendo il gruzzoletto a chi sarà presente con la maglietta, il tutto per tentare di riempire la piazza».

«Sono alla frutta - commenta il post - ma hanno i soldi e ce la faranno». Mascia conclude con «un consiglio»: «Se ricevete la telefonata dite di sì e poi andate fuori, non prima di essere stati alla manifestazione del Forum dell'acqua», che si svolgerà domani anch'essa a Roma. Il post sul suo blog, dice ancora Mascia, «si chiude con 'sono alla frutta, ma hanno i soldi e ce la faranno'. Un consiglio? «Se ricevete la telefonata dite di sì e poi andate fuori, non prima di essere stati alla manifestazione del forum dell'acqua».

da unita.it
commento di amphioxus inviato il 19 marzo 2010
svelato il gioco del premier
apprendo da repubblica che ha detto che se vince, avrà gioco facile sulle riforme tra cui l'elezione diretta del presidente della repubblica...

si era capito da tempo dove mirava e ora c'è la conferma molto chiara
commento di cilloider inviato il 19 marzo 2010
Behh che dire....se questi non sanno nemmeno fare le liste per le elezioni, vuoi che siano sensibili a 50 parrucchini diversi?

su Ebay potete trovare parrucchini per 10 euro quindi..
riassumendo voglio dare un'idea d'impresa.
50 parrucchini x10 euri fanno 500 euri!

100 x 50 = 5000 - 500 = 4500 euro esentasse!!

Sfruttiamo il berlusconismo fin che c'è!!
:-)
Ok ok....siccome siamo di sinistra ...dobbiamo scandalizzarci.....
:-( ...........uffa!


commento di grandmere inviato il 19 marzo 2010
Stai benignamente prendendo per i fondelli, cilloider ? :-))))
Io così l' ho saputa e così l' ho detta ... per me è stato un colpo non da poco lì per lì, poi ho fatto un po' di conti e ho capito che è sempre un affare avendo tanti mezzi...
commento di cilloider inviato il 19 marzo 2010
Grazie grandmere tu si che dai notizie importanti...ho già un piano per risollevare la mia economia...

Altro che quel servo di Santoro di Anpo!

:-)

Non vorrei freddare gli animi, ma è chiaro che un berlusconiano non va alle manifestazioni "all'aperto" se non c'è nemmeno da mangiare.

Vedi Anpo ...3000 persone per Berlusconi moltiplicati per il fattore Tv e telegiornali che è un uguale a 5 (somma ricavata dalla totalità meno uno dei tg nazionali) = 15000
I conti tornano sempre!
Con la sinistra si deve procedere con un ragionamento inverso ...chiaramente!
commento di Anpo inviato il 19 marzo 2010
Cara grandmere,
Da Berlusconi mi aspetto anche questo (ricorderai i "volontari" stipendiati nella campgna elettorale del 2006). Comunque se questa "tangente" riuscisse a riempire la piazza almeno per me sarebbe molto deprimente. Ma forse ragiono da privilegiato perchè in questi ultimi tempi la vita è così dura per alcuni che 100 euro fanno comodo.

Purtroppo domani sono impegnato ma se potessi andrei al corteo contro la privatizzazione dell'acqua.
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
11 marzo 2008
attivita' nel PDnetwork