.
contributo inviato da salvatore1 il 16 marzo 2010

Una proposta seria, nitida e coraggiosa  arriva dall'ex sindaco di Bologna, Walter Vitali:  Emma Bonino e Nichi Vendola, con i loro partiti, entrino nel PD. 

Appoggio la proposta con estrema convinzione e la trovo praticabile, realistica e necessaria. Già Piazza del Popolo ha sottolineato il bisogno di quell'incontro e di una nuova leadership con estrema chiarezza.  La trovo peraltro compatibile con la  serietà di Bersani, l'intelligenza della Bindi e le qualità del meglio della dirigenza del PD. Non lavorare a questa soluzione apparirebbe masochistico. Significherebbe pensarla sciaguratamente come  Cesare che  - ricordate ? - passando per un piccolo villaggio ebbe a dire: "preferirei essere primo qui che secondo a Roma". Ma davvero Bersani, D'Alema, Franceschini, etc. possono preferire essere primi in un partito sconfitto?  Io, da comunista convinto e però iscritto al PD e, a suo tempo,  tentato di  votare  Bonino, Vendola o  Di Pietro (mai Rifondazione guarda caso) ritengo che il PD possa e debba essere un grande partito in cui, convergendo  rigorosamente  i militanti su principi  di fondo e  politiche necessarie per l'oggi e per il domani (laicità, legalità, ambiente, sicurezza sociale), restino aperte opzioni politico-culturali che riguardino il più lontano futuro (fra queste, per me: il comunismo, rivisitato e ribattezzato). Naturalmente la doppia tessera, come già praticata dai radicali, consentirebbe di sposare due militanze complementari e non incoerenti.  

TAG:  BERSANI  BINDI  BONINO  COMUNISMO  D'ALEMA  FRANCESCHINI  PARTITO DEMOCRATICO  RADICALI  VENDOLA 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
commento di rebyjaco inviato il 16 marzo 2010
Sembrano persone affidabili, Vendola, un po' più della Bonino. La Bonino, è una ""articolazione"" di Pannella, (così leggo), se così è, meglio tenerla ben ""DISTINTA"", Vendola, sembrerebbe di idee più Democratiche, senza il fanatismo idiota che ""acceca l'intelletto"", per il resto, rimango dell'idea che, fino a che il Partito è ""OBBLIGATO"" a farsi Rappresentare da DALEMA, Fassino etc. non recupererà CREDIBILITA', e questo alle elezioni, è una limitazione INACCETTABILE.
Sono altresì convinto che, se i vecchi dirigenti ""SCOMPARISSERO"" come per MAGIA, il Partito guadagnerebbe una notevole quantità di voti.
commento di cilloider inviato il 16 marzo 2010
SEL ....è una robetta piccola per un personaggio come Vendola....Emma invece è la voce dei Radicali.

Mentre i Radicali hanno una ragione d'esistenza.....SEL a mio avviso è roba da poco...incancrenita in vetuste posizione..che troverebbero liceità se vivessimo tutti in uno stato civile.

Sel...dovrebbe nascere tra qualche anno..dovrebbe nascere da qualche costola del PD ....Oggi tutti elogiano Vendola e la sua magnifica Puglia....ma come si comporterebbe costui se il PD riuscisse ad andare al governo?
Farebbe "l'arringa folle"...contro il governo?
Vendola è un bravo politico......e il Pd forse non si è comportato benissimo nei suoi confronti...tuttavia se Bersani fosse una persona politicamente all'avanguardia oggi dovrebbe farsi fotografare mentre stringe la mano a Vendola..
E Vendola cosa dovrebbe fare??
Non lo so....certo che se ipoteticamente confluisse nel Pd...sarebbe destinato nel dimenticatoio.......
Vi ricordate Ignazio Marino? E la Bindi? E Franceschini che fa Franceschini? il gnocco fritto a Ferrara?
commento di amphioxus inviato il 16 marzo 2010
io ritengo che i radicali e SeL debbano essere entità distinte dal pd per una questione di voti...è provato come il simbolo del partito possa recuperare più voti di quanto faccia il partito se inglobato nel partito democratico.

future alleanze con nichi si, bisogna e si deve fare....a lui il compito di costruire una nuova sinistra in italia
commento di Indipendente1 inviato il 16 marzo 2010
Conosco meglio Emma Bonino che Nichi Vendola ma entrambi sono effettivamente delle personalità forti, con idee da rivendere.
Sono di persone di questo tipo, propositive e capaci di smuovere le folle, di cui l'Italia ha bisogno per Vincere infine di nuovo
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
21 gennaio 2009
attivita' nel PDnetwork