.
contributo inviato da CondizioniAlContorno il 11 marzo 2010

Mi chiedo, chiedo a qualcuno di voi, chiedo ai dirigenti del partito, chiedo a qualcuno che se ne intenda più di me... la seguente cosa. 

Dal momento che B. da 15 anni ci racconta una "storia" che non esiste, promette di tutto, mistifica la realtà... insomma ci fa vivere (utilizzando le sue televisioni) a Berluscolandia (e questo, almeno in occasione delle elezioni politiche, "condiziona" il risultato elettorale) è davvero impossibile per noi cittadini costituirci parte civile contro questo modo di "manipolare" la realtà? Non si tratta di una forma di "pubblicità chiaramente mistificatoria e lesiva del diritto a ricevere informazioni corrette?". In un paese democratico, i cittadini, non hanno il diritto a non essere "presi per il naso"? E, forse, non sarebbe ora che le forze di centrosinistra si facessero portavoci di questo "nuovo" diritto del cittadino moderno?

Mi spiego: alcune dichiarazioni sono chiaramente e palesemente delle bugie, su fatti pubblici e con migliaia e più di testimoni. La nostra legislazione non prevede qualche forma di reato per questo? Sono così ingenuo?

Volete dirmi che, se non le dimissioni, almeno una multa non la si può richiedere?

Infine, la Presidenza del Consiglio è un'istituzione, indipendente da chi la ricopre in quel momento. Se è così, l'uomo che ricopre questa carica, non ha obblighi giuridici nei confronti dell'istituzione stessa? Per esempio, non esiste il reato di "vilipendio" (o qualcosa di simile) dell'istituzione dall'interno, cioè da parte dell'uomo che ricopre la carica?

Qualcuno ci dia una dritta... e ci pensiamo noi a farlo, anche se il nostro potere è piccolo... visto che chi ce l'ha non lo utilizza. Troppi in Italia, politici impauriti e giornalisti supini, hanno permesso questa distruzione lenta e accanita della struttura dello Stato. Ora basta, non credete?


Roberto Zanrè

TAG:   

diffondi 

commenti a questo articolo 0
commento di Indipendente1 inviato il 12 marzo 2010
Non esiste semplicemete l'impeachment del capo del governo per inadempienze istituzionali e attentato alla costituzione (continui decreti anticostituzionali, offese ad altri organi istituzionali, accettare nel governo persone per le quali la magistratura domanda l'incarcerazione, ecc. ecc.) ?
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
16 febbraio 2010
attivita' nel PDnetwork