.
contributo inviato da CondizioniAlContorno il 10 marzo 2010

 

Sono d'accordo con precedenti contributi letti in questo spazio:

 

bisogna chiedere a gran voce le DIMISSIONI di Berlusconi (lui, per molto, ma davvero molto meno... le ha chieste per Prodi).

DIMISSIONI non solo per il "caos liste" e quel che ne è seguito, ma per:

la CORRUZIONE pervasiva dentro il suo partito, L'INCONCLUDENZA del suo governo, anzi, i DANNI che sta procurando agli italiani, il VILIPENDIO delle Istituzioni (compresa quella che sta occupando).

Berlusconi non ha il diritto di danneggiare l'Italia!                          I danni li dovremo pagare tutti noi. Lui, invece, non pagherà per le sue malefatte.

Roberto Zanrè

TAG:   

diffondi 

commenti a questo articolo 0
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
16 febbraio 2010
attivita' nel PDnetwork