.
contributo inviato da CondizioniAlContorno il 10 marzo 2010

 

Lo dico in modo buono. Io continuo a sperare che i nostri dirigenti si sveglino. Perché mi sembra stiano "dormendo".

Non vedo quel guizzo di intelligenza che servirebbe in questi casi... troppo "lenti" a muoversi (chissà poi quale sarà il vero motivo...). Nessuna proposta forte, che è quello che servirebbe per sperare in un cambiamento della situazione. Troppe divisioni (e B. gongola, e tanto anche), divisioni e frammentazioni sulle "virgole e i puntini". Non è più il tempo, altrimenti la storia non insegna proprio nulla agli uomini!

E a voi, cari lettori, vi pongo ancora la solita domanda: vogliamo, o no, liberarci di B.? 

Quanto tempo credete ci voglia prima che il centrosinistra ottenga i voti per batterlo? 10 anni? o di più? Ma ci pensate...

Forse qualcuno spera se ne vada per vecchiaia? Con la longevità (politica, ma non solo) dei nostri politici è quasi sicuro che ce lo avremo dentro le istituzioni ancora almeno per 10 anni.

Si sarà "salvata" l'Italia nel frattempo? Volete continuare a lamentarvi on line, e non fare nulla di concreto per fare ritornare la democrazia in Italia? Nel frattempo lui taglia la scuola, la sanità, nuclearizza l'Italia... e spende miliardi per la corruzione e le grandi opere, per "farsi lustro e prendere voti".

Ci vuole una supercoalizione che alle prossime elezioni, in modo trasparente, si unisca allo scopo di batterlo.

Cordialità, e visto a come si stanno mettendo le cose: buona fortuna Italia.

Roberto Zanrè

TAG:  BERLUSCONI  ELEZIONI 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
commento di nicoli marco inviato il 10 marzo 2010
Super coalizione si, a patto che non sia la solita "Armata Brancaleone", che il giorno dopo aver vinto le elezioni, ammesso che ciò accada, va in piazza a protestare contro il governo di cui fa parte. Non dimentichiamoci del passato. due volte Prodi ha battuto Berlusconi e per due volte è stato messo in difficoltà, fino alla caduta del suo governo, da suoi stessi alleati.
Facile gioco ha avuto la destra nel dipingere il centro sinistra come inaffidabile, usando le armi della demagogia e del populismo. Se a ciò apporremmo solo il massimalismo non possiamo sperare di averla vinta e sopratutto di durare.
Dobbiamo essere pragmatici e capire che gli Italiani, nella stragrande maggioranza,vogliono votare per qualcuno che dimostri serietà e capacità di governo. Il sistema di cui parla Cristina è per certi versi semplice: basta con i continuo distinguo, che conservano il privilegiato (di deputato o senatore) posto a qualcuno, ma che servono a poco in un discorso complessivo di una opposizione che si ponga l'obbiettivo di governare il Paese.
A sinistra si fa a gara a voler essere i primi della classe, sempre e comunque, ma così facendo si sono persi treni importanti e, sopratutto, non si è riusciti ad interpretare i cambiamenti epocali, in termini geo-politici, derivanti dalla caduta del Muro di Berlino. Ci vuole una bella autocritica e poi la volontà di un impegno serio e coeso, partito per partito e poi tutti insieme per creare la grande coalizione contro Berlusocni & company.
Tutto il resto è noia............
commento di Indipendente1 inviato il 10 marzo 2010
Supercoalizione ? Certo, si, ma con chi ?
Casini : sicuramente no
Partitini estrema sinistra : altrettanto sicuramente no poiché per ben due volte hanno dimostrato la loro assoluta inaffidabilità e la loro assoluta manzanza di senso dello stato (necessario per poter governare e non soltanto per fare un'apparizione e poi ciao ciao fino alla prossima volta, perché la prossima volta non ci sarà).
Non bisogna tapparsi il naso e... andare a votare : bisogna stapparsi il naso per sentire il fetore ambientale e correre ai ripari andando a votare per un partito che avrà fatto sapere quello che vuole veramente.
Per vincere bisogna avere un programma e farlo conoscere ma con idee semplici tipo slogan da ripetere sempre all'infinito, non c'è bisogno di discorsi saccenti.
E la vittoria si puo' avere ad ogni momento, basta volerlo, convincere i propri elettori e andare a pescare ma non troppo tra l'elettorato inverso che vuole un altro modo di governare (e ce ne sono)
commento di cristinasemino inviato il 10 marzo 2010
Puoi avere ragione in teoria, ma purtroppo la supercoalizione non è possibile perchè Casini tiene i piedi in mille scarpe. E con la sola sinistra e i suoi numeri si va poco lontani. Entro tre anni, certo, bisogna escogitare un sistema per abbattere senza pietà il mondo berlusconiano che ci sta mandando tutti alla malora.
Per ora tutti a votare, in massa!
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
16 febbraio 2010
attivita' nel PDnetwork