.
contributo inviato da fabio1963 il 25 gennaio 2010

Equità fiscale, nuova proposta sui servizi dello Stato:

Tutti sono in possesso dei dati (fonte articolo Cobas) che vede il confronto tra le tasse del 1975 e del 2005: si nota immediatamente che le imprese pagano il 7% in meno, e i lavoratori dipendenti e i pensionati il 7% in più.  Quindi c'è stato in 30 anni un trasferimento di ricchezza di tale entità dai lavoratori alle imprese. Se poi analizziamo la statistica dei lavoratori autonomi di vede che pur essendo il 27% della popolazione lavorante, pagano a malapena il 4,4%.

Links:

  1. Articolo originale in formato ".doc";
  2. Articolo originale in html;
  3. Situazione dei principali indicatori fiscali italiani;
  4. Argomento approfondito sul blog.

Queste cifre ci indicano che praticamente il 33% della popolazione dei lavoratori costituita da artigiani, commercianti, piccoli imprenditori ecc. ecc.  non pagano nemmeno il 10%  dell'ammontare del gettito fiscale. L'evasione stimata dei liberi professionisti, autonomi ecc. ecc. è del 38,41% su scala nazionale, con punte del 66% al SUD (vedere link). Se poi si considera che gran parte del fatturato è artificiosamente ridotto dal nero sistematico si arriva ad un'evasione su scala nazionale del 70% effettivo (da parte degli autonomi)!!!!!! A tutti gli effetti il costo dei servizi dello Stato è sostenuto per la quasi totalità dai dipendenti e dai pensionati!

Aggiornamento a gennaio 2012 da "la Repubblica"

Un ulteriore trasferimento di ricchezza è dato da questo fatto: ogni anno ci sono 70 miliardi di euro di interessi sul debito pubblico da pagare, perciò chi paga le tasse trasferisce la propria ricchezza sugli evasori (120 miliardi all'anno). Se un'impresa onesta paga le tasse, incentiva le imprese disoneste che gli fanno concorrenza sleale!

Sarebbe importante anche separare tutte le casse previdenziali degli autonomi da quelle dei dipendenti!

A questo punto, vista la massiccia evasione fiscale, è inutile il motto "pagare meno ma pagare tutti". Non ha più senso impostare il discorso come fa la destra (che vende fumo) su valori pseudo-etici. Bisogna che il PD imposti un discorso innovativo sui servizi. Il cittadino dice: "cosa mi dà lo Stato per queste tasse che pago?".

Proposta di legge:

Provvisoriamente e paradossalmente allo Stato converrebbe fare una legge per la rinuncia a pretendere le tasse dagli autonomi e liberi professionisti, che diventerebbero liberi in tutti i sensi.

Per un periodo di osservazione di 5-10 anni i servizi dello stato: sanità, scuola, ecc. ecc. sarebbero gratuiti solo per i lavoratori dipendenti e i pensionati (l'80% del budget delle REGIONI è speso per la sanità!).

Tutti gli altri lavoratori liberi dall'imposizione fiscale investirebbero in polizze sanitarie e scolastiche (e per gli altri servizi) ad hoc previste dallo Stato con legge apposita di regolamentazione per compagnie private.

Con questa semplice legge provvisoria si risparmierebbe da subito il 25% sui servizi: che quindi costerebbero un quarto in meno ai lavoratori dipendenti e pensionati (le tasse sulla busta paga passerebbero dal 33-45% al 20-25% a seconda degli scaglioni di aliquota che potrebbero essere semplificati). Le buste paga dei lavoratori dipendenti avrebbero un aumento immediato del 25%!

Dopo 5-10 anni, valutato con serenità il funzionamento del sistema si potrà decidere se renderlo definitivo o tornare indietro. 

Non sono valide le obiezioni di incostituzionalità del provvedimento, perchè esso dovrebbe essere facoltativo e provvisorio. Gli ospedali sarebbero sempre uguali per tutti, come le scuole sarebbero uguali per tutti, come gli altri servizi ammessi alla sperimentazione. Tutti gli autonomi che rifiuteranno la libertà dal fisco ovviamente saranno sottoposti ad accertamento fiscale vero e approfondito!

Lo so è una proposta provocatoria e traumatica, ma è anche una sfida che ridefinisce il significato della cittadinanza e dell' equità fiscale basata sull'accesso differenziato ai servizi di pari qualità per tutti.

 

Licenza Creative Commons

Permissions beyond the scope of this license may be available at f.marinelli@alice.it

 

 

 

TAG:  EQUITÀ FISCALE  RIFORMA SEMI-AMERICANA 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
commento di fabio1963 inviato il 8 aprile 2010
i seguaci del berlusca vogliono fare gli americani: che lo facciano fino in fondo se hanno coraggio!
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
25 gennaio 2010
attivita' nel PDnetwork