.
contributo inviato da redazionepd il 25 gennaio 2010
Il prossimo appuntamento sarà dedicato al tesseramento 2010, le iniziative legate a '1000 piazze' e all'organizzazione del partito. Nostro ospite per rispondere alle vostre domande sarà Nico Stumpo, responsabile dell'organizzazione del Pd.

Per fare le vostre domane su questi e altri temi inseritele nei commenti a questo post. Avete tempo fino a venerdì 29 gennaio alle ore 13.

Ripubblichiamo la precedente puntata di Question Time con Stefano Fassina, responsabile Economia e Lavoro nella segreteria del Partito Democratico.


TAG:  PARTITO  TESSERAMENTO  ORGANIZZAZIONE  QUESTION TIME  STEFANO FASSINA  NICO STUMPO  1000 PIAZZE 

diffondi 

commenti a questo articolo 6
commento di gianfranko inviato il 30 gennaio 2010
Faccio parte della segreteria di Gioia del Colle (BA). E' inammissibile la mancanza di coordinamento tra il Nazionale, i Regionali e soprattutto le periferie. Di questa iniziativa a Bari non ci ha detto niente nessuno. L'email è arrivata ieri. In più fino a qualche giorno fa le tessere non erano pronte. I manifesti neanche a parlarne... Cercate di rimediare!
commento di feric inviato il 28 gennaio 2010
In occasione del nuovo tesseramento misoffermo su una questione prettamente economica.Per radicare veramente il partito serve il lavoro quotidiano dei circoli che rappresentano la vera base elettorale,punto di partenza da cui partire per aspirare a governare una qualsiasi istituzione,ma come si fa a lavorare per il partito quando non si hanno soldi neanche per stampare dei volantini o pagare la sede?
Nel mio paese( circa 5.000 abitanti in loco) la mia sede ha enormi difficoltà a finanziare una qualsiasi attività oltre che a pagare la sede,elemento essenziale per creare un punto d'incontro fra oltre 60 iscritti.Una sede non può certo vivere vendendo quelle due birre che gli anziani del circolo acquistano(sic!).Vorrei sapere quale sarà per il 2010 il beneficio economico per i circoli e su quali criteri verrà dato,se verrà dato.
commento di Il nonno inviato il 28 gennaio 2010
Cercare, o meglio, elemosinare i voti dell' Udc ci fà perdere identità e dignità politica. Preferisco perdere da solo che ridimensionare la sconfitta con i voti di quei mercenari. E'bene che l' ambiziosa volpe del tavoliere esca, almeno parzialmente, di scena e che il ns segretario cammini con le proprie gambe e ragioni con la propria testa che di cultura e intelligenza politica ne ha da vendere. Cordiali saluti - Salvatore Valerio
commento di ilbarbarosognante inviato il 28 gennaio 2010
trovo decisamente geniale preparare delle tessere già compilate ecc in base agli iscritti dello scorso anno non considerando che alcuni ahimè potrebbero essere deceduti nel frattempo e soprattutto non valutando il fatto che chi è stato tesserato nel 2008 - 2009 non voglia rinnovare l'iscrizione. spreco di denaro e risorse. il costo delle tessere 20 o 30 euri è troppo elevato.
Giampiero Piovesan PD Meolo - Venezia
commento di chicco71 inviato il 28 gennaio 2010
errata corige( numero abitanti)
per il question time "tesseramento e 1000 piazze":
in un circolo del pd di un comune di soli 9000 abitanti, il cui organismo dirigente ha deciso di presntarsi nelle elezioni comunali in una coalizione civica, guidata da un candidato sindaco del pd eletto con le primarie aperte di coalizione, un iscritto che decidesse di candidarsi nelle elezioni comunali in una lista alternativa alla civica partecipata e guidata dal partito verrebbe espulso?
se si, ciò avverrebbe in forma automatica oppure come?
ps urge una risposta chiara e celere
commento di chicco71 inviato il 28 gennaio 2010
per il question time "tesseramento e 1000 piazze":
in un circolo del pd di un comune di soli 90000 abitanti, il cui organismo dirigente ha deciso di presntarsi nelle elezioni comunali in una coalizione civica, guidata da un candidato sindaco del pd eletto con le primarie aperte di coalizione, un iscritto che decidesse di candidarsi nelle elezioni comunali in una lista alternativa alla civica partecipata e guidata dal partito sarebbe espulso?
se si, ciò avverrebbe in forma automatica oppure come?
ps urge una risposta chiara e celere
commento di professional consumer inviato il 27 gennaio 2010
Cortese Bersani,

Sono mauro artibani, studioso dell'economia dei consumi: Professional Consumer.
Così abbigliato ho indagato la crisi economica; con l'occhio del consumatore addestrato rivendico l'averne previsto e compreso gli sviluppi.
La causa: aver interpretato il reale con i precetti di una dottrina scaduta.
Ritenere che il debito dovesse surrogare redditi insufficienti per sostenere la domanda, che smaltisce una offerta in eccesso rispetto al reddito disponibile, ha innascato quel circolo vizioso che ha fatto SBOOM
Eppoi: la roulette è truccata.
Perchè, nel libero mercato,a fronte di una caduta della domanda non si è prodotta la deflazione?
Perchè non si è voluto usare la deflazione per ripristinare l'equilibrio domanda offerta?
Perchè il mercato, o chi per esso, ha preferito surrogare il reddito con il debito per sostenere la domanda?
Perchè si continua a ritenere che ancora e solo il debito possa portare il mondo oltre la crisi?

Oh bella, perchè un vecchio indomito paradigma conforma il pensiero; sostiene inadeguate gerarchie di ruolo con oneri e ristori economici dispari che svalutano valore, bruciano ricchezza: altro che terra incognita.
Per andare oltre occorre cambiare questo registro.
Esistono ruoli economici che attendono ristoro, categorie produttive che scalpitano: i Consumatori ne hanno ben donde.
Vuol conoscere la fine dalla storia?
Cordialmente la saluto
mauro artibani
www.professionalconsumer.splinder.com
tel. 069495423
mauart1@libero.it
commento di Valerio Russo inviato il 27 gennaio 2010
Tesseramento e 1000 piazze camminano sulle gambe di militanti e simpatizzanti, informati e motivati. La prima Direzione convocata dopo l'Assemblea aveva affrontato il tema dell'organizzazione e al termine Bersani aveva detto della decisione di avere tutti i Circoli collegati telematicamente con le strutture, per informazioni, consultazioni e interazioni. A molti è sembrata una affermazione concreta in sè e di concreto rilancio di quel Sistema informativo per la partecipazione previsto dal nostro statuto. Ti propongo due domande su questo:
1) esiste un progetto già avviato o è stato almeno deciso quando avviarlo ed è stato dato un incarico al riguardo?
2) un progetto di questo tipo è in primo luogo un processo; c'è consapevolezza che quel processo deve dare possibilità di coinvolgimento ai Circoli sin dal suo inizio, incassando valori aggiunti già nel corso della realizzazione?
commento di enzoneri inviato il 27 gennaio 2010
Caro Compagno, Bersani è senza ombra di dubbio uno straordinario Statista ed Economista, ma, se vogliamo fare un vero salto di qualità è necessario, secondo il mio modesto avviso, che Bersani abbia il coraggio di liberarsi di Dalema. Massimo ha dato molto, è stato un ottimo Primo Ministro e il miglior Ministro degli Esteri che l'Italia abbia mai avuto in questa Repubblica, ora però da quel poco che riesco a percepire impedisce il vero Progressismo cui il PD è votato.
Ah! dimenticavo, come mai nella mia città (POZZUOLI (NA) non c'è un posto fisico dove poter prendere la tessera del PD? Distinti saluti a tutti ed un gran in bocca al lupo a tutti, Enzo Neri.
commento di mimicrescente inviato il 27 gennaio 2010
Mi risulta - ce l'ha detto Boccia recentemente in una riunione provinciale BAT - che circa l'80% dei circoli italiani ha deciso di rinviare i congressi locali. di circolo e provinciali, a dopo le elezioni regionali.
Se è così, sarebbe opportuno, per favorire il tesseramento 2010, aprire la platea dei congressi locali ai nuovi iscritti, anzi, meglio!, restringere la platea ai SOLI tesserati 2010, nuovi o rinnovati che siano.
Ma prima bisognerebbe inventarsi qualcosa che impedisca il tesseramento a pacchetti, o perlomeno ci provasse, o in subordine almeno dia l'impressione d'averci provato.
Leggo che tu, Stumpo, sei il responsabile dell'organizzazione. Fa qualcosa! Dicci qualcosa di democratico! Inventati un codicillo statutario o regolamentare che impedisca il meccanismo perverso:
- tesseramento elefantiaco, che porta a:
- coordinamento di circolo assembleare (60-100 membri), che porta a:
- segreteria ampia e dispersiva, che porta a:
- cabina di regia ristretta entro la quale si trovano quelli, e solo quelli, che hanno comprato i pacchetti di tessere, hanno mandato per un po' i buoi a pascolare nel congresso nel coordinamento e nella segreteria, e si siedono a giocare il poker texas usando come fiches le tessere anzidette.
Se ci riesci, allora sì che potremo festeggiare il tesseramento.
Se proprio non ti riesce, per me cambierà poco: continuerò a rinnovare la mia tessera in ossequio al progetto di PD contenuto nello statuto e a starmene al posto mio in attesa che l'attuale dirigenza si accorga di avere sbagliato partito.
E' ovvio che, nel secondo caso (cioè se proprio non ti riesce), io non avrò nulla da festeggiare.
Tu però, sempre nel secondo caso, non ti preoccupare di me e di quei (pochi) come me. Festeggia pure per le tante quote di iscrizione che avrai affastellato, però almeno ricordati di comprare un set di 8 bocce ed 1 pallino per ciascun circolo territoriale, così tutti sapranno cosa fare in attesa delle decisioni della cabi
commento di ugorizzardi inviato il 27 gennaio 2010
la vivacità e la riccheza delle idee e delle proposte in questi commenti,credo sia l'ovvio risultato di un forte interesse e partecipazione,naturalmente sempre sempre che ci siano. Sono anche convinto, e lo sento negli interventi di tanti elettori e simpatizzanti,che c'è da parte nostra un forte attaccamento e fiducia per il nostro Partito e il suo Segretario.Ed allora, torno a chiedere a voi che siete certo più esperti di me,perchè qui non c'è un intervento più ampio e più intenso ?
commento di mariopingerna inviato il 27 gennaio 2010
Perché se la legge elettorale di Calderoli è una porcata noi del PD la dobbiamo avere per eleggere il nostro Segretario nazionale e la nostra Assemblea nazionale? Tu sei disposto a cambiare e ritornare alle preferenze, con la modifica del comma 11 come da me proposto?


TESTO PROPOSTO DEL REGOLAMENTO PER L’ELEZIONE DEL SEGRETARIO E DELL’ASSEMBLEA NAZIONALE

Articolo 10
(Elezione del Segretario e dell’Assemblea Nazionale)
1. idem
2. idem
3. idem
4. idem.
5. idem
6. idem
7. idem
8. idem
9. idem
10. idem
Comma 11 attuale
11. I membri dell’Assemblea nazionale vengono eletti sulla base dell’ordine di presentazione nella lista
Comma 11 proposto
11. I membri dell’Assemblea nazionale vengono eletti sulla base del maggior numero di preferenze ottenute da ciascun candidato presente nella lista. In caso di parità di preferenze tra uno o più candidati viene rispettato il seguente ordine di preferenza:
a) candidato di sesso femminile;
b) candidato più giovane di età;


MARIO PINGERNA

SASSARI 27 GENNAIO 2010

































































commento di brutumm inviato il 27 gennaio 2010
Mi chiedo e chiedo a Nico Stumpo
quale ruolo politico ai circoli, quali le possibili fonti di finanziamento.
Perchè si tarda nella loro costituzione o se questa è avvenuta ci si comporta come se non esistessero?

Bruno Tumminelli

commento di dada68 inviato il 27 gennaio 2010
Ciao Nico, sono un iscritto al PD e Consigliere Comunale.

Siccome mi muovo abbastanza bene su Internet volevo creare un sito con loghi e colori PD.
Visto che le tecnologie sono abbastanza standardizzati e con pochi sforzi è possibile farlo, sarebbe possibile mettere a disposizione degli iscritti e soprattutto dei CIRCOLI degli schemi JOOMLA???
In questo modo potremmo avere un controllo ed un coinvolgimento territoriale più ampio, ma anche una copertura su Internet più significativa.

Se ci sono già ti chiederei di indicarmi dove posso scaricarli.

Grazie, spero in una risposta.

David
commento di Giuseppe Adamoli inviato il 27 gennaio 2010
Buongiorno, per radicare i circoli sul territorio non sarebbe opportuno dotarli di una sede? Ad esempio, nel comune dove opera il nostro circolo, PdL e Lega hanno una sede in centro paese, noi invece no, perché non non abbiamo i fondi per pagare l'affitto. Bersani aveva parlato di partito federalista e di dare maggiore forza al territorio: pensare a dei fondi per sovvenzionare almeno l'affitto delle sedi a livello locale? Altrimenti come facciamo a rafforzare la nostra presenza?

pino s. - circolo PD di Vedano Olona - pdvedano.blogspot.com
commento di rtyu inviato il 27 gennaio 2010
Gent. Sig Stumpo
Le rivolgo una domanda essendo Lei il responsabile dell'organizzazione del PD.
In base ai comportamenti e alle dichiarazioni dell'On. Binetti qual' è la posizione del PD ?
Resto in attesa di conoscere una decisione ufficiale.
Grazie mille
commento di unadonna inviato il 27 gennaio 2010
Caro Nico,
quando vieni a Bologna al regionale?
Saluti da tutti noi e Andromeda
commento di mariopingerna inviato il 27 gennaio 2010
Perché se la legge elettorale di Calderoli è una porcata noi del PD la dobbiamo avere per eleggere il nostro Segretario nazionale e la nostra Assemblea nazionale? Tu sei disposto a cambiare e ritornare alle preferenze, con la modifica del comma 11 come da me proposto?


TESTO PROPOSTO DEL REGOLAMENTO PER L’ELEZIONE DEL SEGRETARIO E DELL’ASSEMBLEA NAZIONALE

Articolo 10
(Elezione del Segretario e dell’Assemblea Nazionale)
1. idem
2. idem
3. idem
4. idem.
5. idem
6. idem
7. idem
8. idem
9. idem
10. idem
Comma 11 attuale
11. I membri dell’Assemblea nazionale vengono eletti sulla base dell’ordine di presentazione nella lista
Comma 11 proposto
11. I membri dell’Assemblea nazionale vengono eletti sulla base del maggior numero di preferenze ottenute da ciascun candidato presente nella lista. In caso di parità di preferenze tra uno o più candidati viene rispettato il seguente ordine di preferenza:
a) candidato di sesso femminile;
b) candidato più giovane di età;


MARIO PINGERNA

SASSARI 27 GENNAIO 2010

































































commento di valemanini inviato il 27 gennaio 2010
Sono iscritta e voglio rinnovare Devo rivolgrmi al mio circolo? Quando?
commento di linaf inviato il 27 gennaio 2010
sottoscrivo quanto detto da no-rating oggi, 27 gennaio, e tutto quello che tutti suggeriscono per il CAMBIAMENTO. Ho sempre votato PCI e derivati, e stavolta sarei quasi tentata dal prendere la tessera, come sfida, al primo segnale di serietà: E'un'impressione mia o ve la prendete comoda con Emma Bonino? Non sono giovanissima, ma questi atteggiamenti mi mandano in..collera, diciamo così; dunque la sfida con me stessa è questa: GRANDE IMPEGNO DA SUBITO PER EMMA BONINO, E ALMENO UNO deggli IMPEGNI SUGGERITI DAGLI ALTRI: STIPENDI ED EMOLUMENTI DEI DEPUTATI E DI TUTTE LE ALTISSIME CARICHE PIù O MENO OSCURATE, TASSE, COSTI DELLA POLITICA, INFORMAZIONE, cONTATTO DIRETTO, DIALOGO: capite che al momento le tattiche, le strategie non funzionano, mettetele da parte , io non identifico le persone con questi comportamenti sclerotici e più e più volte perdenti, dico rinnovatevi se potete e/o lasciate il posto a chi presenta doti di sagacia, intuizione, abnegazione, impatto facile sul pubblico, al fine di dialogare: sono d'accordissimo con quanti dicono: meglio rischiare che morire..Insomma, non se ne può più, ma chi ce la farebbe fare a perdere ancora tempo con voi? Se è perchè non abbiamo ancora capito , continuate così che saremo a migliaia a dire: ci avete convinto: fate come vi pare, ma senza di noi. Con molta amarezza e con un filo di speranza, grazie per l'attenzione. Linaficarra
commento di Davide Del Nero inviato il 27 gennaio 2010
Egregio Nico Stumpo,
sono coordinatore di un piccolo circolo PD nel profondo nord (provincia di Sondrio) e, come ha scritto qualcuno, se fuori da casa mia si esce a stento senza giacca e sciarpa, lo stesso mi sembra su questo sito. La discussione è aperta da lunedì e, ad oggi, ci sono solo 11 commenti.
Ma andiamo oltre, andiamo al sodo. Questione soldi.
Alcuni giorni fa ho letto un articolo dei soliti Rizzo-Stella sul risarcimento ai partiti. Una cifra enorme. Da Roma, che cosa riceveremo? Alcuni sostenitori, esasperati, chiedono a gran voce l'apertura di una sede, ma qui non abbiamo neppure i soldi per stampare un manifesto. Che mi dice? Partono da Roma e si fermano a Milano? Non arriva nulla a Sondrio, perché il mio segretario provinciale dice che non ha niente per sostenere le nostre iniziative. Solo perché siamo in un territorio piccolo e politicamente difficile da conquistare non dobbiamo essere aiutati? E allora, come riconquistare il territorio?
Davide Del Nero
commento di nnnn inviato il 27 gennaio 2010
O si cambia strategia e segretario come sotto o me ne vado, grazie, ciao.

Il risultato di Vendola è inequivocabile, il PD pugliese ha stravotato per lui, e anch'io che sono in Lombardia faccio lo stesso.
La linea politica di Bersani è stata sconfitta.
Non si tratta di una cosa che si possa commentare come fa Fassino, si tratta di andarsene via.
Prima, se volete, possiamo fare un Referendum per conferma tra tutti gli iscritti.
In ogni modo si deve andare subito alle primarie per la scelta della nuova linea politica e della persona del segretario.
Per parte mia il mio messaggio era chiaro prima ed è chiarissimo oggi, il nuovo PD deve trovare sinergie fortissime con il partito di Vendola, di Di Pietro e di Grillo.
Alla luce delle passate primarie il segretario deve avere il profilo prossimo a quello di Marino, se non lo stesso Marino.
Altro che Casini, vale a dire un partito che vuole il nucleare, che non vuole la moderna ricerca sulle cellule staminali, che non vuole le coppie di fatto, che di fatto non vuole la libertà delle donne regolamentata dallo stato sull'aborto, che frigge per far rimangiare agli italiani la legge sul divorzio. Che vuole privatizzare l'acqua ...!
Ma come si fa a sostenere simili strategie e ad avere il coraggio di presentarsi ancora a rappresentare il PD? Io non lo so. Più costoro si presentano e più l'onda di rigetto s’inalbererà inesorabilmente.
Bersani, D'Alema e tutti quelli che scrivono come Fassino dovrebbero a mio parere tornare a fare il lavoro che facevano prima di entrare in politica, tra qualche anno da privati cittadini, come me, se ne potrà riparlare, età permettendo.
Il dottore non ha certamente ordinato loro di fare i politici a vita, anzi, troveranno giovamento personale e famigliare a cambiare aria.
In ogni modo io non ce la faccio più a vedermeli di torno, e poiché sono io l'azionista e il datore di lavoro, la conclusione è semplicissima.
commento di markperry inviato il 27 gennaio 2010
Gentile Nico Stumpo, ma perchè per eleggere i quadri dirigenti del nostro partito bisogna avere più tessere? secondo lei è giusto che si tenga conto di questo fattore? così facendo non vince sempre il più ricco, il più potente, il più forte? Quali possono essere gli strumenti alternativi di cui si può dotare un partito che vuole essere veramente "democratico"? Io arrivo da "La Margherita" e non ne posso più delle correnti e del clientelismo di certi personaggi...riusciamo a ripulire questo partito partendo dal territorio? grazie e buon servizio! Marco Perry (Torino)
commento di no-rating inviato il 27 gennaio 2010
Da un punto di vista nazionale i numeri sono purtroppo molto avversi al Pd ed al centro-sinistra in genere (dobbiamo recuperare 10 punti percentuali!). Piuttosto che rafforzare la propria condizione di principale partito di opposizione non potrebbe valer la pena di giocarsi il tutto per tutto con un progetto ambizioso? In caso le cose dovessero ulteriormente peggiorare (intendo disoccupazione e divario poveri/ricchi) credo che istintivamente si darebbe fiducia al nuovo. Per fare ingoiare scelte difficili (eta' pensionabile e tassazione su rendite e/o patrimoni) un vero taglio ai costi della politica sarebbe una mossa molto astuta. Intendo "dimezzare stipendi e benefit ai parlamentari": non per risanare il bilancio pubblico, ma per guadagnare voti (e forse rispetto).
commento di versoest inviato il 26 gennaio 2010
Sono un sostenitore di Bersani, ma ciò che dice Ugo Rizzardi è purtroppo vero è più gelido il clima nel Network che fuori dalla finestra. Non vi è nulla da entusiasmarsi, il grande sforzo per un soprassalto di dignità di partito che tenta il Segretario cozza contro la realtà di un partito fatto di uomini non certo migliori di noi, forse peggiori, perchè alcuni sono solo dei venduti ai loro interessi personali. Vendola potrà muovere l'entusiasmo dei pugliesi, certo rispettabile, ma non rappresenta certo il nuovo, inoltre non è nemmeno uno dei nostri, speriamo almeno possa contrastare il centro-centro destra. Le piazze sono solo l'altra faccia del problema: la mobilitazione della gente non è più nelle mani dei partiti, nemmeno del PD perchè ha perso il contatto con chi vive nella realtà del quotidiano e pretende concretezza e chiarezza. Certamente, l'unico modo per perdere dignitosamente le elezioni Regionali è allearsi con Casini, può legittimamente non piacere, ma è così. Ci viene chiesto il rinnovo delle tessere, bene, ma basta con i giochetti con il Risiko della politica e basta con il porgere l'altra guancia al partito dell'amore.
commento di ugorizzardi inviato il 26 gennaio 2010
ho sotto gli occhi il mio commento di ieri mattina.Miei cari amici Stefano e Nico,l'argomento di questo blog è certamente di grande interesse,riguarda il nostro partito cui sono iscritto dai primi giorni e che oggi naviga in acque molto mosse.Vengo qui dopo aver lasciato il blog Invece di Concita di tre tre giorni fa,su di un argomento di interesse piuttosto limitato(i cannoli di Cuffaro).Sono quasi quattricento,non mi ricordo,e sono una piccola confema di quanto in quatro parole ho tentato di spiegare. Avrei molte cose da dire su
questo argomento,mi piacerebbe sentire un vostro commento sul vostro blog. Cordialmente.
commento di ilbrusco inviato il 26 gennaio 2010
Sono stato anch'io socio fondatore del PD e pensavo proprio di prendere la tessera, almeno prima di vedere come il PD si cimentasse in un'arte a me sconosciuta: la non opposizione.
Dopo ho deciso di scegliere chi fa opposizione sul serio. Non farò il nome, tanto è sotto gli occhi di tutti.
Certo che stancare me, che ho iniziato a votare il PCI trent'anni fa e che ha sempre votato il centrosinistra, ce n'è voluto. Il PD c'è riuscito. Pensa un po' che bel risultato.
commento di cristinasemino inviato il 26 gennaio 2010
Sono una socia fondattrice del PD, dal primo giorno della sua nascita sono iscritta. Ho ricevuto l'invito del mio circolo a rinnovare l'iscrizione, ma ho deciso per ora di aspettare a dopo le elezioni, per vedere cosa farà il PD da grande: ancora non l'ho capito.
Cari saluti.
Maria Cristina Favati
commento di DavsMichel inviato il 25 gennaio 2010
Salve Sig. Nico Stumpo,
fate il QT per il tesseramento e per l'iniziativa "1000" piazze.
Ma l'organizzazione del PD invece di pensare a come prendere i soldi dal tesseramento deve pensare a come far capire in modo semplice cosa vuola fare il PD.
Oppure fate ben capire chi sono i candidati alle Regionali del PD perchè non si capisce più nulla.
Spiegate perchè delle alleanze con l'UDC in alcune regioni.

E proprio se vuole per il tesseramento... abbassate un po' i prezzi e aumentati i prezzi del tesseramento ai VS parlamentari.

Grazie
commento di Pasquale Iaria inviato il 25 gennaio 2010
E' il momento di far vedere l'effettivo cambiamento del PD,secondo me ancora non si è visto niente di diverso dal passato. Il PD si trascina le vecchie logiche, corporative e nepotistiche e rami secchi che intralciano il cammino del nuovo, privi di idee,con riserve mentali paurose.Se non saremo svelti e decisi a rischiare con persone nuove, consegneremo l'Italia al " Berlusco ".
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
20 febbraio 2008
attivita' nel PDnetwork