.
contributo inviato da freeflight il 13 gennaio 2010

In merito alla situazione di Malpensa e alle promesse non mantenute, voglio segnalare la situazione di un'altra compagnia aerea, Eurofly, della quale sono dipendente. La compagnia, controllata da Meridiana, è ora impegnata in un'operazione di fusione che porterà secondo i piani della dirigenza alla nascita di un'unica nuova compagnia aerea, Meridiana Fly.

Sin qui nulla di male, anzi. Ricapitalizzazione e rilancio.

Naturalmente però l'azienda ha anche annunciato un certo numero di esuberi (ca. 120) ed il trasferimento della sede sociale (lavoratori compresi) da Milano (uffici amministrativi) e Malpensa (uffici operativi) ad Olbia (sede di Meridiana).

Si capisce come questo porterebbe tutti noi (o la maggior parte di noi) a dover sottostare al ricatto di dover trasferirsi in sardegna (senza incentivi o contributi, con un aumento spropositato delle spese per trasferimenti e alloggio) pena la perdita del lavoro. Di fatto saremmo tutti dimissionari, senza diritto ad ammortizzatori sociali o altro. Inoltre, così facendo, l'azienda abbandonerebbe Malpensa, dove ora ha numerosi uffici, una base manutentiva di primaria importanza, uffici operativi ed altro, a favore di Olbia, dove l'azienda ha accesso ad una serie di contributi regionali ed appoggi politici locali.

Ripeto, come già hanno fatto Bersani e Penati pochi giorni fa, "dove sono i difensori di Malpensa?" ... forse visto che non ci chiamiamo Alitalia non abbiamo diritto a mantenere il nostro posto di lavoro dove abbiamo le nostre vite? l'azienda è naturalmente pronta ad andare dritta verso l'obiettivo, senza considerare l'impatto che questo  avrà sulle vite dei lavoratori, sul panorama lavorativo di malpensa e milano in generale, e sulla perdita di professionalità al proprio interno.

Segnalo tutto ciò affinchè si possa portare la questione all'attenzione di chi, finalmente, ha risollevato di nuovo la taciuta questione di malpensa. Della questione sono interessati al momento i sindacati di settore, a livello regionale e nazionale. I lavoratori hanno già effettuato un primo sciopero a dicembre, e i contatti con l'azienda non hanno sinora sortito alcun effetto.

se volete saperne di più siamo presenti su Facebook, gruppo "FUSIONE EUROFLY MERIDIANA? NO GRAZIE"

grazie per l'attenzione. R

TAG:  LAVORO  AEREO  TRASPORTI  MERIDIANA  EUROFLY 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
13 gennaio 2010
attivita' nel PDnetwork