.
contributo inviato da Daniele Salvi il 10 gennaio 2010

Dal vicedirettore della Banca d'Italia e già capo economista dell'Ocse un saggio sull'importanza dell'investimento sul capitale umano. I grandi cambiamenti in atto su scala planetaria vengono declinati guardando alla realtà e alla prospettiva della società della conoscenza che richiede al nostro Paese di superare i ritardi e le carenze nel promuovere eguaglianza di accesso e riconoscimento del merito nella scuola, nell'università e in ambito lavorativo. Tanto più di fronte alla crisi economica e sociale in atto, che rischia di rendere ancor più evidente il peso delle condizioni di partenza (reddito familiare, grado d'istruzione dei genitori) rispetto al risultato dell'investimento sul proprio futuro. Il nodo è la qualità del nostro sistema d'istruzione e di alta formazione, che incide direttamente sulla crescita, la produttività e la competitività del Paese, in presenza di un sistema imprenditoriale e di piccole imprese che ha limiti propri, ma che al contempo non è aiutato dal basso livello dei servizi e dall'appesantimento burocratico della pubblica amministrazione. L'esito -che è già in parte realtà- rischia di essere secondo Visco 'un equilibrio di bassi salari, bassa accumulazione di capitale umano, possibile disoccupazione o sotto-occupazione di coloro che hanno livelli d'istruzione più elevati'.
Importante la riflessione sugli effetti dell'invecchiamento della popolazione, la bassa natalità e l'apporto essenziale, ma non sufficiente e che pone problematiche nuove, degli immigrati. Una società che invecchia può trovare negli immigrati, nella loro integrazione e formazione, come pure nell'investimento in capitale umano la possibilità di arginare la scarsità di lavoro, la caduta dei livelli occupazionali e della ricchezza. 'in conclusione -dice Visco- il mantenimento e l'espansione del livello di vita raggiunto nel nostro paese non può non richiedere che si lavori di più, in più e più a lungo'.


 Ignazio Visco: "Investire in conoscenza. Per la crescita economica", Il Mulino, Bologna 2009, pp. 128.

TAG:  LIBRI  IGNAZIO VISCO  INVESTIRE IN CONOSCENZA 

diffondi 

commenti a questo articolo 1
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
7 aprile 2009
attivita' nel PDnetwork