.
contributo inviato da mpr1993 il 8 gennaio 2010

Ciao, mi chiamo Maria Paola, ho 16 anni e ora dirò quello che penso.E' una cosa che lascia senza parole... E probabilmente ci sono molte altre situazioni nascoste di questo genere.Ma mi auguro che tutto questo non sia colpa del Governo, io non ho fiducia in loro ma non ci credo che sia colpa loro.Però c'è bisogno di un Governo che lavori, che pensi ai cittadini invece che fare leggi per sè.Assurdo che si pensi che gli immigrati siano una minaccia... Sono esseri umani come noi, e non è mi piaciuta per niente quella legge che hanno messo sull'immigrazione, proprio per niente, come dice Marina Sereni è una legge che non ha migliorato nessuna situazione ma ha dato spazio alla illegalità, alle mafie e al razzismo. Esprimo solidarietà per queste povere persone che semplicemente cercavano un lavoro e si sono ritrovati ad essere sfruttati e vivere in condizioni inumane. 

TAG:  ROSARNO  NDRANGHETA  MAFIA  IMMIGRATI  SICUREZZA  RONDE  XENOFOBIA 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
commento di mario petrh inviato il 11 gennaio 2010
Segue da precedente invio
Conclusione.

Ed ora la rivolta di Rosarno.
commento di mario petrh inviato il 11 gennaio 2010
Chiediti come mai, da un pò di tempo in qua, in certe regioni governate dalla sinistra, più o meno alla vigilia delle elezioni per la presidenza regionale, si verifica la singolare coincidenza di qualche strano fattaccio. Vedi Del Turco Regione Abruzzo (oggi alcuna prova è venuta fuori a suo carico, anzi i dossier dimostrano il contrario); Marrazzo, che come cappuccetto rosso finisce per perdersi con la macchina di servizio in bocca al lupo cattivo; Vendola con il caos Tarantino sanità Puglia;Ecc. E poi come si tengono in pugno politici e giornalisti, con il sistema delle Bombe giornalistiche che poi si rivelano bufale e vengono smentite su due righe in quindicesima pagina.
Ormai solo i sordi e i ciechi non si accorgono di come si stà conducendo la politica in Italia.
E' che se il PD non assume una posizione chiara, colerà velocemente a picco (l'ultima intervista della Finocchiaro (che ritenevo avesse una posizione chiara e distinta dagli inciuci) mi ha lasciato perplesso). Ad esempio non è riuscito ad esprimere un candidato/candidata per la Regione Lazio; insegue compromessi cattolici (ancora Rutelli o cerca di perdere pure la Provincia proponendo il renitente Zingaretti) quando Berlusconi ha già fatto l'assopigliatutto. Non comprende, o non può compromprendere (per volersi tenere la Binetti..)che la Bonino, a questo punto, potrebbe essere la vera sorpresa dell'uovo di Pasqua delle regionali (sorpresa per la maggioranza ovviamente).
commento di alexbellotti inviato il 10 gennaio 2010
Gli immigrati, a Rosarno, sono stati presi a bastonate e a fucilate. Abitiamo in un paese (l'Italia), profondamente razzista. Razzista soprattuto nelle zone (Veneto e sud Italia) che hanno conosciuto e conoscono emigrazione.
Un esempio emblematico è anche Sassuolo, dove la Lega ha preso un sacco di voti dagli emigrati del Sud Italia. Siciliani, napoletani, calabresi e pugliesi che votano lega.
L'Italia è semplicemente un paese dove manca l'informazione. Sembra che ad esempio la guerriglia di Rosarno sia scoppiata per causa degli immigrati. Ho chiesto a mia madre, ormai ottantenne, comunista da sempre e ora elettrice del PD,cosa ne pensava e in dialetto modenese mi ha gentilmente fatto notare che 'i negri devono stare a casa loro'. L'ignoranza dei fatti e delle situazioni porta a valutazioni di questo tipo e la lega (vedi Maroni) cavalca, soprattutto in certe regioni, l'aggressività e l'ignoranza del proprio elettorato.
I flussi migratorio sono inevitabili. La società multirazziale è inevitabile. La convivenza con 'gente diversa' dovrà essere imposta pena disordini come quello di Rosarno.
commento di clint333 inviato il 10 gennaio 2010
E' colpa del governo, ma anche di tutta la classe politica di questo povero paese alla deriva, in cui la politica pensa solo a se stessa, e se ne frega della genta, rintronandola con ricchi balli e cotillon, proprio come si fa con i gonzi.
E' la corruzione strabordante di un paese che ne detiene il record in occidente, e che gli USA hanno già BOLLATO con due leggi (2003, 2008) che sono proprio indirizzate contro le organizzazioni criminali.
E' un paese in cui i poteri costituiti stanno dimostrando da troppi anni di non avere il minimo senso civico, il paese in cui la Signora Borsellino si trova a dire, sbranando gli occhi: "NO, MICCICHE' PROPRIO NO (:" commentando l'iniziativa di D'Alema in Sicilia.
E' un paese che da quando Andreotti ha iniziato i colloqui con la MAFIA non se ne è più liberato, e in cui, dall'avvento di Berlusoni in poi le MAFIE hanno decuplicato i loro affari.
E' un paese in cui i Lloyd hanno chiesto allo stato italiano notizie su 25 navi inabissatesi nel mediterraneo in condizioni atmosferiche ottime, e in cui un pentito ha dichiarato che di navi piene di rifiuti tossici, nel mediterraneo, ce ne sono una quarantina. Ebbene, colui che conduceva le indagini, si è visto negare 100 mlioni (anni 90) per poterle proseguire.
NON E' IL PAESE DEI SOGNI, E', PIUTTOSTO, QUELLO DEGLI INCUBI. Quello in cui una classe di borghesia, ormai ridotta alla fame, gioca ancora a principi e principesse, e certe cose non le vuole vedere, come le scimmiette !
commento di clint333 inviato il 10 gennaio 2010
Rubo questo spazio perché la redazione, a proposito del DDL che propone la reintroduzione dell'immunità parlamentare, la redazione mi ha scritto questa nota:

caro Clint è una proposta della parlamentare, fuori dalla linea del PD come ha chiarito il responsabile Giustizia, Andrea Orlando: "E' un'iniziativa personale, non l'idea del PD". Casson anche è intervenuto: "Il partito è contrario ad una legge che creerebbe solo sospetti". Abbiamo scritto un articolo per fare chiarezza http://www.partitodemocratico.it/dettaglio/91902/immunita_parlamentare_impensabile_in_questo_contesto_e_senza_riforme

E allora perché, cara redazione, all'intervista rilasciata al TG1 da bersani e pubblicata sulla sua pagina in facebook, Bersani ha risposto alla domanda precisa sul quel DDL con parole vaghe, nessuna presa di distanza dal fatto, e ha agginto che le riforme si discutono in parlamento tutti insieme e in modo condiviso ? Più condiviso di un DDL presentato da una senatrice del PD e un parlamentare del PDL cosa c'è ?
NON E' IL MODO DI OPERARE, E LA MANCANZA DI CHIAREZZA E DI SERIETA' E' CIO' CHE HA FATTO PERDERE LA SINISTRA, perché gli elettori preferiscono Berlusconi e la LEGA a degli intriganti politici di vecchio stampo. E' un altro grave errore, che si somma a quello di Casini, che non è stato capace di riscattare la figura di Vendola di fronte ai propri elettori, che di stomaco ne hano, visto che accettano uno come Cuffaro ! IL MONDO ALLA ROVESCIA (:
commento di ugorizzardi inviato il 10 gennaio 2010
hai un bellisimo nome,pensieri puliti e freschi.Piuttosto meglio ingenui,per molti ordini di motivi,che sono fondamentalmente veri.Impossibile che gli organi dello Stato,che so,i prefetti, i questori,i responsabili dei diritti del lavoro e quanti altri, non sapessero di questa massa indistinta di uomini senza famiglia che viene a pezzi spostata quà e là dai caporali e dai camion della 'ndrangheta via via nei campi dei pomodori, arance,etc.,pagati a tratteute fatte meno di una decina di euro al giorno,nel nero più assoluto. Quanto avvenuto è stato per molti un'improvviso e lancinante illuminarsi di uno scenario che sopravviveva da anni ed anni in Calabria Ben oltre ventimila immigrati.Informati,Maria Paola,oltre un anno fa un giovane calabrese aveva descritto in un piccolo librettino tutto questo in occasione di una prima rivolta subito soffocata, indicando con chiarezza assoluta i responsabili.
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
10 dicembre 2009
attivita' nel PDnetwork