.
contributo inviato da TRINACRIA77 il 29 dicembre 2009

SCANDALOSO ACCORDO SOTTOBANCO DEL PD CON IL GOVERNATORE SICILIANO LOMBARDO CHE E' GIUNTO AL SUO TERZO RIMPASTO DI GIUNTA IN SOLI 18 MESI DI GOVERNO (E SOLO 31 DEPUTATI A SOSTENERLO SU 90).

MA IL PD DA CHE PARTE STA?

INVECE DI COGLIERE L'OCCASIONE PER SFIDUCIARE (CON I VOTI DEL PDL "LEALISTA" E DELL'UDC) L'ON. LOMBARDO E PRESENTARSI AGLI ELETTORI COME ALTERNATIVA CREDIBILE AD UNA CLASSE POLITICA (DI DESTRA) CHE SACCHEGGIA LA NOSTRA ISOLA DA DECENNI ORMAI, SI OFFRE COME STAMPELLA A CHI HA DATO LUOGO AD UN CLAMOROSO RIBALTONE.

IL VERO MOTIVO NON E', COME DICE IL SEGRETARIO REGIONALE PD LUPO, LA VOLONTA' DI FARE RIFORME INSIEME, MA L'ESIGENZA DI TANTI PARLAMENTARI CHE RISCHIANO DI NON ESSERE RIELETTI!!!

BERSANI INTERVIENI TU O NON VOTERO' MAI PIU' PD E COME ME LA PENSANO CENTINAIA DI RAGAZZI CHE ANCORA CREDONO NELLA POLITICA CON LA "P" MAIUSCOLA.

TAG:  SICILIA  INCIUCIO  RIBALTONE  LOMBARDO 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
commento di Magar inviato il 30 dicembre 2009
I tentativi di compromesso vanno giudicati dai fatti e dai risultati ottenuti. Per ora è abbastanza poco chiaro quali risultati (positivi per il popolo siciliano) si speri di portare a casa da un accordo con Lombardo, non c'è stata una grande preparazione a livello di comunicazione. Si vedrà dagli sviluppi concreti.
commento di clint333 inviato il 30 dicembre 2009
janni,
la discordia la porti tu con le tue critiche infondate e con la presunzione che tutto vada bene quando, invece, la situazione del paese è tragica, soprattutto per 8 milioni di italiani. Aprire gli occhi è obbligatorio, e continuare a illudersi con persone che hanno dimostrato di non saper risolvere i problemi e autolesionista.
Inoltre le idee che esprimo sono state ampiamente votate da un 47% di elettori alle ultime primarie, e non credo che il restante 53% sia tutto schierato a favor delle manovre di D'Alema !
Concordo con la Borsellino, che ha commentato sgranando gli occhi: con Micciché no .....
PS - le tue critiche al numero degli interventi anzi che alle idee non costruiscono un bel niente, sono solo una manifestazione di arroganza. Quindi ben venga il confronto, il resto è solo perdita di tempo. La Borsellino aveva più del 40% in Sicilia, la sua sostituta, voluta da D'Alema, ha raccolto il 10: sono numeri o impressioni ? Forse la gente capisce più di quanto si creda e si dica in un clima autoreferenziale stomachevole e distante, questo sì, dalla realtà. Se poi sei un elettore di destra allora scusami, ma qui vige il principio della buona educazione e del confronto serio, non transitano massime da strapazzo alla Bonaiuti :)
commento di janni55 inviato il 30 dicembre 2009
Risposta a clint333, stai invadendo la rete o sei un torero o forse un pistolero. Ai sentito inciucio e ti ci sei buttato a capofitto, per altro una parola non mai pronunciata da D'Aleama. Continui giornalmente a portare discordia e dico agli amici democratici state attenti agli intrusi.
commento di janni55 inviato il 30 dicembre 2009
Il voto lo si da per convinzione di un idea democratica dell'Italia, stupidi sono i ricatti perchè si continua a farsi male da soli.Ma lo capisci a che punto critico ci troviamo. Da buon Siciliano con il modo di pensare Bizantino vediamo dappertutto inciuci e conplotti, forse in questo momento bisogna essere solo realisti.
commento di F.Rosso inviato il 30 dicembre 2009
La parola magica "riforme" è sempre servita a mascherare i peggiori imbrogli a danno della povera gente.
Lombardo adesso viene fatto passare per uno che, addirittura, sta cercando di smantellare il sistema clientelar-mafioso che finora ha retto la Sicilia!!!
Che è come dire che Berlusconi si da da fare solo per risolvere i problemi degli altri, specie dei più bisognosi....
Sono i coglioni ci credono, e infatti il PD siciliano è convinto che gli elettori di centro sinistra ci credano veramente.
Ad onor del vero, in Sicilia il PD, e prima i DS, da sempre inciuciano sottobanco con il centro destra. Alla regione e nelle provincie, è tutto un "io ti do questo e tu mi dai quello....". Lo sanno per esempio ad Enna, unica provincia con un PD fortissimo (e prima DS e Margherita molto forti), che potrebbe stupire chi non conosce la realtà.
La quale realtà, infatti, è molto meno incoraggiante: in pratica, il padre padrone locale diessino (ora piddino) comanda e detta legge su tutto, anche sul centro destra (che dipende da lui in pratica...): di solito vinciamo noi di "centro sinistra" (vabbè, viene da ridere...), ogni tanto lascio vincere voi di destra, in cambio di qualcosa.....
L'ultima volta il "qualcosa" sono stati i voti per il parlamento europeo del padre padrone medesimo.

Adesso, con l'appoggio a Lombardo, hanno solo ufficializzato la cosa. Per il solito bene dei siciliani, ovviamente....
commento di clint333 inviato il 30 dicembre 2009
A costo di subire le critiche di tutto il mondo affermo in tutta sincerità che ritengo che D'Alema sia proprio poco capace. Fa la politica come nei film di seconda categoria di 50 anni fa, non ha la minima sensibiltà: pensa sempre e solo a ciò che incassa subito, visibilità ZERO. E non fu un caso che prese in giro Berlusconi quando scese in politica dandogli dell'illuso ingenuo.
Anche se la politica è sporca non si rende conto che la gente è satura ed è anche in enorme difficoltà, e non ne vuole più sapere di "barbatiele da zucchero"!
commento di Anpo inviato il 29 dicembre 2009
La posizione del Pd siciliano è semplicemente una scusa per guadagnare tempo visto che non si può vincere in Sicilia senza l'UDC e visto che accordi con l'UDC non sono possibili per la vicenda Cuffaro.
Quindi, persa per persa, tanto vale la cosa giusta, evitando di perdere altri voti, e ridare la parola ai cittadini candidando una persona onesta e capace e soprattutto che non molli la regione se viene sconfitta come ha fatto la Finocchiaro.
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
29 dicembre 2009
attivita' nel PDnetwork